QR code per la pagina originale

Huawei MediaPad M2 10.0: multimediale e creativo

Huawei punta tutto su multimedialità e creatività con il nuovo tablet da 10 pollici, dotato di 4 speaker stereo Harman Kardon e di stilo capacitivo M-Pen.

Prezzo

€ 469

In offerta su Amazon

€ 403

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design7,9
  • Prestazioni7,9
  • Qualità prezzo8
Pro

Solida costruzione in alluminio, pennino incluso, 4 speaker potenti, buone prestazioni, modulo 4G

Contro

Fermo ad Android 5.1, profilo non ultra-sottile, gaming non al massimo

Di , 21 Giugno 2016

Il mercato dei tablet ha perso lo slancio commerciale che aveva fino a un paio d’anni fa, dunque i vari produttori si stanno impegnando per trovare nuove soluzioni in grado di coinvolgere i consumatori.

Con il suo nuovo MediaPad M2 10.0, Huawei punta tutto sulla completezza dell’offerta: al prezzo ufficiale di 469 euro, consente infatti di portare a casa un tablet in alluminio con modulo 4G integrato e pennino capacitivo incluso.

Scheda tecnica

Huawei MediaPad M2 10.0, nella configurazione top di gamma oggetto di questa prova, integra un processore octa-core Hisilicon Kirin 930, accompagnato da una scheda grafica Mali-T624 e da 3GB di RAM. Lo storage integrato corrisponde a 64 GB, espandibili tramite slot microSD.

Lo schermo è un pannello LCD IPS da 10 pollici di diagonale e con risoluzione Full HD 1920×1080, risultanti in una densità di circa 224 ppi, non all’avanguardia ma comunque sufficiente per un dispositivo di questo tipo.

Sul fondo dello schermo, in posizione landscape, trova spazio il sensore d’impronte digitali, che svolge anche la doppia funzione di tasto Home (non cliccabile). Agli angoli della cornice sono invece posizionati i quattro speaker stereo, realizzati in collaborazione con il prestigioso marchio Harman Kardon.

Ancora frutto di una collaborazione eccellente è lo stilo Huawei M-Pen, basato su tecnologia Wacom e dotato di 2.046 livelli di pressione, oltre che di due tasti di selezione posti sul corpo dello strumento, anch’esso in alluminio.

Antenne e connessioni includono il supporto a reti dati 4G LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band con funzione hotspot, Bluetooth 4.0 e GPS, mentre la ricarica avviene tramite la tradizionale porta micro-USB.

La fotocamera posteriore è da 13 Megapixel, con apertura f/2.0, flash LED e video 1080p30, mentre quella frontale è da 5 Megapixel. La batteria, infine, è da 6.600 mAh.

Galleria di immagini: Huawei MediaPad M2 10.0, le foto

Design e costruzione

La costruzione del Huawei MediaPad M2 10.0 è molto buona, grazie a una back cover in alluminio spazzolato e alle finiture di qualità che rendono questo dispositivo assolutamente solido e piacevole al tatto.
Sul fronte dell’eleganza, però, Huawei può ancora fare passi in avanti. Potrebbe, ad esempio, eliminare la seconda cornice in metallo che circonda il margine esterno dello schermo. Quest’ultima appesantisce il profilo e incrementa lo spessore fino a 7,4mm: forse non sono troppi, ma restano comunque lontani dal meglio che l’attuale mercato ha da offrire.

Anche il peso, con i suoi 500g, si fa sentire più di quanto non avvenga in altri dispositivi simili. Il MediaPad M2 non è dunque il più agile dei top di gamma Android, ma nel complesso resta ben costruito e piacevole da utilizzare.

Software e prestazioni

Il sistema operativo installato è Android in versione 5.1, con la consueta interfaccia EMUI (3.1). Né l’OS né la personalizzazione di Huawei sono dunque aggiornati alle rispettive ultime versioni: un peccato per chi desidera avere sempre a disposizione il software più recente.

