TikTok, nuove misure in Italia contro la disinformazione video

Arriva in Italia un nuovo sistema contro la disinformazione. Ai video con contenuti non verificati TikTok applicherà un banner di avviso.

Parliamo di

TikTok ha annunciato il lancio anche in Italia di nuove misure utili a limitare la diffusione di contenuti pericolosi, falsi o fuorvianti. Tra quelle più importanti, un banner anti-fake che apparirà su qualsiasi tipo di filmato non verificato dal social network, con l’obiettivo di tutelare gli utenti e limitarne ulteriormente la condivisione.

TikTok contro la disinformazione

Come ha spiegato sul sito ufficiale del popolare social, Gina Hernandez, Product Manager – Trust & Safety di TikTok, “la nostra community dà molto valore all’autenticità ed è per questo che noi prendiamo molto sul serio la responsabilità di contrastare i contenuti inautentici e fuorvianti, o addirittura falsi”.

Non solo rimuoviamo la disinformazione quando la individuiamo, ma collaboriamo anche con organizzazioni leader nel fact checking come PolitiFact, Lead Stories, SciVerify e, come realtà italiana, Pagella Politica, che ci aiutano a valutare l’accuratezza dei contenuti: se il fact checking conferma che un contenuto è falso, lo rimuoviamo dalla piattaforma”.

Contestualmente all’avviso su schermo, all’utente che avrà realizzato il video verrà inviato un messaggio che lo avvisa che il suo video è stato segnalato come contenuto non verificato. Nel caso un utente tentasse comunque di condividere il filmato segnalato, visualizzerebbe una nuova notifica per ricordargli che il contenuto è stato valutato come non verificato. Grazie a questo passaggio intermedio gli utenti avranno più tempo per decidere cosa fare: potranno quindi scegliere tra “Annulla” o “Condividi comunque”.

“Nei test” – spiega ancora Gina Hernandez – “abbiamo notato che la condivisione di video che contengono informazioni non verificate diminuisce del 24%, mentre i Mi Piace calano del 7%”. A partire da oggi questa nuova funzione arriva dunque in Italia, progettata e testata con Irrational Labs, realtà specializzata in scienze comportamentali, e diventa un ulteriore tassello nel costante lavoro per contrastare la disinformazione.

“La scorsa estate abbiamo sottoscritto il Codice di condotta dell’UE sulla disinformazione e durante la pandemia globale del Covid-19 ci siamo assicurati che la nostra community avesse accesso a informazioni di salute pubblica affidabili e autorevoli“, ha infine dichiarato la Product Manager – Trust & Safety di TikTok. “Continueremo a investire in prodotto, partnership e strategie per aiutare a promuovere una community autentica e accogliente”.

Ti potrebbe interessare