Iliad cambia le condizioni di contratto: rischio future rimodulazioni?

Iliad cambia un aspetto chiave delle sue Condizioni Generali di Contratto: la rimodulazione dell’offerta. Ma è davvero così? La nostra analisi.

Parliamo di

Per anni Iliad ha fatto del suo slogan “Per sempre”, in riferimento al mantenimento definitivo delle condizioni contrattuali sottoscritte al momento e senza quindi il rischio di future rimodulazioni, uno dei suoi cavalli di battaglia per vincere la concorrenza e assicurarsi un elevato numero di utenti. Da oggi, però, le cose potrebbero cambiare, almeno per i futuri clienti e nuove promozioni della società francese che opera nel campo delle telecomunicazioni. Iliad, infatti, ha da pochi giorni introdotto nuove Condizioni Generali di Contratto per alcune offerte specifiche, con delle novità che riguardano proprio questo importante aspetto dei suoi servizi.

Iliad, fine di un’epoca?

Il contratto tra Iliad Italia S.p.A. e l’utente finale per la fornitura di servizi di telefonia mobile prevede una nuova clausola che permette all’azienda di riformulare l’offerta sottoscritta da un cliente. E’ quanto si legge nell’Articolo 9 delle Condizioni Generali di Contratto (scaricabile da qui), dove è esplicitamente scritto che Iliad si riserva il diritto di apportare modifiche al Contratto, comprese le condizioni economiche, ma con specifica esclusione della tariffa mensile delle offerte espressamente applicate con “Per Sempre”. Ad ogni modo, nello specifico, i motivi per i quali Iliad potrebbe cambiare il piano tariffario di un’offerta sono:

  • Sopravvenute esigenze tecniche, economiche od organizzative (anche con riferimento a modifiche e interventi sulla rete o sulle strutture commerciali);
  • Mutamenti nel quadro normativo e regolatorio di riferimento che incidano sull’equilibrio economico e/o in maniera significativa su aspetti organizzativi;
  • Esigenza di assicurare il corretto ed efficiente utilizzo del Servizio e della SIM.

“L’utente – specifica ancora l’azienda – verrà tempestivamente informato delle modifiche contrattuali previste e delle relative ragioni anche attraverso e-mail, SMS e/o avviso sul Sito Internet. Le modifiche contrattuali acquisteranno efficacia decorsi 30 giorni dalla data in cui sono state comunicate al cliente che, entro lo stesso termine, potrà recedere dal Contratto (anche chiedendo la portabilità) senza costi di disattivazione. In caso di mancata comunicazione del recesso entro il suddetto termine di 30 giorni, le modifiche contrattuali si intenderanno accettate dall’utente”.

Cambia davvero qualcosa?


Leggendo attentamente i vari passaggi dell’articolo, si evince che in realtà le nuove condizioni, essendo entrate in vigore dal 25 maggio 2021, varranno solamente per coloro che sottoscriveranno le nuove offerte lanciate da Iliad dopo quella data. Non solo: significa anche che tutte le promozioni che verranno presentate ancora con la clausola “Per Sempre”, manterranno i costi mensili promossi e sottoscritti dal cliente. Quindi non cambierà nulla. Semmai è probabile che le rimodulazioni possano eventualmente riguardare i contenuti o i dispositivi presi insieme a una promozione. La clausola, infine, lascia intendere che in futuro l’operatore potrebbe lanciare delle nuovo tipologie di offerte, ma senza la garanzia “Per Sempre”.

Ti potrebbe interessare