Autore: Guido Grassadonio

Nato a Palermo nel 1983, si laureato in Filosofia della conoscenza e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Palermo ed in Filosofia e studi teorico critici (Laurea Specialistica) presso L'Università Sapienza di Roma. Da sempre interessato alle tematiche informatiche, politiche e ambientali, collabora con OneBlog dal dicembre 2009.

Svezia: IPRED compie un anno

Guido Grassadonio, 7 Aprile 2010 - Lo scorso primo aprile, mai data fu più appropriata, la legge IPRED ha compiuto un anno di vita e è stata celebrata ironicamente da TorrentFreak come la migliore legge anti-pirateria di tutti i tempi.

Spagna: minacce da Hollywood al “Ministero Pirata”

Guido Grassadonio, 6 Aprile 2010 - Continua la lunga odissea della Spagna nel tentativo di giungere a una legge sul copyright e sulla pirateria online “equilibrata”. Non bastavano le critiche alla nuova proposta del governo che dalla società civile cominciano a fioccare, ma le stesse lobby dello spettacolo hanno iniziato ad alzare il tiro.

USA: isoHunt ancora sotto pressione

Guido Grassadonio, 1 Aprile 2010 - La situazione di isoHunt è sempre più ingarbugliata. Avevamo parlato non molto tempo fa delle pressioni della MPAA perché il sito implementi una blacklist di parole chiave: tutti i file contenenti quei termini che presumibilmente stanno violando i diritti di copyright, dovrebbero essere automaticamente eliminati tra i risultati delle ricerche.

Processo contro OiNK: tutti liberi

Guido Grassadonio, 31 Marzo 2010 - Si è concluso praticamente con un nulla di fatto il processo seguito alla “Operation Ark Royal“, che aveva portato alla chiusura di OiNK e all’arresto di cinque persone nell’ormai lontano 2007. I primi quattro “uploader” sono stati condannati meno di un anno fa ai servizi sociali e sanzionati con una multa; nulla se si considera […]

Pirati spiati da studenti: nuova idea della Warner Bros

Guido Grassadonio, 30 Marzo 2010 - La Warner Bros ha avuto senz’altro un’idea originale: pagare dei giovani studenti universitari per “spiare” le attività pirata in rete. La grande multinazionale americana dello spettacolo non baderà a spese, offrendo una cifra pari a 17.500 sterline (pari a circa 19.500 euro) per un anno di lavoro.

Spagna: economisti contro le leggi antipirateria

Guido Grassadonio, 29 Marzo 2010 - Ci capita sempre più spesso di interessarci della situazione spagnola, incastrata fra una legislazione estremamente permissiva per quanto riguarda il filesharing e le spinte anti-pirateria richieste a gran voce dalle lobby che trovano nel governo Zapatero, in verità un po’ in affanno, un ascoltatore spesso troppo attento.

Colombo-BT: ora gli amministratori rischiano il carcere

Guido Grassadonio, 26 Marzo 2010 - Gli ex amministratori del sito torrent italiano Colombo-BT rischiano il carcere. Il sito era stato chiuso dalle autorità del nostro paese già nel 2008. Si trattava di una comunità con circa 400.000 iscritti e ben 36.328 file ospitati e condivisi.

Dopo The Pirate Bay, oscurata anche Labaia

Guido Grassadonio, 25 Marzo 2010 - Abbiamo già scritto dell’oscuramento di The Pirate Bay voluto in Italia dal Tribunale di Bergamo, spiegando i motivi per cui ritenevamo inutile e poco producente questa decisione. In queste settimane sono stati immessi in rete vari siti “ponte”, che permettevano di avvalersi del celebre motore di ricerca senza doversi collegare direttamente alla baia originale. Il […]

Spagna: il filesharing senza fine di lucro è legale

Guido Grassadonio, 16 Marzo 2010 - Colpo di scena in Spagna. Forte delle nuove leggi, la SGAE (Sociedad General de Autores y Editores) aveva chiesto la chiusura di numerose realtà P2P. Infatti, il paese iberico è stato per anni un porto franco per server, tracker e siti grazie a leggi permissive e tolleranti, almeno fino alla decisione del governo di cedere […]

µTorrent 2.0: i tracker lanciano accuse di scorrettezza

Guido Grassadonio, 15 Marzo 2010 - Non sempre le innovazioni portano benefici nell’immediato. È quello di cui hanno fatto esperienza le comunità BitTorrent in questi ultimi mesi. Come avevamo annunciato, la versione 2.0 di µTorrent ha implementato il protocollo di trasferimento µTP. Questo garantisce prestazioni migliori e gestisce meglio il traffico, impedendo i noti problemi di congestione della rete generati dal […]

