QR code per la pagina originale

Panasonic Lumix G9

Evoluzione del modello GH5, la nuova Panasonic Lumix G9 integra l'inedita modalità Alta Risoluzione per acquisire scatti da addirittura 80 megapixel.

Di , 8 Novembre 2017

La nuova Panasonic Lumix G9 è il modello che il marchio giapponese definisce “il nuovo fiore all’occhiello delle fotocamere digitali ad ottica intercambiabile”, un prodotto che unisce portabilità e prestazioni. Evoluzione della GH5 che ha ottenuto un’ottima accoglienza anche da parte della community di videomaker, include una modalità inedita per generare scatti con risoluzione fino a 80 megapixel.

Design ()

Il telaio della Lumix G9 è ottenuto dalla lavorazione di una lega di magnesio pressofuso, un materiale che assicura un elevato livello di resistenza alle sollecitazioni e che permette di utilizzare la fotocamera anche nelle condizioni più difficili, persino a contatto con l’acqua (splash proof, non waterproof) e con la polvere, nonché con temperature rigide (fino a -10°C). Giunti, selettori e pulsanti sono realizzati interamente a tenuta sigillata.

Il layout dei comandi, inoltre, è studiato per garantire ergonomia e comodità di utilizzo, con ghiere e pulsanti facilmente raggiungibili in fase di scatto, così da poter agire in modo rapido sui parametri necessari alla regolazione dell’esposizione. Le dimensioni della mirrorless sono pari a 136,9×97,3×91,6 mm (sporgenze escluse), per un peso che si attesta a 658 grammi (batteria e scheda di memoria incluse).

Il corpo macchina della Panasonic Lumix G9

Il corpo macchina della Panasonic Lumix G9

Scheda tecnica ()

Il cuore pulsante della fotocamera è costituito dal sensore Digital Live MOS da 20,3 megapixel in formato Micro Quattro Terzi privo di filtro Low Pass e con rivestimento antiriflesso per ridurre gli effetti fantasma e di riverbero, a cui Panasonic ha affiancato il processore Venus Engine, che grazie al generatore di luminanza multi-pixel e all’elaborazione intelligente dei dettagli riproduce colori fedeli e dettagli precisi. Un’accoppiata che, lavorando in sintonia, arriva alla frequenza di 20 fps in raffica (con modalità AFC) e addirittura a 60 fps senza il tracking del soggetto (AFS). Incluso inoltre un sistema di deep learning che, oltre al riconoscimento facciale, si occupa di identificare le diverse parti del corpo umano.

La messa a fuoco è invece gestita dall’AF con tecnologia DFD (Depth From Defocus) che raggiunge una velocità pari a 0,04 s. Degna di nota la già citata nuova modalità Alta Risoluzione che consente di acquisire immagini da 80 megapixel (10368×7776 pixel) in formato JPEG/RAW, ideale per le stampe di grandi dimensioni e per gli scatti ai paesaggi realizzati con treppiede.

L’inquadratura può essere gestita attraverso il mirino LVF (Live View Finder, 3.680.000 punti) con display OLED (rapporto di contrasto 10.000:1, refresh 120 fps e lag inferiore a 0,005 s) e rapporto di ingrandimento di circa 1,66/0,83 (equivalente 35 mm) oppure mediante il display da 3 pollici orientabile posizionato sul retro (risoluzione 1.040.000 pixel). A tal proposito si segnala la funzionalità AF Point Scope che ingrandisce i soggetti in lontananza per catturarli con una messa a fuoco precisa. Si aggiunge infine uno schermo di stato LCD sopra il corpo macchina, per tenere sempre sott’occhio i parametri di scatto essenziali.

La fotocamera Panasonic Lumix G9

La fotocamera Panasonic Lumix G9

Merita una menzione particolare la tecnologia Dual I.S. 2 impiegata per la stabilizzazione, che unisce il Body Image Stabilizer a cinque assi integrato nel corpo macchina all’Optical Image Stabilizer a due assi, per compensare anche i movimenti più ampi e che entra in azione nelle situazioni più critiche: ad esempio utilizzando un teleobiettivo o scattando in condizioni di scarsa illuminazione. Questo vale sia per le foto che per i video, che arrivano al formato 4K.

A completare la scheda tecnica sono il doppio slot per schede SD (compatibile con UHS-II) e i moduli per la connettività WiFi (dual band) e Bluetooth 4.2 (Low Energy), che consentono il controllo remoto e l’invio rapido dei file ai dispositivi mobile. Garantita la piena compatibilità con tutte le ottiche basate sul sistema Micro Quattro Terzi.

Il corpo macchina della Panasonic Lumix G9

Il corpo macchina della Panasonic Lumix G9

Prezzo e disponibilità ()

Il lancio di Panasonic Lumix G9 in Italia è fissato per il gennaio 2018, al prezzo di 1.699 euro per il solo corpo macchina. Sarà disponibile anche la versione G9L, un kit che include la fotocamera e l’ottica 12-60mm LEICA F2.8, con un esborso economico fissato in 2.299 euro. Disponibili anche accessori opzionali come il Battery Grip DMW-BGG9, l’oculare DMW-EC4, il caricabatteria DMW-BTC13 e la tracolla DMW-SSTG9.