YouTube: sottotitoli automatici per le live e nuove opzioni audio

YouTube annuncia i sottotitoli automatici per le dirette insieme a nuove opzioni audio, come la funzione per l’audio multitraccia.

Parliamo di

YouTube ha annunciato alcuni importanti aggiornamenti che riguardano l’accessibilità e l’inclusività per i suoi contenuti video. In particolare si parla di sottotitoli automatici durante le dirette streaming sulla piattaforma e la possibilità di inserire più tracce audio ai video. “Migliorare l’accessibilità”, spiega in una nota sul suo blog ufficiale YouTube, “è una priorità assoluta per noi, e ci auguriamo che questi aggiornamenti aiutino i creator a raggiungere un pubblico più ampio”. Vediamo come nel dettaglio.

YouTube sempre più inclusivo

Le novità più importanti riguardano senz’altro i sottotitoli automatici nei filmati dal vivo durante, come accennato prima, le dirette streaming sulla piattaforma, per qualsiasi live streaming e per tutti i creator indipendenti. A partire da oggi, gli utenti possono abilitare i sottotitoli automatici in tempo reale per qualsiasi live streaming in inglese, per renderli più inclusivi e accessibili. In precedenza questa funzione era disponibile solo per i canali con più di 1.000 iscritti, ma la piattaforma ha rimosso tale requisito. Maggiori dettagli sono disponibili nel Centro assistenza di YouTube. Nei prossimi mesi, comunque, il social prevede di espandere la funzione in tempo reale a tutte le 13 lingue di sottotitoli automatici supportate.

Il servizio attualmente è disponibile solo su Desktop, ma entro la fine dell’anno verrà introdotto su Android e iOS. Sui dispositivi mobili verrà anche sperimentata l’opzione di digitare nella barra di ricerca nella parte superiore della trascrizione per trovare parole chiave specifiche.

Per quanto riguarda l’audio, YouTube sta testando con un piccolo gruppo di creatori di contenuti la possibilità di aggiungere più tracce audio ai loro video, che contribuiranno a fornire quindi un sonoro multilingue per un pubblico internazionale, e audio descrittivo per persone non vedenti o ipovedenti. La distribuzione al pubblico di questa funzione non ha ancora una data, ma Google, l’azienda proprietaria della piattaforma, spera di renderla disponibile nei prossimi trimestri. Infine, tornando all’argomento didascalie, procedono i lavori sull’Editor Sottotitoli annunciato nei mesi scorsi, ovverosia un nuovo sistema di autorizzazione all’interno di YouTube Studio che consentirà ai creator di delegare la creazione di sottotitoli sul proprio canale a coloro di cui si fidano.

Ti potrebbe interessare