QR code per la pagina originale

i’m Watch: smartphone da polso

i'm Watch è uno smartwatch Android in grado di collegarsi a uno smartphone Android. iOS e BlackBerry per gestire telefonate, social e molto altro ancora.

Prezzo

€ 299

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Connessioni7,5
  • Design9
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Possibilità di avviare e ricevere telefonate direttamente dall'orologio, store per il download di applicazioni aggiuntive, interfaccia user-friendly, buona velocità

Contro

Poca autonomia della batteria, impossibilità di leggere le e-mail al completo, eccessiva dipendenza dal servizio i'm Cloud

Di , 10 Aprile 2013

Design

i’m Watch è, senza ombra di dubbio, uno dei dispositivi più curiosi e interessanti del panorama Android e, tra le (ancora) poche proposte sul mercato in ambito smartwatch, è quell’orologio che spicca maggiormente in quanto a design e funzionalità.

La confezione ricorda un prodotto Apple: è minimale ed elegante, di colore bianco e con all’interno il solo dispositivo, un piccolissimo manuale d’uso e un cavo USB per ricaricare la batteria. Una volta aperta, ecco i’m Watch, molto bello da vedere: è giovanile e sportivo, e presto sarà anche possibile cambiarne il colore, dato che l’azienda produttrice metterà in vendita dei cinturini intercambiabili.

Sia il display che il cinturino hanno dimensioni importanti, dunque l’orologio è più adatto per gli uomini e, in generale, per coloro che hanno un polso generoso, mentre su una donna potrebbe risultare un po’ eccessivo. Il corpo è costruito in alluminio, mentre il cinturino è in plastica: il tutto ha un aspetto davvero molto gradevole ed è anche ottimamente rifinito a livello qualitativo.

Hardware

i’m Watch è un piccolo computer inserito in un orologio da polso, un dispositivo dedicato soprattutto ai geek e volto a massimizzare l’uso del proprio smartphone. Alto 52mm, largo 40mm e spesso solo 10mm, il dispositivo pesa circa 100g e risulta comodo da indossare, anche per tutta la giornata.

Al suo interno è stato inserito un processore a basso consumo IMX233 con 128 MB di RAM a corredo mentre la memoria interna dedicata all’archiviazione dei dati è da 4 GB. Ci sono anche magnetometro, accelerometro, ingresso mini jack per cuffie da 3,5mm, microfono e altoparlante integrato e connettività Bluetooth.

Galleria di immagini: i’m Watch, le immagini

Si controlla tramite un unico tasto fisico, che serve per tornare indietro nelle operazioni e per spegnerlo/accenderlo, e soprattutto con il display LCD TFT da 1,54 pollici touch (non multitouch). Al momento non è disponibile un modello con un maggior quantitativo di gigabyte, ma si tratta di una quantità sufficiente a contenere i dati, le applicazioni attualmente disponibili sullo store e un po’ di brani musicali, in formato MP3.

La batteria ricaricabile (ma non sostituibile) Li-Po da 450 mAh si carica al computer o tramite un alimentatore da parete (non incluso nella confezione). Purtroppo, l’autonomia non è quanto di meglio si possa sperare. Se da un lato riesce a garantire 18 ore circa d’uso se si connette i’m Watch a uno smartphone e se ne limita l’utilizzo alla sola ricezione delle notifiche e alla navigazione tramite interfaccia. Usandolo, invece, per ascoltare un brano MP3 in vivavoce o per ricevere una chiamata, non si avrà sufficiente autonomia per arrivare a fine giornata.

Peraltro l’impossibilità di ricaricare l’orologio se non tramite PC, a meno di ulteriori spese, ne limita molto l’uso quando si è fuori sede: l’alimentatore da parete avrebbe dovuto esser incluso nel pacchetto, per una maggiore comodità. Peccato anche per l’assenza degli auricolari (acquistabili separatamente) e, in generale, per un manuale davvero scarno che informa esclusivamente su come accendere il dispositivo per la prima volta.

Non solo orologio

i’m Watch è un orologio “intelligente” basato su i’m Droid, una versione altamente personalizzata di Android 1.6, non la più recente release, certo, ma sicuramente quella che meglio si adatta a un dispositivo di questo genere.

Tante le funzioni a disposizione dell’utente, la cui quasi totalità è interamente ed esclusivamente gestibile tramite il servizio i’m Cloud. Sebbene lo smartwatch possa funzionare anche se disconnesso dal terminale – utilizzando i dati in cache – è pensato per un utilizzo pieno con uno smartphone Android, iOS o BlackBerry.

È possibile sincronizzare la rubrica e avviare/ricevere telefonate direttamente dall’orologio, così come ricevere notifiche di Facebook, Twitter e Gmail e ancora leggere gli SMS direttamente dal piccolo display. Queste funzionalità risultano particolarmente comode a coloro i quali tengono solitamente lo smartphone in borsa o nelle tasche e hanno difficoltà a sentire la suoneria.

i'm Watch

La qualità degli altoparlanti integrati nello i’m Watch è buona per ascoltare le notifiche, sufficiente per una telefonata e decisamente scarsa per ascoltare un brano musicale: soprattutto se non ci si trova in un ambiente chiuso, si avrà parecchia difficoltà a sentire.

