Twitter, la funzione Spaces arriva sul web

Twitter accoglie la funzione Spaces, per le conversazioni audio di gruppo, anche sul web dopo un primo periodo di sperimentazione su dispositivi mobile.

Parliamo di

Twitter ha sviluppato Spaces, la funzione audio lanciata lo scorso dicembre, come mezzo per espandersi oltre i tweet. Con Spaces, già disponibile su iOS e Android, era chiaro dove sarebbe voluta andare a parare la società creando delle talk room in stile Clubhouse. Adesso (come riportato da The Verge) la feature viene accolta anche dal sito web di Twitter; non rimane più, quindi, prerogativa delle app.

Va tuttavia specificato che la creazione delle stanze è possibile solo tramite app Android e iOS (opzione consentita agli utenti con almeno 600 follower), ma per seguire la discussione può essere usato anche il browser. Per quanto riguarda il modo in cui funzionerà sul web, Twitter ha rivelato che gli utenti saranno in grado di visualizzare in anteprima gli Spaces in una finestra pop-up prima di partecipare, dove potranno vedere una descrizione e alcuni (o tutti) i partecipanti in base alla dimensione della stanza. Entrando negli Spaces, le persone saranno anche in grado di continuare a navigare normalmente visualizzandoli come finestra ridotta a icona sul lato destro. Lo stesso pop-up mostrerà anche le trascrizioni per gli utenti non udenti e ipoudenti, e per coloro che potrebbero voler seguire una conversazione con l’audio disattivato.

Twitter ha recentemente affermato di essere al lavoro per rendere gli spazi più accessibili con didascalie ed etichette. L’azienda ha ribadito che l’accessibilità e la trascrizione erano tra le sue aree di interesse per la versione web, insieme a funzioni come promemoria e programmazione. Dà inoltre priorità all’infrastruttura e all’interfaccia utente per apprendere come adattare al meglio la funzionalità alle dimensioni dello schermo.

Ti potrebbe interessare