QR code per la pagina originale

Hive View: videosorveglianza WiFi per la casa

La nuova telecamera per la videosorveglianza View di Hive è disponibile in due versioni, per ambienti interni e con batteria integrata, oppure per esterni.

7,9
  • Recensione
Prezzo

€ 199

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8,5
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo7
Pro

Design, qualità video, batteria integrata in versione indoor

Contro

Non compatibile con Alexa e Google Assistant, prezzo un po’ alto

Di , 18 Gennaio 2019

Hive, azienda inglese che dal 2012 propone sistemi di Smart Home raggiungendo oltre un milione di utenti nel Regno Unito, e che in Italia vanta una collaborazione stretta con ENI Gas e Luce, ha recentemente ampliato il suo portafoglio prodotti con l’introduzione di due telecamere di sorveglianza in grado di comunicare con i vari dispositivi per la domotica.

Hive View è la telecamera adatta a qualsiasi stanza della casa, con un design gradevole e colorazioni bianco/champagne o nero/rame, mentre Hive View Outdoor è la versione rugged, in grado di resistere alle intemperie e quindi, come suggerisce il nome stesso, adatta ad un montaggio in esterno. Vediamo nel dettaglio cosa offrono e come si comportano.

Hive View Indoor ()

All’interno della confezione di Hive View troviamo la telecamera, la base da tavolo con tutto il necessario per montarla a parete, un cavo microUSB da 3 metri, un alimentatore USB con spine multiple (EU, UK, USA) e la manualistica.

La telecamera ha forma cubica, con lato di 56mm e peso di 182 grammi, ma ha bisogno di essere collegata alla base tramite attacco magnetico e può essere orientata manualmente per inquadrare la zona preferita, sebbene con la lente grandangolare da 130° si riesce a prendere comunque tutta una stanza di dimensioni regolari. Intorno all’obiettivo c’è un anello luminoso e un LED indicatore di stato, entrambi disattivabili dalle impostazioni.

La registrazione dei video è a fino a 1080p, con zoom digitale 8X, visione notturna a infrarosso fino a 5 metri di distanza, audio bidirezionale e sensori per rilevare movimenti o suoni con sensibilità regolabile da applicazione. Le connettività includono il WiFi 802.11 b/g/n dual band e il Bluetooth 4.1.

La Hive View ha anche una batteria integrata di 2100mAh che permette di avere circa 1 ora di autonomia quando la stacchiamo dalla base, dandoci quindi la possibilità di monitorare un ambiente diverso come ad esempio la stanza di un bambino senza bisogno di dover spostare tutto il sistema.

Hive View Outdoor ()

Hive View Outdoor è invece la nuova telecamera che ricalca le caratteristiche del modello base ma presenta maggiori protezioni per poter resistere a condizioni meteo più estreme: può resistere a temperature da -20 °C a +45 °C ed è dotata di certificazione IP66 per resistere a pioggia intensa).

All’interno della confezione di Hive View Outdoor troviamo la telecamera, il necessario per il montaggio a parete, un cavo microUSB da 7,5 metri, un alimentatore USB e la manualistica.

Le dimensioni dell’unità sono leggermente superiori a quelle della camera da interni, con un lato di 66mm e un peso di 210 grammi. Può essere usata poggiandola su un piano o attaccata magneticamente al supporto da parete, ma a differenza della indoor non è presente una batteria interna e quindi deve necessariamente essere collegata al cavo microUSB.

Il resto delle caratteristiche tecniche è identico a quanto già scritto per la telecamera indoor: obiettivo grandangolare da 130°, registrazione fino a 1080p, zoom digitale 8X, visione notturna fino a 5 metri, audio bidirezionale, WiFi dual band e Bluetooth 4.1.

Applicazione Hive ()

Entrambe le telecamere possono essere controllate dall’applicazione Hive, che gestisce tutto il sistema Smart Home dell’azienda. C’è da dire che le due telecamere si collegano direttamente al router WiFi, mentre qualora si volesse farle comunicare ad altri dispositivi Hive, quali i sensori per la sicurezza della casa o le luci smart con un sistema simile al più universale IFTTT, avremo bisogno dell’hub zigbee dell’azienda.

Una volta configurata l’app e aggiunte le videocamere sarà sempre possibile accedere alle immagini in diretta ed impostare il tipo di registrazione: su rilevamento di movimenti o suoni – con sensibilità del rilevamento regolabile – oppure programmata in orari e giorni precisi. Sarà anche possibile accedere alla lista delle registrazioni effettuate e archiviate al sicuro sul cloud di Hive con crittografia AES-128, e scaricarle sul proprio smartphone o tablet.

L’azienda offre un piano base gratuito con conservazione delle registrazioni per 24 ore, sufficiente per il monitoraggio di una casa privata, mentre qualora si volesse avere accesso a registrazioni per un periodo fino a 30 giorni (e per un massimo di 5 telecamere) si può sottoscrivere un abbonamento al piano Hive Video Playback al costo di €3,99 al mese.

Hive View: prezzo ()

Le nuove videocamere Hive sono disponibili nei principali negozi di elettronica online e offline al prezzo consigliato di €199.

Recensione ()

L’installazione delle due telecamere è avvenuta in tempi rapidissimi e in maniera molto semplice, è stato sufficiente collegarle al cavo di alimentazione e aprire l’applicazione Hive che le ha subito rilevate e rese operative. Giusto qualche minuto per configurare al meglio l’applicazione al fine di settare la sensibilità dei sensori di movimento e di rumore integrati e il nostro sistema di sorveglianza è pronto.

Aprendo l’app ci viene presentato l’elenco delle videocamere connesse, e selezionandone una si può aprire la pagina con le immagini in diretta e le registrazioni effettuate. Siamo riusciti subito a vedere le immagini inquadrate da entrambe le telecamere, e dobbiamo dire che la qualità è veramente buona, sia di giorno che di notte con luminosità completamente assente, come buona è la comunicazione a due vie fra smartphone e videocamera.

Anche le registrazioni, presentate in modalità lista unitamente all’orario di cattura, si aprono rapidamente sia sotto WiFi che con connessione mobile 4G, e ci fanno vedere cosa è successo in casa durante la nostra assenza. Molto utile la funzione che permette di ricevere una notifica sullo smartphone ogni volta che viene rilevata una persona, notifica che contiene un’immagine del volto della persona rilevata e che quindi ci permette di verificare se si tratta di una faccia amica senza bisogno di dover aprire l’applicazione ogni volta.

Purtroppo dobbiamo segnalare l’incompatibilità con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant, quindi non è possibile ad esempio visualizzare lo streaming su un TV con Chromecast o su Echo Spot (utile soprattutto per verificare cosa succede all’esterno o se abbiamo una casa su più piani), né attivare o disattivare la registrazione con la voce. Speriamo questa possa arrivare con un futuro aggiornamento del software.

Anche la possibilità di impostare le azioni in seguito al rilevamento di un movimento è limitato alla presenza di un Hub Hive e di un sistema Smart Home della casa inglese: non è possibile ad esempio accendere una luce o attivare una presa smart di azienda diversa da Hive, né impostare azioni con IFTTT senza un Hub Hive.

In generale possiamo dire che le Hive View sono delle ottime videocamere, con buona qualità video e gestite da un’app progettata bene, sebbene il prezzo di circa 200 Euro è forse un po’ alto se paragonato a prodotti concorrenti che includono le compatibilità con gli assistenti vocali.