Primo trimestre del 2022 da record per Microsoft

Servizi come cloud, Microsoft 365 e Xbox trascinano il colosso di Redmond: ricavi in forte crescita su tutti i fronti per Microsoft.
Servizi come cloud, Microsoft 365 e Xbox trascinano il colosso di Redmond: ricavi in forte crescita su tutti i fronti per Microsoft.

I dati, estrapolati dal trimestre che va dal primo gennaio al 31 marzo, 2022 parlano chiaro: Microsoft ha fatto registrare un aumento dei ricavi considerevole.

Nello specifico, i dati ufficiali parlano di un incremento, rispetto allo stesso periodo del 2021, del 18%. Un vero e proprio boom per il colosso di Redmond, con prodotti come Office, servizi cloud e LinkedIn a trascinare verso questi numeri straordinari l’azienda. A testimonianza di ciò, nel corso del lasso di tempo preso in esame, le azioni Microsoft hanno guadagnato il 9% del loro valore.

Intelligent Cloud ha offerto la maggior crescita, con un aumento del 29% per quanto riguarda i ricavi. Microsoft 365, ovvero la suite office, ha da solo fatto registrare un aumento dell’utenza del 16% e, a ruota, anche tutti gli altri servizi sembrano aver incrementato il giro d’affari.

Bene anche il gaming, con vendite console (grazie ai buoni risultati di Xbox Series X e S) che hanno fatto registrare un aumento del fatturato pari al 14%.  Sempre in ottica hardware, non sfigurano le prestazioni di Surface, con un incremento di vendite del 13%.

I segreti di un trimeste d’oro per Microsoft

Il trend positivo dell’azienda fondata da Bill Gates ha diverse motivazioni. L’introduzione di diverse nuove soluzioni a livello di servizi cloud, ha senza ombra di dubbio premiato Microsoft.

Allo stesso tempo, quanto offerto con Microsoft 365 sembra aver convinto particolarmente l’utenza, fornendo una risposta decisa ai competitor sempre più numerosi nonché agguerriti. Nello specifico, la proposta di Microsoft 365 Family ha sicuramente contribuito a questi risultati.

Stiamo infatti parlando di un pacchetto che si presta all’uso familiare o di un piccolo gruppo di colleghi. Un singolo account infatti, permette la creazione di ben 6 diversi utenti. Ognuno di essi può usufruire di 1 TB di spazio per l’archiviazione file in cloud e della possibilità di utilizzare il proprio profilo anche su 5 dispositivi diversi.

Sotto questo punto di vista, Microsoft 365 Family  non funziona solamente su Windows, ma si presenta come perfettamente a proprio agio anche su macOS, Android e iOS.

Tutto ciò permette non solo di utilizzare gli strumenti solitamente collegati alla suite Office (Word, Excel, PowerPoint eccetera) ma anche di avere accesso a una serie di modelli premium tra icone, fonts e foto per arricchire i propri documenti e le proprie presentazioni.

Infine, anche il prezzo di Microsoft 365 Family risulta accessibile: se l’abbonamento mensile è di 10 euro, risulta possibile tagliare i costi con quello annuale, che permette di usufruire dei servizi per appena 99 euro annui.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti