QR code per la pagina originale

Skagen Falster 2: il design anzitutto

Skagen Falster 2 è uno smartwatch elegante, pensato anche per gli sportivi e dotato del sistema operativo Wear OS di Google.

7,8
A partire da

€ 299

Giudizi
  • Caratteristiche7,3
  • Design8,7
  • Prestazioni7,5
  • Qualità prezzo7,8
Pro

Design tradizionale, leggero

Contro

Prestazioni migliorabili, GPS non sempre funzionante

Di , 6 novembre 2018

Skagen Falster 2 è un elegante smartwatch basato sulla piattaforma Wear OS di Google. Skagen è un brand di Fossil che dal 2016 ha iniziato a lanciare una serie di orologi smart, prima ibridi, cioè modelli classici con alcune funzionalità avanzate e poi veri e proprio smartwatch. Skagen Falster 2 è stato presentato all’IFA 2018 di Berlino. Questo indossabile è stato sviluppato per offrire alle persone una serie di funzionalità smart all’interno di un corpo elegante.

Skagen Falster 2 è uno smartwatch dedicato a tutti coloro che vogliono farsi notare ma anche a chi cerca un prodotto ad alto tasso di tecnologia da avere sempre al polso.

Skagen Falster 2: design ()

Questo smartwatch porta l’eleganza del brand di Fossil sul polso delle persone. Il design sicuramente colpisce. Skagen ha particolarmente ridotto la corona e il display in questo modo spicca ulteriormente. La cassa in acciaio inossidabile è da 40 mm e presenta uno spessore di 11 mm. Skagen Falster 2, oltre ad essere disponibile in vari colori, può disporre anche di diversi cinturini che vanno dal silicone, passando per la maglia metallica, sino alla pelle.

Da evidenziare che Falster 2 è tra gli unici smartwatch sul mercato ad essere dotato di un bracciale mesh in acciaio magnetico, la più recente evoluzione del materiale iconico del marchio, che garantisce una chiusura rapida e un’aderenza sicura al polso.

Molto particolari sono i tre pulsanti laterali di cui due completamente programmabili che permettono di assolvere a determinate funzionalità.

Skagen Falster 2: scheda tecnica ()

Eleganza ma anche tanta sostanza. Skagen Falster 2 offre una scheda tecnica di ottimo livello. Il display circolare touch dispone di una diagonale da 1,19 pollici con risoluzione 320 x 320 pixel. La piattaforma hardware si basa sul processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100 abbinato a 4 GB di memoria interna. Il processore Snapdragon è una garanzia visto che è utilizzato su decine di altri smartwatch ed è in grado di offrire prestazioni convincenti. La scheda tecnica prosegue con il GPS, l’NFC, il Bluetooth 4.1, il WiFi ed un sensore per il battito cardiaco.

In particolare, il GPS ed il sensore per il battito cardiaco sono utilizzati per monitorare l’attività fisica. Questi sensori permettono di ottenere i dati della propria vita sportiva senza dover portare con sé il telefono durante i tragitti in bicicletta, le passeggiate o le corse, e di tracciare i percorsi e le distanze, che sono visualizzabili direttamente sul quadrante dell’orologio.

Skagen Falster 2 permette, inoltre, di tenere sotto controllo la propria vita sportiva, anche quella acquatica visto che è impermeabile. La batteria da 300 mAh dovrebbe garantire 1-2 giorni d’utilizzo, ma molto dipende da come lo smartwatch viene sfruttato. Il sistema operativo è Wear OS di Google nella sua ultima declinazione. Questo significa poter accedere a tutto l’ecosistema di servizi e di app che Big G ha sviluppato per gli indossabili.

Per esempio, Skagen Falster 2 permette di gestire tutte le notifiche dello smartphone a cui si collega via Bluetooth. Inoltre, grazie all’NFC è possibile utilizzare Google Pay per i pagamenti contactless. Gli amanti dello sport, invece, potranno approfittare di Google Fit che permette di registrare tutti i dati della propria attività fisica.

