QR code per la pagina originale

PockeTalk: un traduttore vocale sempre in tasca

Con 74 lingue e una eSIM dati valida praticamente in tutto il mondo, il traduttore simultaneo PockeTalk è il compagno ideale per viaggi e affari.

Prezzo

€ 299

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8,5
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo8
Pro

Design, buona sensibilità dei microfoni, eSIM globale, aggiunta di nuove lingue con regolarità.

Contro

Niente da segnalare

Di , 11 Marzo 2019

Quante volte vi sarete trovati a voler interloquire con una persona di un’altra nazionalità senza però trovare una lingua comune, parlata sufficientemente bene da entrambi? Che fosse un acquisto in vacanza in un paese esotico o una riunione con il team internazionale della vostra azienda, sicuramente il poter comunicare in maniera semplice ed efficace sarebbe la soluzione a tanti problemi. Per ovviare a queste difficoltà, la giapponese ha sviluppato PockeTalk, un traduttore simultaneo vocale professionale in grado di tradurre simultaneamente le conversazioni in ben 74 lingue.

Caratteristiche ()

All’interno della confezione di vendita di PockeTalk, oltre al dispositivo, ci sono un cavo USB Type-C per ricaricare la batteria e la manualistica. La forma del dispositivo ricorda quella dei router WiFi portatili di qualche anno fa, una saponetta schiacciata con un display touchscreen da 2,4 pollici, due pulsanti e due microfoni con cancellazione attiva del rumore sulla parte superiore.

Sul lato destro c’è il pulsante di accensione, su quello sinistro lo sportellino per una nanoSIM (è presente anche una eSIM all’interno del device), in alto la griglia per gli altoparlanti (2×1,5W) e in basso la porta USB Type-C. Sulla parte inferiore ci sono due fessure per attaccare un laccetto e avere il PockeTalk sempre con sé, ad esempio al collo.

All’interno  sono presenti un processore quad-core da 1,3GHz, 1GB di RAM e 8GB di memoria per gestire il sistema operativo basato su Android 8.1. Le connettività includono il WiFi 802.11 a/b/g/n dual band, il Bluetooth (per collegarsi a speaker esterni) e il supporto alle reti 3G e 4G LTE. Tanto per chiarire, questo traduttore simultaneo senza Internet non è in grado di funzionare.

La batteria è da 2200mAh e garantisce un utilizzo di circa 7 ore del device, uno standby fino a 10 giorni, e un tempo di ricarica di circa 2 ore. Le dimensioni sono approssimativamente di 110x60x16mm e il peso di 100 grammi.

PockeTalk

PockeTalk (immagine: PockeTalk).

Prezzo()

PockeTalk è disponibile in Europa in una versione comprensiva di una eSIM già attiva con 2 anni di dati LTE utilizzabili in 126 paesi al prezzo consigliato di €299. Al termine dei due anni è possibile prolungare l’abbonamento della eSIM al costo di circa €50 l’anno, oppure usare il PockeTalk con una nanoSIM fisica o sotto rete WiFi. La versione senza eSIM costa invece €249, ma al momento non è in vendita in Europa.

Recensione ()

Abbiamo portato con noi un PockeTalk per qualche settimana e lo abbiamo testato con diverse conversazioni in combinazioni di lingue differenti, e il risultato è sempre stato più che soddisfacente.

Una volta acceso il dispositivo è sufficiente impostare la lingua primaria per i menu e le impostazioni e ci viene presentata una lista di 74 lingue fra cui scegliere. Dopo esserci collegati al WiFi per controllare la disponibilità di un aggiornamento software (abbiamo ricevuto ben due aggiornamenti in meno di un mese, segno che l’azienda lavora per mantenere il device sempre al meglio) e per impostare le dimensioni dei caratteri e la luminosità, abbiamo selezionato due lingue desiderate per la conversazione.

A questo punto è stato sufficiente premere il pulsante sotto a una delle due lingue scelte, attendere il tono acustico a indicare che il device ci stava ascoltando e poi parlare; non appena finito, abbiamo subito sentito la nostra frase tradotta nella seconda lingua e il nostro interlocutore ha potuto rispondere seguendo la stessa procedura.

I vantaggi rispetto all’utilizzo di un’app con traduttore simultaneo gratis sul proprio smartphone sono molteplici: innanzitutto, abbiamo un dispositivo compatto e leggero che possiamo passare facilmente a una persona estranea senza rischiare che appaiano informazioni personali sul display. Inoltre, la presenza di una eSIM valida in 126 paesi del globo è anche un vantaggio non indifferente, visto che non sempre avremo la possibilità di utilizzare la connessione dati del nostro smartphone durante un transito in un paese straniero. E poi Sourcenext continua a lavorare per far aumentare sia il numero di paesi coperti dalla connessione dati inclusa (solo nei primi due mesi del 2019 sono stati aggiunti 17 nuovi paesi), sia il numero di lingue supportate dal PockeTalk.

Per concludere, non possiamo che promuovere a pieni voti questo piccolo gioiellino. Sia che dobbiate andare in vacanza in una località remota di cui non conoscete la lingua parlata, sia che vogliate un supporto durante una riunione di affari con un team internazionale, PockeTalk è un oggetto piccolo e leggero da avere sempre dietro e pronto a venire in vostro soccorso.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=827178 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).