QR code per la pagina originale

Amazon Echo Input: alexa ai minimi termini

Echo Input è un dispositivo molto piccolo che permette di trasformare qualsiasi altoparlante in uno smart speaker con Alexa.

8,1
  • Recensione
Prezzo

€ 39

In offerta su Amazon

€ 39

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8,5
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Design compatto ed elegante, buona sensibilità dei microfoni, versatilità

Contro

Niente da segnalare

Di , 22 Febbraio 2019

Sono solo tre mesi che Amazon ha lanciato in Italia Alexa e la linea di smart speaker Echo, e la famiglia si allarga già con l’arrivo di un nuovo componente: Amazon Echo Input esce praticamente in contemporanea con i mercati internazionale, compresi gli Stati Uniti, per permettere a tutti di avere uno smart speaker in casa senza dover rinunciare ad un altoparlante o impianto stereo già presente in casa.

Abbiamo provato Echo Input in coppia con uno speaker Ultimate Ears Megaboom 3 di Logitech, come proposto dalla stessa Amazon che permette di acquistare i due prodotti in bundle ad un prezzo molto conveniente.

Caratteristiche()

All’interno della confezione di Echo Input troviamo il dispositivo, un cavo microUSB, un alimentatore di rete e un cavo audio con prese jack da 3,5mm.

Echo Input è sostanzialmente un piccolo disco di colore nero o bianco con diametro di 80mm e spessore di 14mm; il peso è di 79 grammi. Sulla parte superiore del device troviamo due pulsanti presenti su tutti i prodotti Echo, il tasto azione e il tasto mute, un LED blu che si illumina quando chiamiamo Alexa, e quattro fori per altrettanti microfoni a lungo raggio. Di lato abbiamo la porta microUSB per l’alimentazione e l’uscita audio jack da 3,5mm.

È inoltre presente la connettività Bluetooth, per connettersi ad uno speaker in modalità wireless, ed il WiFi 802.11 a/b/g/n dual band da 2,4GHz e 5GHz.

Prezzo ()

Echo Input è disponibile su Amazon al prezzo di €39,99. Il bundle con speaker UE Megaboom 3 è disponibile al prezzo di €199,99, che praticamente è il prezzo del solo altoparlante.

Recensioni ()

Il lancio di Echo Input è stata senza dubbio un’ottima mossa da parte di Amazon. Gli altri prodotti della famiglia Echo infatti sono in grado di riprodurre musica di buona qualità, ma non potranno mai essere all’altezza di un impianto stereo o surround di fascia alta che molti di noi potrebbero già avere in casa. E sebbene anche Echo Dot, Echo o Echo Plus posseggano una uscita AUX, Echo Input costa molto meno e contribuisce a portare Alexa in un numero ancora superiore di case.

La configurazione iniziale è molto semplice ed identica a quella degli altri dispositivi Echo: è sufficiente lanciare l’app Alexa ed aggiungere un nuovo dispositivo, operazione che richiede solo un paio di minuti. A questo punto possiamo associare uno o più altoparlanti via Bluetooth e/o collegare il jack da 3,5mm. Echo Input rimarrà in attesa della sua wake word ed invierà la risposta al primo altoparlante che trova collegato.

In questo modo possiamo ad esempio collegare un impianto stereo in casa, uno speaker portatile come il Megaboom 3 per quando siamo in viaggio, e addirittura l’impianto della nostra automobile utilizzando lo smartphone come hotspot. Possiamo anche utilizzare una cuffia, sia wireless che con cavo, per ascoltare musica in streaming senza disturbare familiari o coinquilini.

Echo Input è infatti in grado di eseguire tutte le operazioni dei fratelli maggiori: possiamo fare domande ad Alexa, riprodurre musica in streaming su Amazon Music, Spotify o TuneIn Radio, ascoltare le ultime notizie e gestire la nostra smart home con le migliaia di Skill Alexa.

Possiamo anche inserire Echo Input in un gruppo di ascolto multistanza per riprodurre musica in più aree della casa in contemporanea. Attenzione però se si usa la connettività Bluetooth, in quanto potrebbe essere possibile notare un leggero ritardo soprattutto se gli ambienti sono adiacenti. Un collegamento via cavo in questo caso è sicuramente più efficiente.

Le dimensioni ridotte di Echo Input permettono di posizionarlo praticamente ovunque e anche di nasconderlo fra i libri di uno scaffale o dietro al divano, ma pur poggiato su un piano esso si integra molto bene con l’arredamento di ogni casa.

Come dicevamo sopra, Echo Input è molto comodo anche in mobilità: lo abbiamo portato con noi insieme allo speaker UE Megaboom 3 durante una recente trasferta, ed abbiamo potuto utilizzare tutte le funzioni di Alexa la sera in camera, ma anche in outdoor. Grazie alla certificazione IP67 di Megaboom 3 potremo presto portare Alexa con noi in spiaggia o in piscina e chiederle di ascoltare la nostra playlist preferita o di riprodurre il nostro sommario quotidiano senza bisogno di tirare fuori lo smartphone dalla borsa.

Concludendo, Echo Input ci ha davvero sorpreso per la sua versatilità e per la semplicità con cui possiamo portarlo sempre con noi. Grazie al prezzo accessibile a tutti consigliamo vivamente di averne almeno uno in casa!