novità

LG 60PX950

  • Elegante
  • qualità video
  • solidità dei colori
  • La conversione delle immagini da 2D in 3D è poco efficace
Il giudizio di Webnews: 8,0

Tutte le funzioni che servono

LG 60PX950 è un televisore al plasma con display da ben 60 pollici, ma va sottolineato il fatto che le dimensioni degli schermi televisivi stanno mediamente crescendo e, sempre più spesso, cominciano a prendere il loro considerevole spazio nelle case degli utenti. I clicli produttivi ottimizzati e la rispista da parte del mercato stanno inoltre permettendo un progressivo abbattimento dei prezzi e, oggi, acquistare un TV da 50/60 pollici non è più così impegnativo.

LG 60PX950 risponde adeguatamente alle nuove esigenze, proponendosi come un modello ricco di funzioni, 3D compreso, a un costo abbordabile. Il pannello LG ha risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel) e permette di avere a disposizione tutta la possibile qualità garantita dall’alta definizione. Come detto, integra la modalità 3D e permette di visionare tridimensionalmente, indossando gli appositi occhiali attivi, sia trasmissioni native 3D, sia le normali 2D. Queste ultime sono convertite dal TV che analizza la profondità di campo presente nella scena.

La luminosità del display dell’LG 60PX950 è di 1.500 cd/m2 mentre il contrasto dinamico può arrivare sino a 5.000.000:1. Per quanto riguarda le tecnologie per il miglioramento dell’immagine, troviamo su tutte la 600Hz Sub-field Driving, grazie alla quale è possibile ridurre la presenza di immagini sfocate e di tremolii, anche nelle scene d’azione più dinamiche.

Interessante anche lo Smart Energy Saving Plus, una funzione di controllo della retroilluminazione, che permette di gestire al meglio la luminosità del pannello rispetto alla scena trasmessa. Probabilmente sarà utilizzata da pochi, ma è anche possibile attivare la funzione Screen Off, che spegne lo schermo lasciando attivo il solo audio. Poiché siamo in argomento, è giusto ricordare che la potenza d’uscita raggiuge il buon valore di 10+10 W. È possibile attivare la modalità surround Infinite Sound e cinque diverse regolazioni: Standard, Music, Cinema, Sport e Game.

Un televisore bello anche da vedere

LG 60PX950 mette a disposizione dell’utente un’ampia selezione di porte e connessioni, in pratica non manca nulla. Gli ingressi HDMI sono quattro, di cui uno laterale, e sono presenti due prese USB. A seguire tutte le connessioni di rito, tra cui la video component, l’uscita audio digitale ottica e lo slot Common Interface per l’uso di schede per abbonamenti e prepagate con il digitale terrestre.

LG 60PX950, come ormai praticamente di serie su tutti i modelli più recenti al plasma e LCD, garantisce, grazie al Netcast Entertainment, l’accesso a contenuti online, anche via wireless. È possibile acquisire informazioni di diverso genere e visitare alcuni dei più diffusi siti di condivisione di foto e filmati come, ad esempio, Youtube e Picasa. Grazie al DLNA si può, inoltre, visionare direttamente sul televisore film, foto e musica presenti su un computer inserito in una rete interna.

Tra le carte vincenti del LG 60PX950 c’è anche l’estetica. A uno sguardo superficiale potrebbe sembrare che i televisori di ultima generazione si assomiglino tutti e, forse, è anche così, ma spesso sono i piccoli particolari a fare la differenza. Il 60PX950 colpisce subito per la sua essenzialità ed eleganza e può tranquillamente essere considerato anche un valido oggetto d’arredo. Non è un elemento da trascurare, questoi, soprattutto con pannelli di grandi dimensioni che non passano sicuramente inosservati in un salotto. Lo spessore del pannello si segnala anche per la sottigliezza, di poco superiore ai cinque centimetri.

Visto coi nostri occhi

Abbiamo provato il TV LG 60PX950 con un lettore Blu-ray 3D e ne siamo rimasti più che soddisfatti. L’effetto tridimensionale è efficace e convincente, con un numero di dettagli elevato che permettono allo spettatore di entrare letteralmente nella scena.

Buono il livello del nero e anche i colori sono solidi e realistici. Unica cosa da segnalare è che siamo dovuti intervenire leggermente su alcune delle impostazioni di default che non ci convincevano del tutto, ma, in questi casi, è sempre una questione di gusto personale. Anche per la visione in 2D valgono i giudizi positivi giù espressi, con un’alta definizione piacevole e in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

Dove, invece, l’LG 60PX950 non convince è nella conversione di trasmissioni 2D in 3D. Già di suo questa tecnologia non è esente da difetti perché opera dei compromessi e garantisce risultati altalenanti su qualsiasi televisore. Qui, inoltre, ci sembra proprio che gli algoritmi siano meno efficaci di quelli visti su modelli di altre marche. A nostro avviso non è un problema grave perché riteniamo che il 3D sia piacevole solo se visionato su trasmissioni native. La conversione 2D-3D, anche quando opera al meglio, non è quasi mai convincente e, ad alcune persone, potrebbe anche dare fastidio causando un certo senso di disorientamento.

Altre recensioni Tutte le recensioni