Le funzionalità base di i’m Watch si potranno poi estendere attraverso i’m Market, ovvero un negozio virtuale di applicazioni appositamente studiato per questo dispositivo. Attualmente, non include moltissimi software, ma in futuro la lista dovrebbe essere estesa. Si ha già a disposizione la possibilità di scaricare, ad esempio, il gioco del tris, un accordatore per chitarra, una app utile a registrare memo vocali, una calcolatrice, un’app che mostra le webcam da tutto il mondo e poco altro, ma almeno sono quasi del tutto gratuiti.

L’unico punto debole risiede nell’obbligo di sincronizzare prima i’m Watch con i’m Cloud, il servizio sulla nuvola, per poter attivare e successivamente scaricare/installare ogni software. Quindi, se ad esempio si è in viaggio e si desidera scaricare una nuova app, si dovrà prima prendere lo smartphone, connettersi a Internet, collegarsi al sito i’m Cloud, inserire le informazioni richieste per il download delle app e successivamente scaricarle sullo smartwatch. Insomma, una procedura assolutamente poco rapida, poco user-friendly, che si spera venga migliorata in futuro.

Una curiosità: una delle pecche più evidenti di i’m Watch risiede proprio nelle funzionalità di orologio. È infatti impossibile cambiare la skin e personalizzarne il look. L’interfaccia presenta, comunque, una sorta di dock con tre icone delle app che più si utilizzano, che si potranno sostituire a piacimento semplicemente con un tap prolungato sull’icona stessa. Per passare alle altre schermate, è sufficiente effettuare uno swipe verso sinistra o verso destra e comparirà il menu con le app disponibili e le Impostazioni utili a configurare il device.

Internet e performance

i'm Watch

Dalle Impostazioni si ha la possibilità di configurare i’m Watch come meglio si crede, così da abilitare/disabilitare il Bluetooth e connettere il dispositivo allo smartphone, gestire gli intervalli di aggiornamento da i’m Cloud (utile ad aggiornare, ad esempio, le notifiche da Facebook, Twitter ed e-mail), configurare i suoni, l’illuminazione e i dati relativi alla funzionalità da orologio.

i’m Watch è un dispositivo performante e assicura rapidità d’esecuzione in quasi ogni attività: abbiamo avvertito un po’ di lentezza nella sincronizzazione della rubrica, ma nella nostra prova avevamo connesso l’orologio a uno smartphone con molti contatti (790 per la precisione).

Per quanto riguarda, invece, Internet, i’m Watch non supporta la connettività Wi-Fi, ma si connette online tramite Bluetooth e attivando il tethering dallo smartphone. In pratica, sfrutta la connessione 3G del telefono (solo 3G, non Wi-Fi) per proporre vari servizi online quali, ad esempio, Facebook, Twitter, Instagram, lettore di feed RSS, previsioni meteo, immagini tramite Picasa e appuntamenti su Google Calendar.

È inoltre presente un’applicazione dedicata agli sportivi (i’m Sport), utile a monitorare la durata dell’attività svolta, i battiti cardiaci e altri fattori puramente relativi all’allenamento. I’m Music, invece, funziona tramite i’m Cloud e fornisce una serie di brani musicali da scaricare gratuitamente sul dispositivo. Nella prova, non abbiamo accusato qualche crash di sistema, ma in generale il dispositivo sembra assicurare buone performance, escludendo l’autonomia della batteria.

Conclusioni

i’m Watch è un orologio Android volto a offrire una migliore esperienza d’utilizzo di uno smartphone. Si connette allo stesso mediante Bluetooth e propone, su un piccolo display touchscreen, la possibilità di avviare e ricevere telefonate, SMS, email, notifiche dai social network e da altri servizi online.

Non molto curato dal punto di vista della personalizzazione, l’orologio risulta comodissimo da indossare, bello da vedere e pratico da usare, sebbene all’inizio ci si possa sentire un po’ spaesati a causa soprattutto della poca intuitività del servizio i’m Cloud, necessario per molte operazioni.

Dare un giudizio su i’m Watch non è facile poiché l’idea alla base del progetto è ottima, ma ci sono delle cose che piacciono un po’ meno: la configurazione non è delle più intuitive, la durata della batteria è piuttosto scarsa e alcuni servizi non funzionano ancora benissimo.

Dall’altra parte, però, risulterà davvero comodo leggere gli SMS direttamente dall’orologio, ricevere le notifiche e gestire le chiamate. Una nota positiva risiede nel fatto che i produttori rilasciano continuamente nuovi aggiornamenti software, dunque in futuro è probabile che alcuni problemi di i’m Watch vengano risolti o comunque limitati, così da avere uno smartwatch migliore.