QR code per la pagina originale

Kobo Aura H2O: l'eBook reader subacqueo

Il nuovo Aura H2O di Kobo si migliora rispetto alla versione precedente e diventa subacqueo, portando così la lettura digitale al massimo livello.

Prezzo

€ 179

In offerta su Amazon

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche10
  • Dimensioni9,5
  • Prestazioni9,5
  • Qualità prezzo9
Pro

Display e-ink Carta, retroilluminazione ComfortLight, supporto a molti formati.

Contro

Poco supporto ai PDF, store poco preciso nei consigli.

Di , 10 Dicembre 2014

Negli ultimi anni il campo degli ebook reader si è sviluppato sempre di più grazie all’interesse di alcuni grossi marchi, tra di questi, a farla da padrone, troviamo Amazon e Kobo. Quest’ultima con i suoi ultimi dispositivi ha teso a migliorare sempre di più l’esperienza utente inserendo alcune novità che, a volte, anticipano le scelte dei propri concorrenti. Molte di queste si trovano nel nuovo Kobo Aura H2O.

Nella confezione si troverà il Kobo Aura H2O che potrà essere configurato utilizzando una connessione WiFi, un libretto di istruzioni per una configurazione veloce del dispositivo, un libretto contenente le norme di sicurezza e garanzia, un panno per la pulizia del device e il cavo USB per la ricarica e il collegamento al computer.

L’impermeabilità: la feature killer

Non è un caso che la formula chimica dell’acqua dia il nome al dispositivo, infatti, l’impermeabilità è una delle principali novità inserite in questo nuovo modello che, grazie alla certificazione IP67, riesce tranquillamente a funzionare per 30 minuti sott’acqua, entro il metro di profondità. L’esperienza “subacquea” viene confermata anche dal dispositivo stesso che, durante le sessioni di lettura, avviserà della presenza di acqua sullo schermo utilizzando un semplice pop-up, disattivabile, che consiglia all’utente di rimuovere l’acqua per evitare fastidi e problemi durante la lettura. La certificazione IP67 non offre solo resistenza all’acqua al dispositivo bensì anche quella alla polvere e agli urti senza alcun problema.

Design migliore

Il design non è cambiato molto ma quanto basta per eliminare i problemi di cui soffrivano i suoi predecessori. Infatti il nuovo Aura H2O dispone di un retro gommato unito ad alcune linee asimmetriche che, oltre ad offrire una migliore impressione visiva, offrono anche un ottimo grip. Tuttavia il retro di gomma tende a trattenere molto le ditate di conseguenza ci toccherà pulirlo spesso o ancora meglio, lavarlo.

Galleria di immagini: Kobo Aura H2O: le immagini

Sul dispositivo l’unico tasto disponibile è quello di accensione mentre il cambio pagina e l’uso dei vari menù vengono gestiti unicamente dal display touchscreen. Le dimensioni del dispositivo non sono tra le migliori, infatti con 179mm di lunghezza, i 129mm di larghezza, i 9.7mm di spessore ed il peso di 293gr non eccelle in compattezza. Tuttavia, grazie alle cornici larghe e alle impostazioni via software, si riesce tranquillamente ad ovviare al problema della mancanza di tasti per il cambio pagina riuscendo così ad utilizzarlo con una sola mano.

Nella parte alta del dispositivo si trova il già citato tasto di accensione mentre nella parte bassa è presente uno sportellino che nasconde e protegge l’entrata microUSB e il vano per la microSD che potrà espandere i 4GB di memoria interna fino ad un massimo di 32GB per un totale di 36GB, un’ottima capienza per un ebook reader.

Display

Il display in un eBook Reader è tutto. A differenza dei tablet o dei computer, lo scopo di un eBook Reader è quello di facilitare l’utente nella lettura dei propri libri simulando un vero e proprio libro cartaceo. In questo il Kobo Aura H2O ci riesce perfettamente grazie al suo schermo creato con tecnologia e-ink Carta, la tecnologia di display e-ink più avanzata al momento che riesce ad offrire un ottimo contrasto tra lettere e sfondo. A migliorare l’esperienza utente vi è anche la risoluzione di 1430 x 1080 pixel che, inserita su uno schermo dalla diagonale di 6.8 pollici, riesce a raggiungere una densità di pixel di 265dpi. Il tutto è unito all’ottimo sistema di retroilluminazione ComfortLight che, utilizzando dei led inseriti nella cornice dello schermo ed una pellicola speciale, consente di illuminare uniformemente tutto lo schermo senza stancare la vista o creare zone buie nello schermo.

Uno dei problemi maggiori degli eBook Reader è l’effetto ghost che consiste nella presenza di alcune “ombre” della pagina precedentemente visualizzata. Grazie alla tecnologia E-ink Regal, sfruttata da Kobo già sul vecchio Aura HD, questo problema viene risolto, permettendo all’utente di visualizzare più pagine senza dover effettuare un ricaricamento totale della pagina. Inoltre nelle impostazioni è possibile settare un intervallo di pagine, che va da una a sei pagine, dopo la quale sarà effettuato il refresh della pagina.

I comandi di questo Kobo si concentrato tutti nello schermo touchscreen che, a differenza di altri dispositivi, non è un semplice schermo capacitivo o resistivo, bensì sfrutta una tecnologia ad infrarossi che permette di essere utilizzato anche con guanti e penne. Questa tecnologia, non disponendo del multitouch, non sfrutta alcune funzioni alle quali i tablet ci hanno abituato, come ad esempio il pinch-to-zoom. In realtà, questo non rappresenta un vero e proprio problema, in quanto, grazie alle varie impostazioni presenti sul dispositivo, sarà possibile decidere il livello di zoom e navigare tranquillamente nella pagina.

Hardware e autonomia

L’hardware che fa muovere questo dispositivo, se paragonato a quello di un moderno smartphone, risulta essere poco potente e obsoleto, tuttavia non è così. Come già detto precedentemente, un eBook Reader nasce per offrire un’esperienza di lettura pari a quella di un libro e non per svolgere calcoli, navigare in internet, vedere video o quant’altro. Di conseguenza, il processore da 1GHz, unito ad una memoria RAM da 512MB, riescono a far girare questo dispositivo senza nessun problema garantendo un’ottima fluidità durante la lettura di un libro o la navigazione tra i vari contenuti.

Tra le connettività troviamo il WiFi 802.11 b/g/n che permetterà di scaricare nuovi libri dallo store, gli articoli da pocket oppure di navigare in internet grazie ad un browser molto semplice. La batteria, stando alle stime dichiarate dal produttore, garantisce un’autonomia di due mesi calcolata con un uso medio di 30 minuti giornalieri, con WiFi spento. Il nostro uso di circa un’ora e mezza giornaliera, con luminosità al 50% e WiFi attivo, ha rivelato un’autonomia variabile dalle 3 settimane al mese intero. Considerato che il dispositivo, grazie anche al suo schermo e-ink, in stanby riesce a consumare pochissimo, la durata media della batteria si aggira intorno alle 30 ore di lettura consecutive, un’ottima autonomia per un eBook Reader.

Un software completo

Il software presente su questo dispositivo risulta essere ricco di funzioni. In tutte le situazioni si troverà una barra in alto, a scomparsa, che consentirà di tornare alla homescreen, di vedere l’ora e di accedere ad un menù contenente le impostazioni veloci per il WiFi e la luminosità, le impostazioni complete ed altre informazioni riguardanti l’ultima sincronizzazione, il livello di batteria o la guida in linea. Il tutto è unito ad una pratica barra di ricerca.

Nella homescreen, al centro del dispositivo, si trovano tre colonne: la prima contenente l’ultimo libro letto e l’ora dell’ultima sincronizzazione, la seconda in unione con la terza conterrà i collegamenti alle proprie collezioni, i libri consigliati dallo store di Kobo, le statistiche di lettura e alcuni libri letti di recente. In basso alla homescreen sono presenti poi tre bottoni: Libreria, Store ed Extra che mostreranno dei menù a scomparsa. In Store vi saranno alcuni link per accedere alle varie sezioni dello store, come le categorie, i consigliati da Kobo, la propria lista dei desideri o semplicemente la vetrina dello store.

Libreria

La Libreria contiene i link per accedere alla propria raccolta di eBook, alle collezioni, alle anteprime scaricate dallo store e agli articoli salvati su pocket. La sezione eBook mostrerà tutti gli ebook presenti sul dispositivo, permettendo di filtrarli in base allo stato di lettura e di organizzarli in base al titolo, all’autore, alla dimensione o al tipo di file. Le collezioni consentiranno di creare gruppi di eBook in modo da ordinarli in base alle proprie preferenze, anche nelle collezioni sarà possibile filtrare o organizzare i libri come nella sezione eBook.

