QR code per la pagina originale

Echo 3a generazione: altoparlante smart con Alexa

Il nuovo Echo ricalca design e sound di Echo Plus mantenendo il prezzo della vecchia generazione.

A partire da

€ 99

In offerta su Amazon

€ 79

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Design9
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo9
Pro

Design, resa audio, prezzo

Contro

Niente da segnalare

Di , 31 Ottobre 2019

Durante lo scorso evento hardware tenutosi a Seattle, e a due anni dal lancio della seconda generazione di Echo, Amazon rinnova quello che è stato il suo dispositivo con Alexa portandolo alla terza generazione e proponendo un design comune agli altri smart speaker della linea. Vediamo quindi quali sono state le nostre impressioni a proposito del nuovo Amazon Echo di terza generazione.

Confezione e Design ()

La confezione di vendita è come consuetudine molto semplice: all’interno della scatola sono contenuti il dispositivo ed il cavo di alimentazione.

Il nuovo Amazon Echo di terza generazione ha un design cilindrico con diametro di 99mm e altezza di 148mm, come per Echo Plus dello scorso anno, e disponibile in quattro diverse colorazioni in tessuto: grigio chiaro, grigio melange, antracite ed il nuovo colore blu-grigio. Il peso è di 780 grammi, e gli unici connettori sono nella parte posteriore dove trovano posto la porta di alimentazione e il jack da 3,5mm con doppia funzione di ingresso e uscita audio, mentre sulla parte alta troviamo la stessa configurazione che già conosciamo con 7 microfoni a lungo raggio, i tasti per alzare ed abbassare il volume, i tasti mute e azione, tutti circondati dall’anello luminoso di Alexa.

Scheda tecnica ()

Il comparto audio del nuovo Amazon Echo è composto da una coppia di altoparlanti in grado di diffondere l’audio a 360 gradi; nello specifico troviamo un woofer al neodimio da 76mm e un tweeter da 20mm. Presenti poi le connettività WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band e Bluetooth, oltre al supporto alla tecnologia Dolby Audio. Le uniche differenze rispetto ad Echo Plus sono quindi nell’assenza dell’hub Zigbee e del sensore di temperatura che troviamo invece nel fratello maggiore.

Non manca naturalmente l’integrazione con Alexa e con tutte le funzioni che ormai siamo abituati ad utilizzare giornalmente: dall’ascolto di musica alle ultime notizie, dal meteo al controllo della smart home, e così via.

Disponibilità e prezzo ()

Il nuovo Amazon Echo di terza generazione è disponibile su Amazon, al prezzo di listino di €99,99.

Recensione ()

Il nuovo Amazon Echo di terza generazione arriva a due anni dal suo predecessore e ad un anno dal lancio di Echo Plus, del quale ricalca quasi tutte le caratteristiche risultando infatti familiare già dal primo unboxing.

Dopo la prima semplice configurazione, che come per gli altri dispositivi Echo non dotati di schermo avviene tramite app Alexa sullo smartphone, il nostro nuovo Echo è pronto per l’utilizzo. Al solito possiamo chiedere ad Alexa tutto quello di cui abbiamo bisogno, dalle previsioni del tempo alle ultime notizie, passando per barzellette, giochi e ricette di cucina. E come sempre abbiamo a disposizione le migliaia di skill (che nell’ultimo anno sono cresciute di più di 7 volte!) per gestire la casa o eseguire operazioni di ogni genere.

E naturalmente possiamo ascoltare musica, sia che disponiamo di un abbonamento Amazon Prime (tramite Prime Music), sia che abbiamo sottoscritto un piano premium per Amazon Music, Spotify, Apple Music o Deezer, sia che vogliamo semplicemente ascoltare una radio in streaming tramite TuneIn o skill dedicata del nostro network preferito. Possiamo anche utilizzare il Bluetooth o il jack audio per collegare lo smartphone o un’altra sorgente musicale e sfruttare gli speaker di Echo.

La qualità musicale è buona ed in grado di riempire una stanza di dimensioni medie con musica ricca di bassi e piacevole da ascoltare, sia che scegliamo un jazz rilassante che se preferiamo un rock più pesante. Per stanze più grandi possiamo scegliere di acquistare due Echo e collegarli in una coppia stereo, eventualmente aggiungendo anche un Echo Sub per arricchire ulteriormente la corposità dei bassi. Ricordiamo che dalle impostazioni del dispositivo su app Alexa è anche possibile agire sull’equalizzatore grafico, adattando la resa degli alti, medi e bassi alle proprie preferenze.

In conclusione possiamo senza dubbio affermare che Amazon Echo porta un miglioramento sostanziale alla resa audio, insieme al design gradevole della linea 2018, pur mantenendo lo stesso prezzo della generazione precedente. Possiamo sicuramente consigliarne l’acquisto a chi non necessita di un hub Zigbee per pilotare lampade smart che fanno uso di quel protocollo, altrimenti meglio investire 50 Euro in più e puntare su Echo Plus.