Cruz, il browser

No, non è quello che ha avuto da dire con José Mourinho. Cruz, invece, è un nuovo browser per ambiente Mac. Le premesse sembrano essere buone. Riprendendo pari pari da Edit:

  • supporto nativo per gli script basati su Greasemnokey;
  • estendibilità tramite plug-in;
  • modalità full screen;
  • supporto per TinyUrl;
  • creazione di finestre di applicazioni;
  • possibilità di creare a attivare barre laterali personalizzabili.

Basato su WebKit come già il predecessore Safari, Cruz (che richiede Mac OS X 10.5 o superiore) si differenzierebbe soprattutto in quanto a funzionalità avanzate ed approccio all’interfaccia. In periodi di grandi rivoluzioni nel mondo dei browser, chissà che non ci sia spazio anche per un ennesimo “terzo incomodo”.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti