QR code per la pagina originale

Philips 47PFL6907H: 3D economico ma buono

Philips 47PFL6907H è un televisore LCD LED Full HD da 47 pollici con tecnologia 3D passiva, Wi-Fi integrato e tante funzioni per la personalizzazione.

Prezzo

€ 1.180

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8
  • Prestazioni7
  • Qualità prezzo8
Pro

Immagini nitide e definite, buon 3D, linee eleganti

Contro

Infiltrazioni della retroilluminazione, menu non semplicissimo

Di , 25 Gennaio 2013

Ambilight Spectra 2

Il Philips 47PFL6907H è un televisore LCD LED caratterizzato, da spento, da una sottile cornice spessa poco più di un millimetro. Una volta acceso, però, non tutto lo spazio disponibile è sfruttato dall’immagine e il bordo nero si amplia sino a raggiungere il centimetro. Ciò non accade su altri televisori chiamati “senza bordo” come, per esempio, alcuni modelli della Samsung.

L’aspetto è, comunque, elegante e conferisce al televisore una sensazione di qualità e solidità. Ci è piaciuta anche la base, che mostra un disegno originale e artistico in grado di impreziosire il look dell’apparecchio.

La prima cosa che si nota accendendo il Philips 47PFL6907H è l’Ambilight Spectra 2, qui presente sui lati destro e sinistro del televisore. È una tecnologia disponibile da molti anni sui televisori Philips e che si è evoluta nel tempo raggiungendo vette d’eccellenza. Consiste in una serie di LED presenti sul retro del televisore che proiettano sulla parete posteriore della luce dello stesso colore dell’immagine riprodotta in quel preciso punto della cornice. Ciò garantisce un maggior senso di profondità, tende ad ampliare la scena ed è interessante anche perché rende più riposante la visione. Se la cornice nera fosse stata di un solo millimetro, l’effetto ne avrebbe sicuramente giovato. Rimane, comunque, un’esperienza valida che lasciamo al giudizio e alla prova di ogni spettatore.

Galleria di immagini: Philips 47PFL6907H, le foto

Il parco connessioni è completo e permette di collegare al televisore qualsiasi periferica a disposizione. In particolare, troviamo quattro HDMI, ormai la norma nei televisori di fascia medio/alta, e 3 USB. Proprio via USB, o sfruttando il Wi-Fi integrato o la porta LAN, è possibile riprodurre sullo schermo file multimediali. Sono supportati tutti i file di più comune utilizzo, con la possibilità di metterli in pausa e di scorrere nelle diverse librerie a disposizione.

La connessione Wi-Fi, oltre a permettere il collegamento a un computer presente nella rete casalinga, consente anche l’accesso a Internet e, in particolare, ai servizi della NET TV di Philips. Sono molti e variegati e possono essere una valida alternativa alla visione dei normali programmi televisivi.

Tante possibili regolazioni


Il Philips 47PFL6907H permette la visione di immagini 3D con tecnologia passiva. Rispetto a quella attiva, ha il vantaggio di utilizzare occhiali per la visione 3D molto più economici e leggeri, tanto che in dotazione ne abbiamo ben quattro. Di contro, la tecnologia passiva è meno efficace e meno “solida” di quella attiva, pur garantendo sempre una discreta tridimensionalità.

Sono molte le tecnologie per migliorare immagini e visione che questo televisore Philips mette in campo, a cominciare dalla Pixel Precise HD. Questa funzione è l’evoluzione del Philips Pixel Plus e garantisce la massima definizione e la riproduzione di un numero incredibilmente alto di possibili colori e sfumature. Di ciò si avvantaggiano soprattutto le immagini HD, riprodotte sia via etere sia da disco Blu-ray.

L’Easy 3D Clarity 700 è, invece, una tecnologia 3D che riduce lo sfarfallio e l’effetto fantasma che potrebbe affliggere le immagini tridimensionali. Tutto è gestito dal 600 Hz Perfect Motion Rate che permette di avere immagini dall’ottima nitidezza anche nelle scene d’azione, notoriamente critiche e difficili da riprodurre nel migliore dei modi.

Da segnalare, inoltre, che il Philips 47PFL6907H può sfruttare anche la tecnologia Wi-Fi Smart Screen che consente, scaricando l’app Philips MyRemote, di vedere l’immagine riprodotta sul televisore anche sull’iPad, non importa in quale punto dell’abitazione ci si trovi. Inoltre è possibile inviare immagini e video riprodotti sull’iPad direttamente sullo schermo TV.

Il menu di gestione del Philips 47PFL6907H è molto ampio e permette di regolare diversi parametri audio/video, cosa che farà particolarmente piacere a chi desidera avere un’immagine esattamente secondo i propri gusti. Proprio questa ampia possibilità rende il menu non facilissimo da navigare per chi non sia avvezzo a questo tipo di tecnologia. Il nostro consiglio è di studiarlo con passione e attenzione perché permette di eliminare quelli che apparentemente potrebbero sembrare dei difetti, ma che in realtà sono solo delle regolazioni che non corrispondono ai propri gusti.

Un buon 3D


Il Philips 47PFL6907H è un buon televisore, ma ha un difetto che non è raro trovare nei televisori al LED. Infatti, lungo i bordi a destra e a sinistra, si nota un alone, una sorta di infiltrazione di luce causata dalla retroilluminazione, invisibile quando l’immagine è luminosa, ma che può disturbare con le scene più scure, soprattutto se la stanza è al buio. Visto il costo non eccessivo del televisore non è un difetto grave, ma è bene averne conoscenza.

Detto ciò, la qualità dell’immagine riprodotta sullo schermo è convincente. La nitidezza è elevata e il Full HD rilascia immagini precise e tridimensionali. Come detto precedentemente, consigliamo di provare a giocare con le regolazioni perché possono regalare delle piacevoli sorprese. Per esempio, con il giusto livello di Nitidezza dinamica, la definizione si fa più interessante, anche se non si deve esagerare altrimenti la scena diventa artificiosa e con un negativo effetto plastica.

Il Philips 47PFL6907H si comporta molto bene anche con le scene più dinamiche. Non abbiamo rilevato effetti scia e le immagini mostrano sempre la dovuta fluidità. Il nero si attesta su dei buoni livelli anche se è penalizzato sui bordi destro e sinistro per il problema già descritto. I dettagli nelle aree più scure sono presenti in maniera sufficiente e ciò garantisce la dovuta profondità anche alle scene più scure. I colori sono di piena soddisfazione, vividi e precisi come dovrebbero essere. Non abbiamo mai rivelato eccessi, anche nei rossi e blu pieni più critici.

Passando alla riproduzione 3D, non possiamo che ritenerci soddisfatti. La tecnologia passiva garantisce una buona visione senza fastidiosi sfarfallii e questa naturalezza permette di indossare gli occhiali per lungo tempo senza provare disagi o affaticamenti. Non abbiamo la solidità del 3D attivo, ma il giudizio in questo campo è più che positivo.
Conclusioni

Il Philips 47PFL6907H è un buon televisore in grado di incontrare i gusti e le necessità di uno spettatore medio. Il suo difetto maggiore è sicuramente l’infiltrazione di luce sui bordi esterni, cosa che lo rende poco adatto ai più esigenti, soprattutto durante la visione di film e, in particolare, in quelli dove sono presenti molte scene scure. Per il resto, il giudizio è positivo: immagini nitide e precise, colore ben riprodotto e 3D convincente e piacevole.

Anche la sezione audio supera l’esame a pieni voti, con un sistema potente ed efficace in grado di sostenere adeguatamente sia i dialoghi sia i momenti dove l’azione si fa frenetica e incalzante.

Di buon livello anche il telecomando. Come sempre accade è meno curato del televisore, ma mette a disposizione tutti i controlli che servono senza esagerare e, una volta presa pratica, è facile individuare il pulsante che serve in quel preciso momento anche al buio.