QR code per la pagina originale

Sony KD-55AG9: smart TV Bravia OLED Master Series

Un Android TV 4K HDR con Acoustic Surface Audio+, ricco di connettività e dalle prestazioni superiori.

9,1
  • Recensione
Prezzo

€ 2.700

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design9,3
  • Prestazioni9,5
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Design, qualità video e audio, connettività

Contro

Assenza HbbTV

Di , 18 Febbraio 2020

Non ci sono dubbi che Sony sia fra le azienda al top per tutto quanto riguarda l’home entertainment, ed anche i TV della serie Bravia si sono sempre distinti per le ottime immagini e le molteplici funzioni offerte agli utenti. In particolare un TV Master Series si distingue per le prestazioni superiori ed il design particolarmente curato, e questo Sony KD-55AG9 non è da meno. Vediamo come lo abbiamo trovato dopo alcune settimane di utilizzo.

Caratteristiche ()

Visto da davanti il TV Sony AG9 ha un design minimalista, con bordi sottili e solo una leggera barra orizzontale sul bordo inferiore; sul retro la consueta scatola che contiene tutta l’elettronica che, rispetto a molti altri TV, è più distribuita sulla superficie posteriore rendendo il TV più equilibrato e facile da spostare. Le dimensioni sono di 122,6x71x4cm ed il piedistallo non ne aumenta l’altezza se non di un paio di millimetri ma solo la profondità, sporgendo di appena 10cm sia davanti che dietro il display, ed il peso è di 18,7Kg che diventano 22,3Kg con il piedistallo.

Il pannello da 55 pollici è di tipo OLED con risoluzione 4K Ultra HD ed in grado di riprodurre fedelmente immagini con tecnologie dinamiche HLG, HDR, HDR10+ e Dolby Vision, mentre per i colori è presente la tecnologia proprietaria Sony Triluminos abbinata alla X-Reality Pro che ne migliora la nitidezza e alla Pixel Contrast Booster che ottimizza il contrasto. Il tutto gestito dal processore X1 Ultimate, progettato per rendere le immagini dei TV Sony Master Series ad un livello superiore.

Anche per quanto riguarda la resa audio Sony ha implementato una serie di tecnologie volte a renderlo di qualità superiore: troviamo 4 diffusori – due tweeter e due woofer con potenza complessiva di 60W – posizionati dietro al display ma che, grazie all’Acoustic Surface Audio+ fanno letteralmente parlare lo schermo, con suoni e parlato che sembrano uscire proprio dallo schermo, e arricchiti dal supporto alle tecnologie dinamiche Dolby Digital Plus, Dolby Atmos e DTS Digital Surround.

Complete le connettività, che comprendono 4 porte HDMI 2.1 di cui una HDMI ARC, 3 porte USB di cui una USB 3.0, un’uscita ottica digitale, uno slot per CAM card, un’uscita cuffia e un ingresso AV in formato jack da 3,5mm. Troviamo poi gli ingressi per le antenne del digitale terrestre DVB-T2 e satellitare DVB-S2, il WiFi dual-band, il Bluetooth ed il Chromecast integrato. Presente poi la possibilità di collegare il TV ad un impianto audio surround esterno per farlo funzionare da speaker centrale.

Abbiamo poi il supporto sia all’Assistente Google che ad Alexa, ed a Apple AirPlay e HomeKit, mentre non troviamo né l’HbbTV, né le certificazioni tivùon e tivùsat.

Il sistema operativo è Android TV 9, con accesso al Play Store e a tutte le applicazioni Android ottimizzate per gli schermi grandi di un televisore, comprese Netflix e Play Film che hanno un tasto dedicato sul telecomando, oltre a Prime Video, YouTube e molte altre apps. Telecomando che dà una sensazione di solidità grazie alla copertura superiore in metallo, e che può essere usato anche in collegamento via Bluetooth al televisore oltre che con il classico infrarosso.

Prezzo ()

Il TV Sony AG9 da 55” è disponibile presso i principali negozi di elettronica al prezzo consigliato di listino di €2699,99.

Recensione ()

Dopo circa un mese di utilizzo dello Smart TV Sony AG9 possiamo dire di aver veramente gradito molto l’esperienza d’uso. Bello il look, pratico da spostare sul mobile grazie al miglior bilanciamento del peso rispetto ad altri televisori di dimensioni simili, e decisamente valide le prestazioni sia video che audio.

Dal punto di vista strutturale apprezziamo anche la scelta di Sony di posizionare le porte sui lati sinistro ed inferiore e rivolte in senso parallelo allo schermo, così che se vogliamo usare connettori di grandi dimensioni o chiavette tipo una FireTV questi non vanno a sporgere troppo e a richiedere un eccessiva distanza dal muro in caso di montaggio a parete.

La prima cosa che salta all’occhio alla prima accensione del TV (dopo aver effettuato le consuete impostazioni e sintonizzazioni dei canali) è la schermata iniziale, che è quella di Android TV e non la consueta interfaccia televisiva: a differenza degli altri TV che abbiamo provato, in cui le funzioni smart sono un qualcosa in più per accedere alle app ma in cui la televisione ha un focus, qui il sistema è costruito intorno ad Android e la televisione è gestita alla pari delle altre applicazioni, con una riga dedicata e la possibilità di vedere la preview dei programmi in onda prima di selezionare il canale prescelto.

In questo modo troviamo più pratica la scelta del contenuto da guardare, che sia un canale televisivo oppure un contenuto da un’applicazione streaming. Basta accendere la TV per avere una visione globale delle novità e dei contenuti in lista di app quali Netflix e Prime Video, accanto alla programmazione dei canali nazionali e locali.

Andando ad esaminare la qualità delle immagini Sony non delude: il pannello è luminoso, offre un’ottima gamma di colori, sempre nitidi e ben definiti insieme a dei neri profondi e ad un elevato contrasto. È un piacere guardare film in 4K ma anche programmi televisivi a risoluzione inferiore, grazie anche alle diverse tecnologie HDR e Dolby integrate.

Anche l’audio è decisamente soddisfacente: i quattro altoparlanti posti alle spalle dello schermo trasmettono le vibrazioni al display e attraversano il vetro, dando l’impressione di arrivare esattamente dalle immagini visualizzare piuttosto che da uno speaker esterno. Anche qui poi il supporto alle tecnologie dinamiche Dolby Atmos e DTS dona al suono una maggiore spazialità ed un effetto surround in grado di immergere meglio lo spettatoree al centro della scena.

Trattandosi di un Android TV sono molto ben integrati sia l’Assistente Google che la funzionalità Chromecast per inviare direttamente immagini dallo smartphone al televisore, ma in aggiunta a questo Sony ha aggiunto anche il supporto ad Alexa per permettere a dispositivi Echo di comandare la TV con la voce, ma anche di usare direttamente il TV per eseguire le operazioni per la casa smart dell’assistente di Amazon.

Purtroppo non troviamo però il supporto all’HbbTV, che permette direttamente di accedere a funzionalità aggiuntive mentre si guardano i canali del digitale terrestre. Se per quanto riguarda i canali RAI si può comunque installare l’app Rai Play, non possiamo dire la stessa cosa dei canali Mediaset dal momento che il gruppo non ha mai rilasciato la sua app Mediaset Play per i televisori dotati di sistema Android TV.

In conclusione non possiamo che essere soddisfatti di questo Smart TV di Sony, che sebbene abbia un prezzo non proprio alla portata di tutti combina il meglio delle tecnologie dell’azienda giapponese e garantisce performance veramente ad alto livello.