Hadopi in Francia? La pirateria continua a crescere

Guido Grassadonio, 11 Marzo 2010 - Non siamo stati i soli a prevederlo: la famigerata dottrina Sarkozy, la legge dei “Three Strikes”, sembra proprio aver fallito il suo obiettivo. Come è noto, la legge prevede la disconnessione definitiva da Internet per tutti gli utenti scoperti per più di tre volte a condividere file illegalmente. Un’agenzia a nome Hadopi è stata creata […]

LimeWire proteggerà i suoi utenti tramite AVG

Guido Grassadonio, 10 Marzo 2010 - Tra i nemici più pericolosi degli utenti P2P sicuramente dobbiamo annoverare la proliferazione di file infettati da malware. Si tratta di un problema che riguarda milioni di utenti in tutto il mondo, potenzialmente tutti coloro che praticano filesharing su sistemi Windows. Virus, trojan, worm delle più svariate forme e pericolosità, circolano ormai da anni nascosti […]

Olanda: i pirati concorrono alle elezioni nazionali

Guido Grassadonio, 9 Marzo 2010 - Tempo fa abbiamo parlato della particolare situazione olandese. I Paesi Bassi hanno una legislazione che, di fatto, ammette il download di file protetti da copyright. La pressione delle lobby dello spettacolo perché questa situazione cambi sta, però, montando da diverso tempo. Sarà forse per scongiurare una riforma del genere che il partito pirata olandese ha […]

Ubisoft: sul P2P le crack per Assassin’s Creed II e Silent Hunter 5

Guido Grassadonio, 5 Marzo 2010 - Niente da fare. I tanto temuti strumenti DRM non stanno funzionando. Recente è la notizia che Ubisoft abbia implementato nei suoi videogiochi delle nuove limitazioni: i programmi, per funzionare, necessiteranno di una continua connessione Internet; in questo modo l’azienda spera di impedire la circolazione di copie pirata. Il meccanismo è stato però bypassato in pochissime […]

La GGF voleva anche Mininova

Guido Grassadonio, 4 Marzo 2010 - La notizia di oggi non può che lasciare di stucco. Pare che la Global Gaming Factory abbia offerto, mesi fa, milioni di dollari per l’acquisto di The Pirate Bay e di Mininova. L’obiettivo? Trasformare i due siti “pirati” in un business legale: dei media Store carichi di contenuto scaricabile con il beneplacito, stavolta, dei titolari […]

Google censura la home di BTJunkie

Guido Grassadonio, 3 Marzo 2010 - TorrentFreak riporta la notizia che Google avrebbe smesso di dare, come risultato delle sue ricerche, la home page di BTJunkie. Non sarebbe la prima volta che i ragazzi di Mountain View censurano momentaneamente un motore di ricerca per torrent. Era successo già, anche se solo temporaneamente, a The Pirate Bay.

Il vero nemico dei CD è il digitale

Guido Grassadonio, 26 Febbraio 2010 - Un articolo pubblicato su ArsTechnica riporta alcuni dati molto interessanti. Pare che la crisi dell’industria musicale sia in fase di rallentamento. Certamente tra il 2007 e il 2009 ci sono stati ben 33 milioni di acquisti in meno per quanto riguarda CD, ma contemporaneamente si è assistito ad un timido rialzo degli introiti generali. Merito […]

Allarme FTC: dati sensibili e finanziari diffusi via P2P

Guido Grassadonio, 25 Febbraio 2010 - L’uso di sistemi P2P è da sempre fonte di gioie e dolori per gli utenti alla prime armi. È noto infatti che, oltre ad aprire le porte ad un mondo di file condivisibili, apra anche le porte del nostro computer a malware e intrusioni estranee non gradite. Per utenti mediamente esperti, non c’è vero pericolo, […]

“isoHunt Lite” per vincere in appello

Guido Grassadonio, 24 Febbraio 2010 - Abbiamo già parlato in passato dei problemi giudiziari vissuti oltreoceano da isoHunt, il celebre motore di ricerca BitTorrent. La novità è che, mentre Gary Fung sta preparando l’appello alle decisioni prese a dicembre dalle autorità giudiziarie competenti, il sito è tornato attivo in formato “lite”.

Sanremo: Rudy Zerbi tenta gli ISP

Guido Grassadonio, 22 Febbraio 2010 - Il Festival di Sanremo ha portato, a quanto pare, molte polemiche, come ormai di consuetudine. Tra le discussioni avvenute a margine, sono sicuramente da segnalare le esternazioni di Rudy Zerbi, presidente di Sony Music Italia, sul problema della pirateria musicale: È iniziato il festival di Sanremo e c’è già chi è pronto a mettere in […]

  1. Prima
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7