QR code per la pagina originale

EufyCam 2C: nuova videocamera con luce

La nuova videocamera Eufy ricalca il modello precedente ma aggiunge una luce e mantiene un’autonomia notevole.

Prezzo

€ 280

In offerta su Amazon

€ 249

Giudizi
  • Caratteristiche8,8
  • Design8,5
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo8,8
Pro

Autonomia, design, luce integrata

Contro

Hub necessario

Di , 7 Gennaio 2020

Abbiamo già parlato in diverse occasioni di Eufy, brand di Anker dedicato alla smart home, e dopo aver esaminato la prima generazione di telecamere di sorveglianza con le EufyCam E parliamo oggi della nuova famiglia, rappresentata dalle EufyCam 2C. Vediamo quali sono state le nostre impressioni dopo qualche settimana di utilizzo del pacchetto base costituito da due videocamere e dalla nuova HomeBase 2.

Caratteristiche ()

All’interno della confezione troviamo le due videocamere, la HomeBase 2 memoria interna da 16GB, due coppie di supporti a vite per il montaggio delle telecamere, un cavo di rete, un alimentatore per la Homebase, un cavo microUSB per la ricarica delle videocamere e la manualistica.

La forma delle telecamere è di un parallelepipedo con spigoli arrotondati dalle dimensioni di 81x57x48mm e peso di 201 grammi. All’interno è presente una batteria ricaricabile agli ioni di litio della capacità di 6700mAh che secondo il produttore può durare fino a 180 giorni con un utilizzo normale.

Sulla parte frontale troviamo l’obiettivo, i LED a infrarossi per la visione notturna, i LED bianchi per l’illuminazione e il sensore di movimento; in basso ci sono la porta microUSB per ricaricare la batteria e la griglia con altoparlante e microfono; in alto il pulsante di sincronizzazione con la HomeBase; sul retro la vite per il supporto da parete.

Le videocamere sono certificate IP67 per poter essere installate anche all’esterno e resistere a pioggia e temperature estreme, sia calde che fredde. L’ottica Sony è in grado di registrare immagini con risoluzione Full HD e visione grandangolare da 140°, mentre fra le altre caratteristiche non mancano la visione notturna (che può essere aiutata dalla luce integrata), la comunicazione audio a due vie e la sirena di allarme che scatta quando un intruso cerca di manomettere la telecamera o può essere azionata da remoto.

Come già per le EufyCam E, anche le nuove EufyCam 2C richiedono l’uso della HomeBase che, rispetto alla generazione precedente, è di dimensioni ridotte e fa uso di memoria interna anziché di microSD. Da notare che mentre le videocamere 2C non possano essere gestite dalla HomeBase precedente, la nuova HomeBase 2 può pilotare anche le videocamere E. Inoltre la HomeBase 2 può lavorare sia con connessione Ethernet al router che in WiFi, ed essere posizionata in un qualsiasi punto della casa purché sufficientemente vicino sia al router che alle telecamere. La memoria interna può conservare le registrazioni automatiche delle videocamere, ma può anche essere sottoscritto un abbonamento cloud per conservare immagini fino a 30 giorni.

Il tutto viene poi gestito dall’app EufySecurity, disponibile per smartphone Android e iOS, che comunica con la HomeBase 2 e con le videocamere utilizzando un sistema di codifica di livello militare a 256 bit.

Non mancano poi la compatibilità con Alexa e Google Assistant per visualizzare le immagini riprese su uno smart display.

Prezzo ()

Il kit composto dalla HomeBase 2 e da due videocamere EufyCam 2C è disponibile su Amazon al prezzo consigliato di €279,99.

Recensione ()

Abbiamo usato le EufyCam 2C per monitorare la nostra casa durante le passate vacanze natalizie, e come già per le precedenti EufyCam E ne siamo stati veramente soddisfatti.

Dopo aver scaricato l’app Eufy Security sullo smartphone, l’aggiunta della HomeBase 2 e successivamente delle videocamere è semplice ed immediata, e richiede semplicemente la pressione del tasto sync sull’unità per aggiungerla al sistema casalingo. A questo punto possiamo decidere quali aree monitorare, con che livello di sensibilità ed è tutto pronto.

Adesso ogni volta che vogliamo visualizzare le immagini della casa non dovremo fare altro che aprire l’app, scegliere la cam desiderata ed aprire lo streaming live. La qualità delle immagini è di 1080p, e si riesce ad eseguire anche uno zoom digitale senza perdere di qualità. In condizioni di bassa luminosità si attivano automaticamente i LED a infrarosso per la visione notturna, ma se vogliamo un maggior dettaglio possiamo accendere la luce bianca ed illuminare la stanza tornando alla visione a colori.

Come per tutte le altre cam possiamo scattare delle istantanee, registrare dei video, comunicare a due vie da remoto ed attivare la sirena come dissuasore. Possiamo anche impostare la registrazione automatica delle immagini alla rilevazione di un movimento o di un volto (il software riconosce ad esempio se si tratta di un uomo o di un animale), e la ricezione di una notifica sullo smartphone per verificare cosa sta accadendo in casa.

Se nella precedente HomeBase avevamo uno slot per microSD che, seppur criptata a 256 bit e quindi non accessibile ad estranei, poteva essere rimossa, nella nuova HomeBase 2 abbiamo una memoria interna per conservare le immagini registrate. Chi volesse può anche sottoscrivere un abbonamento al servizio cloud di Eufy, con prezzi a partire da meno di 3 Euro al mese per ogni singola videocamera oppure da meno di 10 Euro al mese per un sistema fino a 10 videocamere; in questo caso le registrazioni verranno conservate per un periodo massimo di 30 giorni.

L’autonomia ci è sembrata ottima: sebbene non siamo arrivati ai 180 giorni di utilizzo dichiarati, possiamo dire che in circa 20 giorni l’indicatore ha perso solo la prima delle 5 tacchette di batteria visibili sull’app, e questo con frequenti tentativi di accesso da remoto durante le vacanze. Siamo quindi ben soddisfatti delle prestazioni ottenute.

Buona l’integrazione con smart display sia Nest che Echo: la compatibilità con Assistente Google e con Alexa è ottima, e permette di visualizzare le immagini anche su un TV con Chromecast o Fire TV. Assente invece il supporto a Homekit di Apple.

Per concludere possiamo dire che Anker ha ulteriormente migliorato le già ottime videocamere lanciate all’inizio del 2019 rendendole ancora più compatte e aggiungendo la luce. E ottimo il prezzo, inferiore a quello della generazione precedente e sicuramente appropriato al tipo di prodotto offerto.