Una delle integrazioni più apprezzate nei dispositivi Kobo è l’integrazione con Pocket che permette di scaricare contenuti dall’account proprietario e di leggerli dopo comodamente sul dispositivo, senza aver bisogno di una connessione WiFi attiva. La lista degli articoli potrà essere visualizzata in versione elenco o a mosaico. Anch’essa potranno essere ordinata in base al titolo, alla fonte e alla data di aggiunta su Pocket.

Extra

Extra include i link al dizionario, le statistiche di lettura e la sezione Premi. Il dizionario presente sul dispositivo sarà il Devoto-Oli e permetterà di ricercare parole sia in lingua italiana che in altre lingue e di scoprire il loro significato e quant’altro, proprio come un vero dizionario. La sezione Statistiche di lettura mostrerà le statistiche riguardanti l’ultimo libro letto e quelle riguardanti tutta la libreria, con la percentuale della libreria letta, gli ebook letti in totale e le ore di lettura complessive. I premi sono un’aggiunta fatta da Kobo per stimolare i lettori, proprio come avviene in altri campi, sarà possibile completare degli obiettivi durante l’uso del dispositivo come ad esempio il primo libro finito e quant’altro.

Lettura

I formati supportati dal Kobo Aura H2O sono tantissimi. Per quanto riguarda gli eBook, è presente il supporto ai formati EPUB, EPUB3, PDF e MOBI, inoltre sarà possibile leggere ePub protetti da Adobe DRM. La lettura di eBook risulta molto valida e molto personalizzabile. Durante la sessione di lettura sarà possibile selezionare parole o frasi intere in modo da evidenziarle, cercare il significato sul dizionario e condividerle su Facebook.

In basso si troverà una barra a scomparsa dalla quale sarà possibile tornare alla libreria o alla collezione e di accedere a vari menù. Vi sarà un menù che consente di scegliere il font utilizzato tra gli 11 disponibili, la dimensione del carattere in 24 livelli, l’interlinea, i margini e la giustificazione. Sarà possibile anche modificare più a fondo il font utilizzato grazie alcune impostazioni avanzate.

Oltre alle impostazioni riguardante il font utilizzato che sono esclusive per gli epub, gli articoli su Pocket e i vari formati che permettono una personalizzazione, Kobo Aura H2O include anche un bottone che permette di navigare tra le varie pagine del libro e un menù a scomparsa che consente di aggiungere annotazioni, di cercare nell’eBook, di accedere al Dizionario o alle impostazioni di lettura.

I PDF, pur essendo supportati, non offrono un’esperienza di lettura paragonabile alla lettura su Tablet, in quanto poco personalizzabili e adattabili. Per la maggior parte dei libri, sarà possibile avere un zoom-out della pagina completo e di fare un zoom-in all’occorrenza, riuscendo a mantenere il livello di zoom anche tra una pagina e l’altra. Inoltre, avremo possibilità di decidere l’orientamento della pagina, in modo da leggere verticalmente od orizzontalmente, in base alle proprie preferenze. Il tutto sarà possibile gestirlo grazie ad un menù contenuto nella barra sottostante. I formati CBZ e CBR, tipici dei fumetti, sono ampiamente supportati e letti senza alcun problema. Le immagini contenute scalano bene e si adattano alla situazione. Anche con questi formati è possibile scegliere il livello di zoom e l’orientamento della pagina.

Gli altri formati supportati riguardano le immagini come JPEG, GIF, PNG, BMP e TIFF e i formati puramente di testo come TXT, HTML, XHTML e RTF.

Beta features

In questo software, Kobo ha anche aggiunto alcune funzionalità attualmente in beta che potranno essere attivate dalle impostazioni complete del dispositivo. In questa sezione sono disponibili alcuni giochi come gli scacchi o il sudoku, alcuni strumenti come Sketch Pad che permette di disegnare, e anche il browser. Il browser integrato ci permetterà di navigare in internet, tuttavia vista la funzione per la quale questo dispositivo nasce, non si troveranno grandi potenzialità o supporto a video e quant’altro.

Conclusioni

Il prezzo di listino di 179 euro, alto rispetto allo standard del settore, fa storcere il naso a molte persone, tuttavia, vista la tecnologia sfruttata e le potenzialità che questo dispositivo offre, non si può negare che siano soldi ben spesi. Tuttavia, essendo un dispositivo top di gamma del settore, lo si consiglia solo a chi ama leggere e riuscirà a sfruttarlo in tutta la sua essenza.