Skagen Falster 2 dispone anche di alcuni quadranti personalizzati che gli utenti possono scegliere per modificare l’aspetto estetico dell’orologio. Compatibile con iOS 9.3 e versioni successive o Android 4.4 e versioni successive.

Skagen Falster 2: disponibilità e prezzo ()

Skagen Falster 2 è disponibile all’acquisto a 299 euro o a 329 euro a seconda della tipologia di cinturino abbinato.

Skagen Falster 2: Recensione ()

Ci sono progressi. Ci sono miglioramenti. Ma la strada è ancora lunga. È doveroso iniziare con un responso che riassuma il test dello SKAGEN Falster 2, l’aggiornamento hardware di un prodotto presentato circa 12 mesi fa con l’intento di essere un tramite tra il mondo fashion e il mondo della tecnologia.

SKAGEN è solo uno dei brand di cui Fossil gestisce lo sviluppo dei prodotti a risvolto tecnologico: a completare la rosa ci sono Armani, Diesel, Michael Kors e la stessa Fossil. Il fondamentale cambiamento rispetto alla generazione precedente è da individuare non nelle performance (non ancora, purtroppo), ma nella presenza di un sensore per il monitoraggio del battito cardiaco, che rende quindi essenziale un test durante l’attività fisica.

È stato quindi effettuato, a scopo comparativo, un test per un’attività di corsa registrata sia con SKAGEN Falster 2 che con Fitbit Ionic. Fitbit Ionic registrava i risultati sulla sua app Fitbit, mentre SKAGEN Faslter 2 direttamente sull’aggregatore Google Fit su smartphone Android.

SKAGEN Falster 2 vs. Fitbit Ionic

  • Distanza percorsa: 6,26 km vs. 6,25 km
  • Passi effettuati: 6.811 vs. 6.736
  • Calorie bruciate: 540 kcal vs. 534 kcal
  • Battito cardiaco medio: 179 bpm vs. 173 bpm

Quello che SKAGEN Falster 2 non ha registrato bene, o meglio non ha registrato proprio, è stato il tracciamento della strada tramite il GPS integrato. Sebbene fosse abilitato, il dispositivo non è stato in grado di registrare correttamente la strada, mostrando solo un percorso in linea retta e a volte spezzata che all’incirca coprisse la stessa area.

Questo problema non si presenta se si lascia collegato in Bluetooth lo smartphone, ma lo smartwatch in questo modo perde un po’ della sua utilità: se ci si deve portare dietro anche lo smartphone, è un po’ inutile tenere lo smartwatch.

In generale, lo smartwatch risulta fluido nell’apertura delle applicazioni (nessun glitch, nessun rallentamento nella grafica), ma il processore (Qualcom 2100) non riesce in maniera efficiente ad aprire le app e l’assistente Google in meno di un secondo.

Anche la durata della batteria non è ottima: sebbene, quando il dispositivo è connesso allo smartphone ma non ad Internet, la batteria si scarichi la mattina dopo rispetto alla carica completa, quando lo smartwatch è connesso ad internet tramite smartphone l’autonomia è pressoché uguale a una giornata standard (dalle 8 di mattina alle 22).

Tutti i test sono stati condotti con 3 applicazioni installate sullo smartwatch oltre quelle di default e con un’attività giornaliera media di 80 minuti di movimento e 10 punti cardio (misurati con Google Fit).

In conclusione, SKAGEN Falster 2 è uno smartwatch sicuramente bello, che non vuole porsi come punto di riferimento per gli amanti del fitness ma per chi sta cercando un compromesso tra design tradizionale e funzionalità tecnologiche avanzate. Il prezzo di circa 250€ lo pone bene al confronto con Apple Watch ché, sebbene abbia molte più funzionalità, ha un prezzo quasi doppio (riferito a Apple Watch Serie 4).

Immagine: Skagen