DAZN verso l’addio alla visione in contemporanea su due dispositivi

La stretta potrebbe arrivare a breve: DAZN sarebbe in procinto di dire addio alla visione in contemporanea su 2 dispositivi per ogni account.

Parliamo di

La mossa che in molti non si aspettavano e che sta già mandando migliaia di utenti su tutte le furie: a partire dal prossimo dicembre DAZN non permetterà più la visione in contemporanea di uno stesso contenuto su due diversi dispositivi. Il tempo della condivisione, quindi, sta per finire.

Quello che fino ad oggi è stato uno dei claim di DAZN – la scritta Puoi guardare con 2 dispositivi diversi contemporaneamente e connettere fino a 6 dispositivi è ancora ben in evidenza nella pagina principale del servizio – è pronto a diventare parte del passato e il motivo sarebbe presto detto, anche se non abbiamo conferme ufficiali in tal senso: perché permettere una doppia visione con un solo account quando potresti avere maggiori entrare con due account diversi?

DAZN doppio account

DAZN non ha ancora confermato la novità, ma secondo IlSole24Ore la comunicazione ufficiale sarebbe in fase di invio per tutti gli utenti. DANZ è obbligata ad avvisare gli utenti con almeno 30 giorni di anticipo, dando così la possibilità ai clienti della piattaforma di non rinnovare l’abbonamento a seguito di un cambiamento così radicale che non va a punire soltanto chi condivide l’account con un amico, ma anche chi lo utilizza all’interno della stessa famiglia.

Secondo il quotidiano il motivo non sarebbe soltanto legato alle maggiori entrate che arriverebbero da una mossa così insolita per un servizio di streaming, ma anche al fenomeno della pirateria che ridurrebbe il valore dei diritti ottenuti da DAZN per la Lega Serie A. Anche se, sempre secondo IlSole24Ore, “si sarebbe riscontrato un 20% di media di utilizzi fraudolenti di questa doppia utenza contemporanea”, dati tutto sommato non così alti rispetto all’inevitabile calo nell’utilizzo del servizio che ci sarà nei mesi successivi all’annuncio di questo cambiamento.

La delusione e la rabbia degli utenti, soprattutto di fronte ad un servizio tutt’altro che impeccabile in questi ultimi mesi di attività di DAZN, sta già sfociando sui social network e non è escluso che la piattaforma di streaming, temendo un calo importante negli abbonamenti, deciderà di fare un passo indietro rispetto alle intenzioni. Ne scopriremo sicuramente di più nei prossimi giorni.

Ti potrebbe interessare