Microsoft con Huawei nella battaglia con gli Usa?

Il presidente di Microsoft ha confermato il suo appoggio a Huawei, ammettendo che il presidente Trump utilizza misure diverse nei confronti della cinese.
Il presidente di Microsoft ha confermato il suo appoggio a Huawei, ammettendo che il presidente Trump utilizza misure diverse nei confronti della cinese.

Mentre Huawei sta ancora combattendo contro il ban degli Stati Uniti, ha trovato parole di conforto dal suo alleato a lungo termine, Microsoft. Il presidente e Chief Legal Officer dell’azienda, Brad Smith, ha dichiarato a Bloomberg Businessweek che la società cinese viene trattata in modo non equo dal presidente Trump.

Smith ha affermato che il divieto non avrebbe dovuto avvenire senza basi solide, logica e stato di diritto. Ha aggiunto che Microsoft ha chiesto alle autorità statunitensi di spiegare le ragioni del divieto. A maggio, Huawei è stata inclusa nella black list del Dipartimento del Commercio statunitense, con conseguenti divieti dal fare business con le principali società Usa come Google, Intel e Qualcomm . Ciò ha voluto dire impossibilità di utilizzare prodotti come i chip di Qualcomm o i servizi di Google, incluso Android, per i suoi prossimi prodotti. Mentre il gigante della tecnologia cinese ha avuto due estensioni di 90 giorni dalle autorità, non sarà in grado di godere che di una licenza temporanea per i prossimi prodotti.

Ed è per questo che vige il più alto mistero sull’imminente Mate 30 Pro, che verrà lanciato anche senza le app di Google, il 18 settembre, da Monaco di Baviera. A giugno, Trump ha dichiarato che Huawei poteva riprendere gli scambi commerciali in settori che non riguardano la sicurezza nazionale, ma l’esatta portata di tale annuncio non è ancora chiara. Il gruppo di Shenzen è stato un partner a lungo termine di Microsoft in diverse aree tecnologiche. Tuttavia, nessun’altra organizzazione è stata davvero esplicita nel sostenere la società cinese, fino a questa mossa di Redmond, naturalmente.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti