Anche Instagram si adegua e allunga la durata dei Reels

Dopo TikTok, anche Instagram incrementa la durata massima dei suoi Reel, in questo caso a un minuto.

Parliamo di

Anche Instagram si adegua ai tempi e alle esigenze dei suoi utenti, allungando la durata dei Reel a un minuto. In questo modo, sulla falsariga di quanto fatto in questi mesi da TikTok, che ha da poco introdotto la possibilità addirittura di registrare video lunghi tre minuti, viene data la possibilità ai creatori di contenuti di avere un po’ più di spazio con cui lavorare, soprattutto per chi si occupa di video di cucina, narrazione o argomenti che non sempre si possono sintetizzare in 30 secondi. E’ vero che i reel possono essere registrati in una serie di clip (uno alla volta), tutti insieme o usando caricamenti di video della galleria, così da aggirare il problema, ma il metodo alla fine risultava un po’ scomodo.

Instagram, più spazio ai creators


I Reels, lo ricordiamo, sono stati ideati per consentire ai creators e alle aziende di realizzare brevi video di intrattenimento su Instagram. I filmati possono essere registrati e modificati con audio, effetti e nuovi strumenti creativi. I video finali possono poi essere condivisi sul Feed, e quelli creati da account pubblici possono essere scoperti tramite un nuovo spazio nella sezione Esplora, dove diventano visibili a un pubblico più ampio, viceversa saranno visibili solo ai follower.

“Non sono ancora soddisfatto”, – ha dichiarato Adam Mosseri – “Stiamo crescendo sia in termini di condivisione che di consumo, ma abbiamo ancora molta strada da fare. E dobbiamo essere onesti che TikTok è avanti”.

Il “boss” di Instagram è infatti convinto del fatto che la piattaforma debba migliorare nel costruire e fornire quindi strumenti più potenti e creativi che diano alle persone che sono più creative e realizzano contenuti per vivere, la possibilità concreta di “poter ideare e fare cose davvero esplosive”. Mosseri ha affermato che l’azienda deve in tal senso operare per realizzare delle risorse specifiche per ciascuno dei suoi servizi, in maniera tale da fare “chiarezza” sulle loro differenze e funzioni.

Mosseri ha citato come esempio IGTV, l’applicazione video indipendente per smartphone Android e iOS che consente la pubblicazione e la visualizzazione di video più lunghi rispetto allo standard di Instagram:”la maggior parte delle persone” probabilmente non conosce la differenza tra i video pubblicati su Instagram e quelli su IGTV, che esiste dal 2018, “e magari non ha chiaro” quale utilizzare al meglio in base alle proprie esigenze. “Instagram deve semplificare, consolidare le idee e tornare a concentrarsi sulla semplicità e sull’artigianalità”.

Ti potrebbe interessare