QR code per la pagina originale

Warhammer Online: Age of Reckoning

Dopo lunga attesa finalmente in battaglia col "martello da guerra"

Voto WebNews
7,8
Data di uscita

18 Settembre 2008

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica7,0
  • Sonoro7,0
  • Multiplayer8,5
  • Longevità8,5
Pro

Divertente e coinvolgente, battaglie epocali di massa

Contro

Non c'è musica di sottofondo, grafica e animazioni migliorabili

Di ,

Giocabilità

Vista la recente uscita del gioco, si farà riferimento ad un’esperienza di gioco riferita ad un personaggio di livello 30 (su 40, che rappresenta il massimo raggiungibile). Il divertimento si fa sentire sin da subito, elemento, come è facile capire, basilare nel determinare il giudizio finale. Convince la notevole presenza di elementi di gioco diversi tra di loro ed accessibili sin dal primo istante in cui si entra nel mondo di Warhammer Online: Age of Reckoning. Si comincia con le quest PvE, ossia giocatore contro ambiente ed avversari gestiti dal computer. Il cuore del gioco è però l’RvR, ossia il Reame contro Reame. Gli scontri tra fazioni possono infatti avvenire su due livelli.

Il primo livello prevede la partecipazione a degli scenari. Si tratta di mini battaglie della durata di quindici minuti o sino al raggiungimento di 500 punti da parte di una delle due fazioni. Sono di diverso tipo, dal classico ruba la bandiera, sino ad altri in cui bisogna conquistare determinate posizioni e postazioni. Altri scontri avvengono invece sulla normale mappa di gioco. Qui vi sono delle fortezze: la fazione che non le possiede può assediarle in quello che diventa uno scontro epocale, una sorta di massacro digitale che può coinvolgere diverse decine di giocatori. Ottima la possibilità di utilizzare macchine d’assedio, come arieti, per sfondarne le porte. Quando molti giocatori avranno raggiunto il livello massimo di esperienza, potranno essere conquistate anche le capitali delle fazioni per quelle che, prevedibilmente, diventeranno tra le battaglie di massa più epiche nella storia degli MMORPG.

In Warhammer Online: Age of Reckoning si possono acquisire due tipi di esperienza: quella che fa crescere di livello, sino a raggiungere il già citato quarantesimo livello, e quella che fa acquisire punti e livelli Fama. I punti Fama si possono ottenere solo partecipando a battaglie e combattimenti contro altri giocatori e permettono di acquisire armi, armature ed oggetti di particolare potenza ed efficacia.
Sino ad ora, ma ci riserviamo un giudizio futuro con il proseguo del gioco, non è stata particolarmente convincente, invece, la sezione del crafting, ossia delle creazione di oggetti da parte del personaggio. Ci sembra piuttosto statica e affidata troppo al caso e bisognerà verificare se ciò che si realizzerà, arrivati al livello 40, possa essere realmente utile al personaggio e alla gilda di cui fa parte.

Giudizio tecnico

La grafica di Warhammer Online: Age of Reckoning è buona, ma non raggiunge i livelli visti su Age of Conan: Hyborian Adventures o Lord of the Rings Online: Shadows of Angmar. In particolare stupisce la presenza di texture ben fatte accanto ad altre decisamente meno efficaci. Anche alcune delle animazioni dei personaggi e dei mostri non convincono del tutto. Rimane però da dire che la giocabilità è ottima. Ovviamente le prestazioni sono condizionate dalla dotazione del proprio computer e dalla capacità della linea che si utilizza, ma non è stato riscontrato, se non occasionalmente, alcun problema di lag o di rallentamenti del sistema, anche durante combattimenti che coinvolgevano decine di giocatori. Inoltre, malgrado l’inevitabile presenza di bug marginali che vengono via via risolti, possiamo affermare che Warhammer Online: Age of Reckoning può vantare uno dei più affidabili client visti al momento del lancio di un MMORPG.

Stupisce il fatto che non vi sia quasi mai accompagnamento musicale ai momenti di gioco. Solo raramente la musica contribuisce a coinvolgere il giocatore negli accadimenti. I progettisti hanno invece scelto di accompagnare le scene solo con rumori di sottofondo, come, ad esempio i fruscii del sottobosco o il cinguettare degli uccelli. Questi suoni sono ben fatti e realistici e possono sicuramente soddisfare molti, ma rimpiangiamo un po’ le ottime colonne sonore ascoltate su Age of Conan: Hyborian Adventures e Lord of the Rings Online: Shadows of Angmar.

Warhammer Online: Age of Reckoning si rivela un gioco estremamente divertente, sufficientemente vario (più di quanto lo possa esserlo normalmente un MMORPG) e dotato di un numero incredibile di chicche, come uno smisurato elenco di titoli personali che si possono guadagnare sul campo o la possibilità di consultare il proprio Tomo della Conoscenza che registra ogni nostra mossa nel mondo di Warhammer Online: Age of Reckoning.

Chiudiamo segnalando la notevole efficacia delle tantissime quest pubbliche che s’incontrano nel gioco. Si tratta di missioni aperte a cui può partecipare chiunque. Generalmente sono su tre livelli crescenti di difficoltà. Più si partecipa alla quest pubblica, più si ha la possibilità di essere tra coloro che si spartiranno il bottino finale, con la possibilità di acquisire premi davvero interessanti. A contribuire alla scelta dei premiati è, in parte, un tiro virtuale di dado. A qualcuno questo fattore casuale potrebbe non piacere, ad altri sì, ma che ci volete fare: questo è il mondo di Warhammer Online: Age of Reckoning.