QR code per la pagina originale

Oppo R15 Pro: sempre più Made in China

Oppo R15 Pro è uno smartphone dotato di schermo AMOLED da 6,28 e processore Qualcomm SDM660 Snapdragon da 2,2 GHz supportati da ben 6GB di RAM.

8,4
  • Recensione
Prezzo

€ 649

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design9
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Design all'avanguardia, performance di primo livello, tanta RAM

Contro

Prezzo non concorrenziale, assistenza

Di , 25 ottobre 2018

Oppo R15 Pro- Tutti i dettagli:

In questi  giorni abbiamo avuto modo di provare il nuovo Oppo R15 Pro, una delle principali novità del 2018 della casa cinese. Tra le caratteristiche principali di questo smartphone  spiccano lo schermo AMOLED da 6,28 e il processore Qualcomm SDM660 Snapdragon da 2,2 GHz con 6gb di ram.

Design ()

Oppo R15 Pro è uno smartphone sulla carta non particolarmente maneggevole con una sola mano, le dimensioni sono: 156,5 mm x 75,2 mm x 8,0 mm per un peso di 180 grammi.

Oppo si distingue per essere uno smartphone “a tutto schermo” con un rapporto superficie/display pari al 89% che integra il tanto discusso notch.

Sul retro  Oppo R15 Pro ricorda un altro smartphone di casa OnePlus: il 5T. La colorazione della nostra prova( rosso rubino) si caratterizza per la sfumatura di rosso della cover posteriore dal basso verso l’alto da una tonalità più scura ad una più chiara. Lo smartphone in mano regala una sensazione di pregio visti gli ottimi materiali e le finiture.

Scheda Tecnica ()

Lo schermo è da 6,28 ,realizzato in tecnologia AMOLED con una densità di pixel pari a 401 ppi, disponibili grazie alla risoluzione di 1080 x 2280 pixel.

La fotocamera posteriore  ha una risoluzione di 16 megapixel con apertura ƒ/1.7 che può contare dell’ausilio in basse luci di un flash Singolo.Può registrare video all’incredibile risoluzione 4k di 3840 x 2160 pixel. Frontalmente troviamo la seconda fotocamera da ben 20 megapixel con apertura ƒ/2.0.

Il dispositivo ha il supporto dual SIM e supporta le reti mobili LTE , mentre la Wi-Fi è di tipo a/b/g/n/ac. Non manca ovviamente il collegamento Bluetooth di tipo 5.0. Presenti anche GPS e il chip NFC. Questo modello non viene dotato invece della radio FM e della porta ad infrarossi.

La CPU sfrutta un Qualcomm SDM660 Snapdragon 660 octa a 64 bit da 2.2 GHz e GPU Adreno 512, il tutto supportato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria, espandibile tramite una microSD.

Ad alimentare il tutto una batteria da 3430 mAh non removibile.

Oppo R15 Pro è anche dual SIM (nano+nano), già aggiornato ad  Android Oreo 8.1, con ColorOS 5.0

Prezzo ()

Oppo r15 pro è disponibile in Italia dal 18 luglio nelle colorazioni Cosmic Purple e Ruby Red, a un prezzo di 649 euro.

Ad oggi si trovano numerose offerte su questo dispositivo reperibile a prezzi che si aggirano intorno ai 550 euro.

Recensione ()

Oppo R15 Pro si presenta come uno smartphone di fascia medio/alta, è dotato infatti di ottime caratteristiche hardware come il processore snapdragon 660 e 6 gb di ram.

La dotazione di una certificazione ip 67 lo rende resistente ad acqua e polvere, in Italia è disponibile in due colorazioni, una delle quali è la ruby red che ci è piaciuta molto soprattutto per le sfumature della cover posteriore.

Oppo adotta una soluzione posteriore per lo sblocco con impronta digitale, ponendo il sensore al centro della back cover, uno sblocco fulmineo e sempre preciso.

Più macchinosa è risultata al contrario la modalità di sblocco con il riconoscimento facciale, che si non sbaglia un colpo ma che richiede dopo il riconoscimento uno swipe verso l’alto. A bordo troviamo android oreo 8.1 personalizzato con una color os 5.1 che ci ricorda per certi versi un altro marchio top di gamma presente sul mercato.

Display oled da 6.28 pollici con risoluzione FHD plus davvero di qualità che rende l’utilizzo in fase multimediale davvero piacevole. 6 gb di ram e 128gb di memoria interna (espandibile) permettono a questo telefono  di lasciare che il proprietario possa dimenticarsi di chiudere le app senza che il device vada sotto sforzo. Le fotocamere, da 16 mpx al posteriore e da 20 mpx all’anteriore permettono di realizzare  buoni scatti con un’ottima risoluzione, manca però purtroppo la stabilizzazione video che per uno smartphone così grande e pesante avrebbe permesso di creare contenuti migliori.

Nella gestione delle applicazioni il device è veramente fulmineo, comoda la possibilità di clonare le app quando usato in dual sim, utile soprattutto per quelle di messaggistica.

Ad alimentare il tutto la batteria da 3430 mAh non removibile, che si è resa valida per l’utilizzo quotidiano soprattutto perchè può contare della fulminea porta di ricarica rapida che consente la ricarica totale in circa un ora e mezza.

Il prezzo al momento del lancio è un pò ambizioso, 648 euro risultano tanti per una fascia di mercato combattuta, che può contare  su  smartphone davvero concorrenziali a prezzi inferiori, meglio aspettare qualche sconto.