Rischio Asteroide 2022 AE1: cosa c’è da sapere

A gennaio è stato identificato un asteroide con potenziale impatto sulla Terra per il 4 luglio 2023: ora è ufficiale, l’impatto non ci sarà.

Partiamo subito da una premessa: l’impatto con l’asteroide 2022 AE1 e la Terra non ci sarà. La conferma arriva dalla ESA, che ha ufficialmente eliminato il corpo celeste dalla lista degli oggetti pericolosi.

Tutto è iniziato a gennaio, quando questo asteroide è stato visto nello spazio con una rotta potenzialmente pericolosa: subito sono stati fatti i vari accertamenti e ne è uscito fuori un risultato della scala Palermo – quella che definisce se un oggetto è potenzialmente rischioso per il pianeta – con un valore di -1.5.

2022 AE1: l’asteroide non impatterà la Terra

Gli studi di Marco Micheli però hanno fatto abbassare il valore a -0.6, avvicinandolo paurosamente ai numeri positivi (che nella scala definiscono gli eventi da tenere sott’occhio perché rischiosi). Ciò che ne è uscito fuori, purtroppo, è stato bloccato poi per una settimana a causa della Luna Piena.

asteroide

Il NEOCC, Near-Earth Object Coordination Center, non ha potuto fare rilevamenti per quella settimana, lasciando tutti i ricercatori in ansia e terrore, almeno fino a che non è stato puntato di nuovo il telescopio sull’asteroide, o meglio, sul punto dove si sarebbe dovuto trovare in quell’istante.

La sorpresa è stata che l’asteroide non c’era, o meglio, non era presente in quel punto, evidenziando quindi un calo netto della pericolosità, che ha portato oggi alla rimozione dalla lista degli oggetti pericolosi. Non sappiamo se i calcoli iniziali erano sbagliati o se magari non tutte le variabili erano state messe in conto, resta il fatto che non c’è da preoccuparsi per 2022 AE1, visto che l’asteroide non impatterà la Terra.

Ricordiamo che questo corpo di 70 metri di diametro, nonostante si sarebbe per la gran parte sgretolato a impatto con l’atmosfera, avrebbe potuto comunque arrecare danni a eventuali cittadine o località a causa di un impatto, visto che persino un oggetto di pochi millimetri con quella energia cinetica potrebbe davvero danneggiare case e strutture, se non persone.

Ti potrebbe interessare