Sony porterà sui telefoni i franchise più noti di PlayStation

Sony ha annunciato di voler portare su dispositivi mobile alcuni dei suoi franchise più popolari.

Sony non ha avuto un grande successo con i franchise di giochi per PlayStation su dispositivi mobile, a meno che non si contino pezzi unici come Uncharted: Fortune Hunter. Le cose, tuttavia, potrebbero presto cambiare: sembra infatti che Sony stia assumendo un dirigente presso PlayStation Studios che si occuperà di portare i “franchise più popolari” di PlayStation sui telefoni. Sebbene non ci siano informazioni su titoli o tempi, il nuovo Head of Mobile dovrebbe sviluppare una strategia da tre a cinque anni.

L’azienda ha provato in passato a fondere il marchio PlayStation con gli smartphone, ma senza successo. A parte un piccolo numero di giochi, l’esempio più grande di questa tendenza è l’Xperia Play – un “telefono PlayStation” che cercava di anticipare i tempi del mobile gaming, ma che si rivelò un flop commerciale.

Non è difficile capire perché Sony dovrebbe investire su questo mercato. Potrebbe portare il marchio PlayStation a un pubblico molto più ampio e, ovviamente, trarre profitto dagli acquisti in-app. Titoli come Fortnite, PUBG e Roblox devono gran parte del loro successo a coloro che giocano su smartphone e tablet. La sfida, ovviamente, sta nel modo in cui sarà sviluppata questa strategia. I giochi stessi devono adattarsi ai dispositivi mobile senza perdere ciò che li rende speciali sulla console. Potrebbero non avere successo se venissero in un certo senso snaturati.

A proposito di PlayStation, di recente è stato annunciato che Sony chiuderà il PlayStation Store il 2 luglio sulle console PS3 e il 27 agosto sui dispositivi PlayStation Vita.

Ti potrebbe interessare