David Rutter illustra le migliorie di FIFA 10

David Rutter, Line Producer di FIFA 10, illustra i miglioramenti del gioco
David Rutter, Line Producer di FIFA 10, illustra i miglioramenti del gioco

Sul blog EA Sports Football World il line producer di EA Sports, David Rutter, ha spiegato ai fan su cosa si è insistito in sede di sviluppo di FIFA 10 per migliorare le caratteristiche del titolo.

Rutter ha dichiarato che in sede di rifinitura del gameplay della serie FIFA, in occasione dell’uscita dell’edizione 2010, si è prestata particolare attenzione a 7 caratteristiche principali:

  • Comportamento dei giocatori: ogni giocatore reagirà adesso in maniera differente a seconda degli episodi di una partita. I giocatori posti a distanza dall’azione di gioco avranno un atteggiamento più rilassato. Man mano che l’azione si avvicina ai calciatori inattivi, questi staranno in allerta per poi passare in maniera repentina all’azione vera e propria intervenendo sul portatore di palla o schierandosi a seconda del modulo avversario e della fromazione della propria squadra, impostata dall’utente.
  • Controllo di palla: lo stop, a seguire e non, sarà adesso eseguito in maniera più intelligente, poiché i calciatori non seguiranno più la traiettoria in maniera meccanica, recandosi nel punto in cui la palla potrebbe arrivare per prima, ma si posizioneranno nel punto in cui approssimativamente il pallone potrebbe andare a finire anche considerandone i rimpalli e rimbalzi vari e, nell’evenienza, cercando anche di precedere l’avversario.
  • Posizionamento in campo: mediante il nuovo sistema di posizionamento Position Priority, i calciatori virtuali avranno una maggiore consapevolezza del loro ruolo in campo, evitando di lasciare scelleratamente la propria posizione se non quando adeguatamente coperti o in casi di necessità. Per tale ragione un difensore potrà lasciare la propria posizione se, per esempio, ci si troverà sullo 0-0 o in condizioni di svantaggio al 90′ e ci si appresti a battere un calcio d’angolo, o, al contrario, un difensore eviterà di salire verso l’area avversaria prima di essersi assicurato una buona copertura alle sue spalle.
  • Passaggi: con una maggiore consapevolezza degli spazi in cui il pallone andrà a scorrere dopo un passaggio, i giocatori potranno contare su un sistema di passaggi ottimale, più intelligente e più preciso.
  • Tiri: se una cosa faceva storcere un po’ il naso nelle precedenti iterazioni era l’effetto sul pallone dopo un tiro. Talvolta la sfera si alzava in maniera inaspettata, altre volte essa ricadeva quasi fosse radiocomandata. Con una migliore implementazione di fisica e di effetti di movimento del pallone, FIFA 10 avrà un sistema di tiri decisamente più realistico e adatto ai differenti contesti in cui un tiro può avvenire.
  • Difesa: in FIFA 10 si è cercato di elevare al massimo il realismo anche nei tackle in scivolata e in piedi. Le scivolate saranno più o meno efficaci e più o meno durature e lunghe a seconda della bravura del difensore. I tackle in piedi invece, forse un po’ troppo efficaci in FIFA 09, saranno adesso meno prevedibili e meno scontati.
  • Portieri: le parate dei portieri sono state migliorate, in maniera tale da evitare clamorose papere (tranne in alcune occasioni in cui, all’insegna del realismo, qualche errore ci può anche stare) e per cercare di evitare che i movimenti dei portieri appaiano prevedibili e facilmente aggirabili sempre con le stesse meccaniche.

Rutter ha aggiunto che FIFA 10 sarà mostrato dal 19 al 23 agosto 2009 in quel di Colonia, in Germania, in occasione dell’evento GamesCom.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti