Netflix apre anche allo streaming di videogiochi?

Secondo indiscrezioni Netflix avrebbe contattato dei veterani del settore per aprire una possibile divisione videogame.

Parliamo di

Non solo film e programmi: secondo alcune indiscrezioni riportate dalla stampa americana, Netflix starebbe pensando di espandere la sua offerta di intrattenimento aprendo anche a quello correlato al settore dei videogiochi. Secondo quanto riferito dai media d’oltre oceano, la nota piattaforma di streaming starebbe cercando un dirigente “esperto del settore” per formare un team “di veterani” per creare, sembra, contenuti al di fuori dal cinema e dalla televisione.

Netflix apre allo streaming di videogame?

Il colosso dello streaming video a pagamento, fresco del raggiungimento dei 200 milioni di utenti in tutto il Mondo, pensa probabilmente di ampliare così ulteriormente la sua offerta a contenuti differenti, per attirare anche una maggiore fetta di pubblico. Inoltre vorrebbe ottimizzare molte di quelle sue proprietà intellettuali parecchio amate dal pubblico, che potrebbero essere convertite in videogiochi. Netflix lo ha già fatto per la terza stagione di Stranger Things, ma potrebbe anche ambire a produzioni di fattura e complessità maggiore, magari appoggiandosi a collaborazioni con team esterni di un certo peso.

Oppure puntare solo a produzioni interne meno dispendiose dal punto di vista produttivo (più magari i grandi classici arcade di terze parti), ma lo stesso in grado di intrattenere e divertire giocando in streaming da computer, tablet, smartphone selezionati e, soprattutto, TV. Niente console, download, installazioni, aggiornamenti, tempi di attesa, quindi: basterebbe un click, come per Google Stadia, per entrare in gioco, anche da YouTube.

Netflix continua quindi a pensare a nuovi modi per intrattenere al meglio i propri clienti, pensando sia a forme di contenuti più variegati che a funzioni in grado di soddisfare ogni tipologia di utenza, come nel caso del tasto Riproduci qualcosa, pensato per tutti coloro che di solito trascorrono parecchio tempo prima di scegliere qualcosa da guardare, o che addirittura non sanno letteralmente cosa vedere, “aiutati” in questo modo a rompere gli indugi facendo automaticamente partire un contenuto mai visto prima dall’utente.

Ti potrebbe interessare