QR code per la pagina originale

Con OnStar Facebook si aggiorna dall’auto

General Motors rilancia OnStar, applicazione che permetterà di consultare in sicurezza il profilo su Facebook direttamente dall'auto, con comandi vocali

,

General Motors ha presentato una versione aggiornata del suo sistema multimediale OnStar. La nuova applicazione consente a chi guida di essere sempre aggiornati su quanto accade sul proprio profilo su Facebook, il tutto attraverso dei semplici comandi vocali.

OnStar permette infatti all’utente di ascoltare ciò che gli amici scrivono sulla propria bacheca ed eventualmente di rispondergli, sia in modo specifico che automatico. In quest’ultimo caso, l’interazione avverrebbe tramite due pulsanti posti sul volante del guidatore, in modo da comunicare con quattro frasi preimpostate che si sta guidando e che si è impossibilitati a rispondere.

Sarebbero sufficienti un sistema OnStar e un telefono cellulare dotato di Bluetooth per consentire all’automobilista di consultare Facebook. La società è poi fortemente intenzionata a sviluppare un’applicazione specifica per iPhone, mossa facilmente prevedibile vista la larghissima diffusione che il melafonino ha oggi sul mercato.

La tecnologia è attualmente in fase di sperimentazione. OnStar è dotato anche dell’applicazione MyLink, che consente di localizzare la propria auto tramite il GPS e bloccare e sbloccare le portiere da remoto, in qualunque parte del mondo ci si trovi. L’applicazione si rivela poi molto utile anche in caso di incidente, visto che è predisposta per l’invio automatico di messaggi utili a richiedere assistenza, fornendo al contempo alcune informazioni agli automobilisti in attesa che arrivino i soccorsi.

Se si considera il fatto che la Facebook-mania ha letteralmente invaso gran parte dei netizen e che General Motors sta lavorando ad un sistema che punta sulla sicurezza, il nuovo OnStar potrebbe rivelarsi una grande sorpresa. Chiaramente l’azienda vuole approfittare del gran successo riscontrato da Facebook: l’idea è quella di competere direttamente con Ford SYNC, il popolare sistema che nel giro di tre anni sarebbe stato installato su circa il 70% delle vetture prodotte da Ford.

General Motors sta ora per aprire OnStar agli sviluppatori indipendenti, nel tentativo di incoraggiarli a creare applicazioni che operino con i comandi vocali e che potrebbero essere inserite in futuro sul sistema. L’automobile continua dunque ad essere terreno di conquista e General Motors intende rilanciare la propria attività cogliendo proprio nell'”always-on” il valore aggiunto fondamentale in grado di meglio configurare l’abitacolo della vettura sulle esigenze del cliente.

Notizie su: