QR code per la pagina originale

Padmate PaMu Slide

Le nuove PaMu Slide di Padmate sono progettate per rimanere sempre stabili nelle orecchie, ma hanno anche un’ottima qualità audio.

9,0
  • Recensione
Prezzo

€ 44

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design9
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo9
Pro

Qualità audio, ergonomia, autonomia, design

Contro

Niente da segnalare

Di , 18 Giugno 2019

Dopo il grande successo ottenuto con le PaMu Scroll, che hanno raccolto oltre 3 Milioni di Euro su Indiegogo, la cinese Padmate torna con un nuovo modello di auricolari True Wireless e si prepara a bissare: le nuove PaMu Slide presentano un design rinnovato, rimangono stabili alle orecchie e comprendono un caricatore wireless nel case.

Ricordiamo che Padmate è un nome relativamente nuovo nel mercato consumer, ma che ha una storia ventennale come produttore di cuffie e auricolari per brand del calibro di Monster, Nokia, Huawei e Xiaomi. Vediamo come abbiamo trovato le nuove PaMu Slide.

Padmate PaMu Slide: caratteristiche ()

All’interno della confezione di vendita troviamo gli auricolari, il charging case, un cavetto USB Type-C e ben 6 coppie di cuscinetti per gli auricolari.

Il design delle PaMu Slide è notevolmente rinnovato rispetto a quello visto nel modello precedente: l’auricolare è sempre in-ear, ma si aggiungono le asticelle in stile AirPods con lo scopo di garantire una maggiore adesione all’orecchio e fare in modo che diventi quasi impossibile far cadere gli auricolari, anche durante una corsa. Nonostante le maggiori dimensioni degli auricolari il peso rimane comunque molto ridotto, con soli 7 grammi per auricolare.

Padmate PaMu Slide

Indiegogo (immagine: Indiegogo).

Le asticelle permettono anche di avere antenne di dimensioni maggiori per migliorare la ricezione del segnale audio, che viene poi elaborato poi dal processore Qualcomm QCC3020 e inviato agli altoparlanti. Il processore ha anche un consumo energetico ridotto, e insieme al Bluetooth 5.0 contribuisce ad elevare l’autonomia degli auricolari – ognuno dei quali ha una batteria da 85mAh – a 10 ore di ascolto.

L’autonomia sale poi a ben 60 ore se consideriamo la carica aggiuntiva presente nel charging case da 2000mAh, alimentato da porta USB Type-C e con la doppia funzione di power bank wireless per ricaricare lo smartphone in caso di necessità. Il case ha poi i contatti magnetici per tenere gli auricolari ben saldi durante la ricarica o il riposo.

Come già visto per le PaMu Scroll, anche qui abbiamo un pairing automatico non appena gli auricolari vengono estratti dalla custodia e i comandi touch per gestire la riproduzione della musica, la risposta alle chiamate e l’assistente vocale (Google o Siri), ma è stata aggiunta la possibilità di modificare il volume direttamente dagli auricolari. Ogni auricolare ha inoltre un doppio microfono per una migliore cancellazione dei rumori.

Padmate PaMu Slide

Indiegogo (immagine: Indiegogo).

Inoltre, le PaMu Slide sono certificate IPx6 per resistere a sudore e spruzzi d’acqua ed essere usate senza alcun rischio durante l’attività atletica e la corsa all’aria aperta.

Padmate PaMu Slide: Disponibilità e prezzo ()

Le PaMu Slide di Padmate sono disponibile su Indiegogo con prezzi a partire da €44, nelle colorazioni nero, bianco e verde petrolio.

Padmate PaMu Slide: recensione ()

Sono ormai alcune settimane che usiamo le PaMu Slide quotidianamente durante gli spostamenti in città e per parlare al telefono, e possiamo solo complimentarci con Padmate per l’ottimo lavoro svolto nel migliorare la già buona qualità delle precedenti PaMu Scroll.

Il processo di accoppiamento allo smartphone è veloce ed immediato: una volta estratto l’auricolare sinistro o entrambi gli auricolari dalla custodia è già possibile cercarli dalle impostazioni del Bluetooth del telefono e abbinarli con un tap. A questo punto è tutto pronto e si possono già utilizzare le PaMu Slide per ascoltare musica o fare delle chiamate.

L’audio è decisamente buono, con una buona dose di bassi e nessuna distorsione nelle frequenza più alte, e il supporto ai protocolli AptX di Qualcomm. Certo si tratta di auricolari dalle dimensioni molto contenute, e quindi non possono essere paragonati con delle cuffie over-ear, ma per essere degli in-ear la qualità audio è sorprendente. Molto buona anche la qualità in chiamata, sia con un singolo auricolare (necessariamente il sinistro, dal momento che il destro da solo non funziona) che in coppia stereo. La cancellazione dei rumori con doppio microfono fa il suo lavoro egregiamente e si nota un notevole miglioramento rispetto al modello precedente.

Ottima anche l’ergonomia: le asticelle danno effettivamente una maggiore stabilità, e gli auricolari rimangono ben saldi anche con movimenti rapidi e decisi.

Padmate PaMu Slide

Indiegogo (immagine: Indiegogo).

Molto soddisfacente l’autonomia, sebbene non siamo mai arrivati ad usarle per 10 ore consecutive, ma grazie anche alla batteria integrata nella custodia non abbiamo mai ricaricato per due settimane intere! Anche la funzione di ricarica wireless del case è utile, e sebbene non possa ricaricare completamente uno smartphone riesce a dare quella carica per gestire qualche telefonata e qualche app online se a fine giornata siamo ancora fuori e la batteria del terminale è quasi esaurita.

In generale possiamo dirci estremamente soddisfatti del lavoro svolto da Padmate, che in meno di un anno ha lanciato due modelli di auricolari true wireless decisamente interessanti e ben progettati. Non sappiamo se queste PaMu Slide andranno a replicare il successo ottenuto su Indiegogo dalle PaMu Scroll, ma guardando i numeri attuali sono sulla buona strada. Noi per il momento possiamo consigliarne l’acquisto soprattutto con i prezzi attuali di early bird.