QR code per la pagina originale

PES 2011 3D

Il calcio di Konami in 3D sulla nuova piattaforma Nintendo, tra alti e bassi

Voto WebNews
7,5
Data di uscita

25 Marzo 2011

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica8,0
  • Sonoro7,0
  • Longevità7,0
Pro

Gameplay solido e accattivante. Tecnicamente ottimo e 3D efficiente. La Master League non delude mai.

Contro

Mozzato nelle modalità di gioco. Telecronaca scarsa e ripetitiva. Manca il gioco online. Rose aggiornate a settembre.

Di ,

Trama

La saga di Pro Evolution Soccer è in fase discendente, e forse anche per questo Konami ha deciso di non mancare al lancio del Nintendo 3DS con una versione tratta dall’edizione di quest’anno, che ha dopotutto riportato la storica serie calcistica sulla retta via. C’era grande attesa per scoprire come il 3D della piccola console giapponese si sarebbe adattato ad un gioco di calcio. E, dobbiamo dirlo, funziona eccome.

Pro Evolution Soccer 2011 3D riesce a offrire prestazioni stereoscopiche molto interessanti, che sembrano proiettare il giocatore direttamente sul rettangolo di gioco. Merito soprattutto di una nuova visuale dietro le spalle dell’atleta controllato che si grazia di una profondità visiva garantita dal 3D, dando come detto l’impressione di trovarsi davvero in campo. Il 3D è ottimo per fortuna anche con visuali più classiche, perdendo forse un po’ in quella grandangolare, ma complessivamente il titolo Konami è già un ottimo modo per presentare al meglio il calcio videoludico in tre dimensioni.

Tutto questo lo si deve anche a un comparto grafico solido e performante. Modelli di stadi e calciatori sono ricreati e animati ottimamente, il framerate si rivela stabile e mai soggetto a fastidiosi rallentamenti, senza crollare neanche in 3D.

Le cose positive proseguono per fortuna anche sul fronte ludico. PES 2011 3D riprende a pieno regime quanto di buono fatto all’epoca su PlayStation 2, aggiungendo solo alcune delle novità introdotte dagli ultimi episodi. Il risultato complessivo è strabiliante, tale da rendere il titolo da questo punto di vista come il miglior esponente calcistico mai visto prima su una console portatile.

Le trame dei passaggi sono graziate da un sistema preciso e immediato, accompagnato da una risposta dei controlli praticamente perfetta, che offre la possibilità di dare vita ad azioni plasmate realmente secondo il proprio stile di gioco. L’intelligenza artificiale di compagni e giocatori avversari è infine buona, senza far mancare dunque un discreto livello di sfida.

I problemi arrivano dagli extra. A parte la Master League e la solita Amichevole ci sarà davvero poco da fare, considerato che l’unica possibilità di giocare in multiplayer è dettata dalla modalità wireless locale, vista la mancanza del gioco online. Oltre ad essere assenti modalità come Torneo o Diventa un Mito, le rose sono ancora aggiornate a settembre, le licenze per Europa League, Supercoppa Europa e Copa Libertadores non sono presenti (sì invece per la Champions League) ed è inoltre impossibile salvare i replay. Tra i difetti anche il solito scarno commento, ormai un “marchio di fabbrica” della serie.

A conti fatti, PES 2011 3D è dunque un titolo consigliato a tutti i calciofili che si sono già assicurati un Nintendo 3DS. È pur sempre un prodotto di lancio e va preso come tale, anche se certe mancanze di certo faranno discutere. Ma se si ha subito voglia di provare il primo videogioco di calcio in 3D, comprando il titolo Konami si avrà la sicurezza di avere tra le mani, da un punto di vista ludico, il miglior esponente della serie su piattaforma portatile.