QR code per la pagina originale

Ridge Racer 3D

Sfide all'ultima curva per Ridge Racer 3D, che accompagna il debutto del 3DS

Voto WebNews
7,6
Data di uscita

25 Marzo 2011

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica7,5
  • Sonoro8,0
  • Multiplayer7,0
  • Longevità7,5
Pro

Ottimo 3D. Colonna sonora memorabile. Veloce e divertente.

Contro

Troppe piste riciclate. Niente multiplayer online.

Di ,

Trama

Come da tradizione la saga di Ridge Racer non manca l’appuntamento con il lancio di una nuova console, portando anche sul Nintendo 3DS una sana dose di velocità, adrenalina, musica incalzante e derapate surreali. Se siete fan della celebre serie Namco sarete felici di sapere che il capitolo sviluppato appositamente per la nuova console Nintendo non delude le aspettative anche se, come leggerete, è privo di un tassello fondamentale.

Ridge Racer 3D è veloce e frenetico (almeno dopo aver superato il primo blocco di gare, davvero troppo semplice e pensato per far ambientare i giocatori), ma soprattutto il gioco di corse Namco Bandai presenta uno dei migliori effetti 3D finora apparsi su 3DS.

Grazie alla gran quantità di dettagli inserita dai programmatori per giocare con la profondità (foglie mosse dal vento, scie lasciate dai fari e via dicendo), la spettacolarità è garantita, anche se a lungo andare è necessario prendersi qualche minuto di pausa per far riposare gli occhi affaticati.

Nonostante dal punto di vista tecnico Ridge Racer 3D non sia affatto impressionante, quanto messo in piedi dai grafici Namco Bandai basta e avanza per garantire un’esperienza gratificante, spettacolare e generalmente fluida. I cali nel framerate sono pochi (ma evidenti) e non intaccano la qualità dell’esperienza finale.

Esperienza che, come da tradizione, ruota principalmente attorno alla modalità Grand Prix, un concentrato di gare all’ultima curva in cui il giocatore deve vedersela con avversari sempre più agguerriti. Il gameplay è estremamente basilare e, di fatto, si muove attorno a pochi semplici elementi: si tiene sempre premuto l’acceleratore, si affrontano le curve in derapata e si abusa del turbo. L’esperienza di Ridge Racer si ferma qui, offrendo un concentrato di azione arcade che sembra arrivare direttamente dagli anni ’90, impreziosito dalle sensazioni inedite garantite dall’auto-stereoscopia.

L’unica vera pecca di questo gioco è l’inspiegabile assenza di una modalità multiplayer online. Sebbene sia possibile organizzare sfide fra quattro giocatori in locale (a patto che tutti possiedano una copia del gioco), non si può sfruttare Internet per gareggiare contro piloti sparsi per il mondo.

Ridge Racer 3D, quindi, è un ottimo titolo di lancio indubbiamente migliore di Asphalt 3D, suo diretto concorrente pubblicato da Ubisoft.