QR code per la pagina originale

Testare la memoria con Windows Vista

,

Più spesso di quanto si creda, un sistema diventa instabile a causa di problemi hardware, piuttosto che di configurazione o di driver. Chi ha un vecchio portatile a casa avrà notato che anche reinstallando lo stesso sistema operativo con cui ci è stato venduto, a distanza di tre/quattro anni, le performance sono degradate, si sentono piccoli scricchiolii, e la ventola si attiva quasi sempre anche poco dopo l’accensione.

Verosimilmente in questo caso il problema è la polvere che si deposita nel PC, tanto che è abitudine comune di molti “geek” dare una spolverata con l’aria compressa ai propri computer (con i portatili è effettivamente più difficile!). Altrettanto spesso la causa di schermate blu e malfunzionamenti è la memoria RAM difettosa. Conviene quindi provare, almeno una volta, a fare un test approfondito, con un tool specifico di Vista.

Per recuperare questa utility è sufficiente digitare “memory” nel menu start, comparirà una lista di programmi fra cui il Memory Diagnostics Tool.

La schermata che si propone chiede se riavviare il PC ora o fare il test al prossimo riavvio. Questo perché il test deve provare a scrivere e leggere ogni pezzetto della memoria RAM, cosa che non sarebbe possibili col sistema caricato in memoria. Al riavvio del computer inizia la verifica della memoria in modalità testuale. Man mano che il testo procede siamo informati sull’eventuale ritrovamento di errori.

Il test, a dire il vero, può essere invocato anche dal boot menu, cosa che risulta meno facile per chi ha solo vista installato nel proprio PC, dovendo prima visualizzare questo menu premendo F8…

Notizie su: