QR code per la pagina originale

Nokia Lumia 530: recensione e prezzo

Nokia Lumia 530 esprime al massimo il concetto di low-cost portando sotto i 100 euro un dispositivo che utilizza il medesimo SO dei Lumia di fascia alta.

Prezzo

€ 99

In offerta su Amazon

€ 66

Giudizi
  • Caratteristiche6,5
  • Design7
  • Prestazioni6,5
  • Qualità prezzo8
Pro

Design e display di qualità, sistema operativo identico ai Lumia di alta fascia, espansione microSD

Contro

Lentezza nel caricamento di app, assenza di auricolari, scarsa memoria on-board

Di , 2 Settembre 2014

Il Nokia Lumia 530 è il vertice estremo che Microsoft intende sbandierare nella sfida di mercato al bilanciamento tra prezzo e qualità. L’obiettivo è infatti esplicitamente quello di un dispositivo a basso costo, tanto basso da scendere sotto la soglia psicologica dei 100 euro, il tutto senza rinunciare tuttavia al supporto dell’ultima versione di Windows Phone.

Il risultato è frutto delle scelte effettuate: una forzatura che funziona, una opzione nella quale il prezzo viene prima di tutto il resto. E ogni considerazione successiva non può pertanto prescindere da quella che è l’impronta iniziale: un low-cost a tutti i costi, sul quale Windows Phone 8.1 dimostra comunque di poter girare senza intoppi particolari.

Caratteristiche

4 pollici di diagonale  con tecnologia LCD e risoluzione FWVGA (854×480): uno schermo di questo tipo, per un prezzo di questo tipo, rappresenta una scelta che premia l’esperienza finale per l’utente.

La dotazione interna del Nokia Lumia 530 è configurata da un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 200 da 1,2 GHz, RAM da 512 MB e 4 GB di memoria di massa. Se quest’ultimo aspetto può stupire in quanto 4 GB sono estremamente pochi per l’uso che si fa oggi di uno smartphone medio (musica, fotografia, contatti, mail, mappe, eccetera), al tempo stesso occorre considerare due fattori concomitanti: anzitutto Microsoft offre 15 GB gratuiti su OneDrive, sui quali è possibile archiviare un alto numero di informazioni o effettuare ad esempio il backup continuo delle immagini (così da svuotare regolarmente la memoria interna da ogni surplus); inoltre è disponibile un alloggiamento per memory card, con la possibilità conseguente di estendere la memoria del device di ben 128 GB.

L’autonomia garantita in conversazione su rete 3G è pari a 10 ore con autonomia massima in stand-by pari a 22 giorni: le prime prove della nostra redazione sul terminale sembrano dimostrare la bontà di queste stime. La batteria, removibile, ha capacità pari a 1430 mAh.

La dotazione interna è completata da un accelerometro e un sensore d’orientamento dello schermo: anche sotto questo profilo emerge la stringente ricerca del compromesso, in quanto a prezzo minore corrisponde anche una minor quantità di sensori in grado di abilitare funzioni e servizi sul terminale.

La fotocamera in dotazione ha capacità pari a 5MP, sensore da 1/4 di pollice e lunghezza focale da 28cm (focale fissa). Ne consegue un profilo decisamente inferiore rispetto al resto della gamma Lumia, che sulla fotografia ha speso gran parte dei propri crediti, ma il risultato è comunque del tutto in linea con quelle che potrebbero essere le aspettative per un terminale di fascia bassa.

Design e costruzione

Il Nokia Lumia 530 richiama le linee del precedente Lumia 520 (terminale di grande successo): ha profili arrotondati e scocca esterna removibile (pur con qualche difficoltà dovuta all’assenza di agganci in grado di facilitarne lo sblocco) per dare accesso a batteria, alloggiamento della SIM e vano interno per la memory card.

Galleria di immagini: Lumia 530: le immagini ufficiali

Complessivamente lo smartphone è largo 6,2 cm e alto 11,9, con uno spessore pari a 11,7 millimetri. L’estrema compattezza rende il device meno leggero di quanto le dimensioni e la livrea non potrebbero lasciar immaginare (129 grammi in tutto).

All’interno di un guscio con design unibody, Nokia ha inserito due soli pulsanti, entrambi sul lato destro del dispositivo: volume alto, volume basso e accensione. Il profilo superiore prevede una presa jack per eventuali auricolari (con compresi nella confezione), mentre il profilo basso prevede la sola feritoia per l’ingresso della mini-USB di ricarica. Da segnalare l’assenza degli auricolari nella confezione, all’interno della quale sono presenti soltanto batteria e caricabatterie.

La facciata posteriore ha due soli elementi: un foro per la fuoriuscita dei suoni e l’obiettivo circolare per lo scatto delle fotografie.

Interfaccia e OS

Il sistema operativo previsto sul Lumia 530 è il medesimo disponibile sul Lumia 930 e tutti gli ultimi Windows Phone made in Microsoft immessi sul mercato. Nessuna frammentazione, dunque: sul terminale con minori dotazioni tecniche, Microsoft ha inserito il medesimo sistema operativo, nella medesima versione Windows Phone 8.1 (con update Lumia Cyan). Gli aggiornamenti successivi avvengono con modalità FOTA («aggiornamento over-the-air del firmware»).

Il dispositivo giunge con precaricate le tradizionali app previste sui Lumia e con la possibilità di scaricare il resto delle app. Disponibile fin da subito, ad esempio, l’app MixRadio per l’ascolto di musica in streaming; disponibile per il download, invece, un’app come Here Drive+ che trasforma il dispositivo in un navigatore satellitare di qualità.

Prestazioni

In termini di funzionalità non si sono ravvisate limitazioni particolari, fermo restando il basso numero di sensori tale da limitare l’uso di applicazioni più sofisticate sul terminale. Il sistema operativo non presenta problemi e l’uso delle app comuni (nonché lo scatto di fotografia e la registrazione video) è del tutto agevole.

La sensazione è quella di una generale lentezza nelle operazioni di caricamento delle applicazioni, o almeno di una maggior lentezza rispetto agli altri terminali Lumia. Una lentezza (ravvisabile in particolare nell’installazione e nell’apertura delle app) del tutto spiegabile dalle dotazioni tecniche del terminale e comunque del tutto comparabile ad altri terminali della medesima fascia di prezzo.

L’audio, che fuoriesce dal foro posteriore, è in grado di raggiungere un volume di tutta importanza, ma con una leggera distorsione metallica che sembra farsi notare soprattutto diminuendo il volume del suono.

Verdetto

Il Nokia Lumia 530 costa 99 euro ed anche il giudizio complessivo del terminale deve partire da questa considerazione. Il prezzo sembra infatti compensare ampiamente la minor fluidità dello schermo, la tendenziale lentezza nell’apertura delle app e la voluminosità del device.

Se è il prezzo la matrice prima dell’analisi, occorre considerare quindi come in appena 99 euro sia possibile avere a disposizione un navigatore satellitare di qualità, musica digitale gratuita in streaming, accesso a 15GB di spazio sul cloud, un browser rapido e molto altro ancora.

Il rapporto qualità/prezzo, insomma, sembra premiare questo primo esperimento Lumia al di sotto dei 100 euro. Occorre tuttavia annotare come, con una cifra appena leggermente superiore, sia possibile accedere a dispositivi Lumia dalle caratteristiche migliori e con display di maggior generosità. Se non è il budget a guidare la scelta d’acquisto, un piccolo investimento ulteriore è consigliato; se invece il budget è il punto fermo della propria scelta, allora il Lumia 530 sembra reggere senza alcuna difficoltà il confronto con altri terminali rivali, anche nel mondo Android. La provenienza Nokia, anzi, garantisce alcune app esclusive che, soprattutto per la fotografia e la navigazione satellitare, possono garantire un risultato migliore e un’esperienza peculiare.