QR code per la pagina originale

BlackBerry Curve 9320: smartphone young, recensione

BlackBerry Curve 9320 è la nuova scommessa di RIM nel segmento entry-level del mercato smartphone, con un'ottima autonomia e una completa integrazione dei social media.

Prezzo

€ 229

Giudizi
  • Caratteristiche7
  • Connessioni8
  • Design8
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Autonomia elevata, tastiera precisa, nuovo sistema operativo BB 7.1

Contro

Scarsa capacità di memorizzazione, bassa risoluzione dello schermo, navigazione Web insoddisfacente

Di , 19 Giugno 2012

Design

Blackberry Curve 9320, il nuovo rappresentante della famiglia Curve, non sorprende per il design, che rimane nel solco della tradizione. Ritroviamo la comoda, precisa e reattiva tastiera estesa, il cuore di ogni BlackBerry che si rispetti, e uno schermo da 2,44 pollici.

Si notano alcune piccole modifiche: la presa per gli auricolari è ora sulla sommità del dispositivo e non più su un lato, insieme alla presenza del pulsante BBM per l’accesso diretto a tutti i servizi collegati al mondo BlackBerry Messenger.

Il BlackBerry Curve 9320 è comodo da tenere in mano, il nuovo design della famiglia Curve regala un corpo relativamente sottile e leggero (12,7 mm e 103 gr), con un ottimo bilanciamento dei pesi. Per scelta dei materiali e per finiture appare come uno smartphone di fascia più elevata e dedicato all’utenza professionale, una piacevole sorpresa su un dispositivo entry-level.

Social media

Nonostante il prezzo davvero concorrenziale BlackBerry Curve 9320 è il primo smartphone RIM con sistema operativo BlackBerry 7.1, che sfoggia la completa integrazione di BBM con i principali social media, Facebook e Twitter in prima linea.

Galleria di immagini: BlackBerry Curve 9320

Per questo motivo BlackBerry indica il nuovo Curve 9320 come una “social machine“, una definizione particolarmente calzante, visto che tutti i social feed sono aggregati in una singola inbox denominata Social Feeds 2.0. Così l’accesso e consultazione di messaggi di stato e commenti dei contatti è immediata, così come l’invio simultaneo dei propri aggiornamenti ai principali social network, oltre a consentire di consultare le ultime notizie via RSS, il tutto sulla stessa schermata.

In attesa che il prossimo sistema operativo BB 10 porti la vera rivoluzione in casa RIM, la versione 7.1 appare come un piccolo ma deciso passo in avanti, che farà contenti gli oltre 56 milioni di utenti che usano la piattaforma di messaggistica BlackBerry Messenger. Comunque RIM ha dichiarato che i terminali con OS 7.1 non saranno aggiornati alla versione 10.

Schermo

BlackBerry Curve 9320

È evidente come RIM abbia risparmiato sullo schermo del BlackBerry Curve 9320: diagonale di soli 2,44″ con una risoluzione limitata a 320×240 pixel, con i principali rivali in questa fascia di prezzo che offrono schermi più grandi e con risoluzione più elevata.

Detto questo, lo schermo è comunque luminoso, ma è realmente difficoltoso navigare in siti Web complessi, un vero e proprio punto critico per uno smartphone moderno.

Le applicazioni dedicate, compresi i servizi di messaggistica integrata e BBM, sono invece molto più fruibili e appaganti nell’uso, relegando l’utilizzo del browser al minimo indispensabile.

Performance

BlackBerry Curve 9320

Anche la fotocamera appare sottodimensionata con solo 3 megapixel di risoluzione e un flash minimale, pagando dazio anche in questo caso nei confronti dei terminali Android con ampio touchscreen, nella stessa fascia di prezzo.

Se si esclude l’uso del browser e della fotocamera, il BlackBerry Curve 9320 è un terminale quadband veloce e reattivo, anche se sotto il cofano non batte un processore potente (CPU da 806 MHz affiancato da 512 MB di RAM).

Lo storage integrato è però limitato a 512 MB, per installare applicazioni e archiviare documenti e file multimediali è assolutamente necessario usare lo slot per schede microSD sino a 32 gigabyte.

Le qualità di questo terminare RIM sono altre, integrazione dei social media in primis, senza trascurare la sempre eccellente qualità delle chiamate, con un audio molto chiaro e pulito. Piccola ma importante novità è la possibilità di usare il terminale come hot-spot Wi-Fi condividendo la connessione dati con altri device.

Autonomia

Ovviamente, uno schermo così piccolo consuma meno di rivali più agguerriti con display touch. Complice una batteria da 1.450 mAh e un’efficace gestione del risparmio energetico, l’autonomia raggiunge valori eccellenti: si supera di gran lunga il traguardo di un giorno con utilizzo intensivo, un grande vantaggio per chi è sempre in movimento.

È evidente come questo BlackBerry Curve 9320, complice anche il prezzo consigliato di 229 euro, si rivolga a un’utenza diversa da quella tradizionale di RIM, più giovane e attenta al mondo dei social media, e che ancora predilige la velocità e precisione di una tastiera fisica.