QR code per la pagina originale

Nokia Asha 306: prezzo imbattibile

Nokia Asha 306 è un cellulare Serie 40 di fascia super economica, ma con alcune funzionalità tipiche di uno smartphone.

Prezzo

€ 69

Giudizi
  • Caratteristiche7,3
  • Connessioni6,8
  • Design7,5
  • Qualità prezzo8,7
Pro

Prezzo, applicazioni per la comunicazione

Contro

Touchscreen resistivo, mancanza di flash e autofocus, lentezza complessiva

Di , 24 Luglio 2012

Un primo sguardo

Il Nokia Asha 306 è una new-entry nel listino della casa finlandese, un cellulare di livello medio-basso ma dalle caratteristiche superiori alla media del suo comparto, almeno per certi aspetti.

Partiamo dall’estetica, che vede un design gradevole quanto basta, merito delle plastiche adottate, disponibili in varie colorazioni e alternate da effetti cromati, e della sagoma a “gondola” che gli conferisce un certo appeal e una buona ergonomia. La qualità dei materiali di assemblaggio è più che sufficiente, il peso è moderato (meno di 100 grammi) e le dimensioni sono comode.

Con disappunto notiamo che anche per il Nokia Asha 306 il produttore ha scelto, come per altri modelli della Serie 40, un display resistivo (TFT da 3 pollici a 65.000 colori, con risoluzione 240×400 pixel). Com’è ovvio, la reattività ai comandi touch ne risente negativamnte, sebbene il Nokia Asha 306 sia perfettamente utilizzabile senza pennino. Abbiamo avuto più di un porblema, eperò, nell’utilizzo della tastiera virtuale, che, oltre ai limiti di reattività del display, presenta tasti poco spaziosi (per fortuna è corredata di T9). La leggibilità del display in gelerale, e la resa cromatica e dei neri nel particolare, raccolgono solo la sufficienza: contrasto accettabile, ma scarsa leggibilità sotto luce diretta.

Anche se la memoria interna del Nokia Asha 306 si ferma a soli 10 MB, è possibile incrementarla grazie al supporto delle microSD, fino a ulteriori 32 GB. Ciò consente, fra le altre cose, di installare nuove applicazioni visto il supporto per Java MIDP 2.1.

Molto valida è risultata l’autonomia, raggiungendo tranquillamente le 2/3 giornate di utilizzo, merito della batteria al Litio da 1.100 mAh.

Restyling

Con Asha 306 , Nokia innaugura un restyling della Serie 40, introducendo la nuova GUI full touch Cheeky UI, che vede tre schermate principali, una soluzione, questa, che differisce da quanto siamo abituati a vedere in telefoni di questa fascia.

In dettaglio, troviamo la schermata My screen, nella quale sono presenti alcuni link rapidi di default, modificabili dall’utente o sostituibili con dei contatti rapidi; la seconda homescreen è la Apps screen, contenente il menu principale con tutte le applicazioni presenti sul telefono, liberamente rionganizzabili; la terza schermata è di default quella telefonica, ma anche in questo caso è possibile sostituirla, ad esempio, con quella della Radio FM o del Player multimediale o altro ancora.

Galleria di immagini: Nokia Asha 306

A queste tre home prive di widget, si aggiunge la barra delle notifiche a scomparsa, corredata di attivatori rapidi per gestire comodamente le principali funzionalità del telefono.

Nokia Asha 306 è un semplice GSM dual-band con connettività dati limitata a GPRS (velocità massima in downlink di 85,6 Kbps e in uplink di 21,4 Kbps) e EDGE (velocità massima in downlink di 236,8 Kbps e in uplink di 21,4 Kbps). Stranamente, Asha 306 mantiene solo in parte la tradizione Nokia quando si tratta della parte telefonica: le conversazioni sono molto chiare, tuttavia la ricezione del segnale è lievemente al di sotto della media. Nulla di cui preoccuparsi, ad ogni modo.

Non mancano il ricevitore Wi-Fi (b/g) e il modulo Bluetooth 2.1 che consentono di navigare più velocemente in Rete e di utilizzare il terminale anche come modem esterno per il PC. Peccato che la navigazione sia un po’ lenta sia a causa della lentezza complessiva del telefono sia per la già citata reattività del touchscreen. Se a questo aggiungiamo la reattività tutt’altro che immediata dell’accellerometro e della funzionalità PinchToZoom, ci si rende conto che la navigazione con il Nokia Asha 306 può essere solo un’attività saltuaria. A poco serve la presenza del Nokia Browser dotato di Flash Lite, per migliorare il quadro generale.

In ultimo, nel Nokia Asha 306 si segnala l’assenza del ricevitore GPS. L’inclusione delle Nokia Maps servirà, se non altro, per avere un aiuto nel ritrovare la giusta direzione.

Uno fra tanti

Per caratteristiche tecniche e di design, il Nokia Asha 306 si rivela comunque più che adatto a un pubblico poco esigente o giovanile. Ampia è, infatti, la dotazione di software, orientata prevalentemente alla comunicazione: oltre al un client unificato per SMS ed MMS, include il pieno supporto alle e-mail (IMAP/POP/SMTP), eccezion fatta per Exchange, e un’ampia sezione chat, che vede presenti i client Gtalk, MSN Messenger,Yahoo Messenger e Nokia chat, e un’altrettanto ricca sezione social, con Facebook, Twitter, Orkut e Flickr presenti all’appello.

Non mancano, poi, le funzionalità multimediali, seppur senza esagerare. Il Nokia Asha 306 include una singola fotocamera da 2 megapixel utile solo per scatti e riprese occasionali: non è dotata né di flash né di autofocus e la resa della messa a fuoco è scarsa. La situazione migliora nel settore audio: i già menzionati player e Radio FM con RDS godono di una discreta resa del suono e una moderata enfasi dei bassi, grazie ai profili di equalizzazione predefiniti disponibili, ma solo se si usano le cuffie.

A conti fatti, il Nokia Asha 306 si presenta particolarmente competitivo sul mercato rispetto ad altri smartphone economici. Il suo principale punto di forza risiede nel prezzo a fronte della tradizionale affidabilità del comparto telefonico e di alcune funzionalità avanzate più tipiche di uno smartphone che non di un cellulare.