Ciò detto, il complesso delle prestazioni di Huawei MediaPad M2 10.0 è comunque più che soddisfacente. Il processore octa-core svolge in scioltezza il suo lavoro e tutte le operazioni base (incluso il riconoscimento dell’impronta tramite il sensore biometrico) vengono eseguite con rapidità. Grazie ai 3GB di RAM, il multitasking non è un problema, e il lancio di tutte le app è sempre molto reattivo.

L’unico aspetto forse sottotono, per un tablet di questo prezzo, è la potenza di gioco. Alla prova empirica, i titoli 3D più complessi come Real Racing 3 girano abbastanza fluidamente, ma le misurazioni eseguite con i vari benchmark restituiscono risultati da classifica medio-bassa. Il punteggio in 3D Mark, ad esempio, è in linea con quello ottenuto dal vecchio Nexus 7 versione 2013. Forse è anche per questo che applicazioni particolarmente intensive dal punto di vista della grafica 3D, come ad esempio Google Earth, non sembrano scattanti e fluide come sui migliori dispositivi top di gamma. Si tratta, comunque, di una differenza poco percettibile, che non produce un grande impatto nell’utilizzo quotidiano.

Interessante la prestazione del pennino, che consente di disegnare a mano libera con buona precisione e con una latenza non eccessiva, e si integra discretamente anche con l’interfaccia generale. Premendo i tasti fisici presenti sullo stilo, infatti, è possibile fare tap sullo schermo per lanciare dei programmi dedicati, oppure cerchiare un’area per fare un crop e acquisire un’immagine della porzione desiderata.

Multimedialità e fotocamera

La fotocamera non è tradizionalmente un punto forte dei tablet, ma c’è comunque una fetta di pubblico che ama scattare fotografie con i propri dispositivi da 10 pollici. Per fortuna, il sensore e l’ottica montati sul MediaPad M2 sono di buona qualità e le foto risultano abbastanza soddisfacenti, senz’altro più che utilizzabili per la condivisione sui social e simili.

È invece chiaro che Huawei ha puntato molto sull’aspetto multimediale di questo tablet, dotandolo addirittura di 4 speaker a marchio Harman Kardon. Purtroppo, il risultato di questa collaborazione è solo parzialmente positivo. Il sonoro riprodotto è infatti molto potente e robusto, ma ai volumi massimi tende a distorcere, restituendo un’esperienza di ascolto non ottimale. Inoltre la particolare disposizione degli speaker si addice solo all’impiego in posizione landscape: quando il tablet è in verticale, difatti, i bassi vengono riprodotti da un lato e gli alti dall’altro, creando un effetto sonoro sbilanciato.

Buona ma non ottima anche la qualità dello schermo: luminosità e colori sono senz’altro soddisfacenti, così come l’angolo di visuale, ma si ha l’impressione che tra il pannello LCD e il  vetro frontale ci sia un micro-gap, caratteristica ormai eliminata nei migliori dispositivi premium.

Verdetto

Huawei MediaPad M2 10.0 è un tablet ben costruito e con un’interessante dotazione, che nella versione top di gamma include la connettività 4G e anche lo stilo M-Pen. La sua qualità costruttiva è di livello, grazie all’impiego di materiali pregiati come l’alluminio, e il comparto prestazionale è generalmente più che buono.

Ci sono, però, alcuni difetti. Il primo riguarda l’eleganza del design e la sottigliezza del profilo, entrambi al di sotto di quanto espresso dai migliori dispositivi attualmente sul mercato. Anche la potenza di gioco, e di elaborazione 3D in generale, è lontana dai vertici della classifica. Infine, acquistare un dispositivo fermo ad Android 5.1 nel 2016 equivale, per certi versi, a fare un salto nel passato.

Se però quello che si cerca è un tablet dal buon profilo multimediale, dotato di connettività 4G e con il valore aggiunto di poter rappresentare un valido strumento per la creatività, il tutto al di sotto dei 500 euro, allora Huawei MediaPad M2 10.0 merita sicuramente di essere preso in considerazione per l’acquisto.