MX3D e il ponte stampato in 3D per Amsterdam

4500 Kg di materiale, quattro robot e 1100 Km di filamenti: è quanto necessario per creare il primo ponte in acciaio inossidabile con le stampanti 3D.

,

Oltre 4.500 Kg di materiale, quattro unità robotiche e più di 1.100 Km di filamenti: è quanto si è reso necessario per creare il primo ponte in acciaio inossidabile al mondo realizzato con la tecnologia delle stampanti 3D. Il progetto, curato dal team olandese MX3D, ha richiesto per la sola fase di costruzione un periodo di circa sei mesi. Una volta terminati i doverosi test e le prove di carico per certificarne la resistenza alle sollecitazioni, la struttura sarà posata ad Amsterdam, consentendo così ai cittadini di attraversare il canale Oudezijds Achterburgwal. L'installazione è prevista per il 2019.

Speciale: Stampanti 3D