QR code per la pagina originale

Impugnate l’iPhone 4 in un altro modo

Agli utenti che chiedono chiarimenti circa il problema della ricezione del segnale su iPhone 4, Steve Jobs sta rispondendo con una spiegazione per molti versi paradossale: il problema non è nel telefono, ma nel modo in cui lo si impugna

,

Non tenete l’iPhone in quel modo. È questo il consiglio, del tutto paradossale, giunto da Apple agli utenti che lamentano la caduta delle performance in ricezione del proprio telefono. Il problema è sorto nelle ultime ore con tanto di ripetuti filmati su YouTube per evidenziare l’incredibile “bug” del nuovo telefono di Cupertino, ma da Steve Jobs giunge un consiglio che spiazza: semplicemente, il telefono va tenuto in mano in un altro modo.

Sono in molti a sostenere, a ragion veduta, che Apple abbia passato il segno. Le email indirizzate in queste ore a Steve Jobs in cerca di supporto sono tutte evase con il consiglio di impugnare in modo differente il dispositivo perchè, tenendo il telefono in un modo particolare, si va ad ostruire la via dell’antenna e si comporta quindi il decadere del segnale fino alla possibile interruzione della chiamata (o della navigazione). Il problema, peraltro, sembra essere stato segnalato fin dall’uscita dell’iPhone 3G, ma soltanto ora ha raggiunto una dimensione ed un volume tale da richiedere spiegazioni specifiche.

La posizione errata delle mani è quella che copre l’angolo sinistro basso del telefono creando un ponte tra le due componenti dell’antenna. Per evitare di incappare nel problema, insomma, occorre porre le dita sulla mediana del lato lungo del device (accortezza non certo semplice), il che diventa addirittura impossibile in alcune situazioni o nell’uso del telefono in posizione orizzontale. Oppure, suggerisce Jobs, usare una cover che annulli il contatto mano-antenna.

L’angolo incriminato sull’iPhone 4

L'angolo incriminato sull'iPhone 4

Sulla base delle risposte Apple, soprattutto, è evidente il fatto che non trattasi in alcun modo di un problema software, ma piuttosto di un difetto di progettazione. Ciò significa che, nell’impossibilità di un intervento manuale, l’iPhone 4 è destinato alla nascita con un peccato originale con il quale dovranno fare i conti tutti coloro i quali nelle ultime ore sono stati in fila per attendere il nuovo device di Cupertino.

In alcune email, addirittura, Steve Jobs (o chi per esso) avrebbe risposto che «non è un grosso problema». In altre si sostiene che il problema sia comune in qualsiasi telefono. Nessuna ammissione di colpa, però. Semplicemente, si consiglia di impugnare il telefono in un altro modo. La colpa non è dell’iPhone, ma della mano.

Notizie su: