QR code per la pagina originale

Intellectual Ventures, denunce per i brevetti

Intellectual Ventures ha citato diverse aziende per violazione dei brevetti sottoscritti negli ultimi anni

,

Numerose grandi aziende con nomi altisonanti sono state citate dalla Intellectual Ventures per violazione di brevetto. Intellectual Ventures, controllata dall’ex Chief Technology di Microsoft, Nathan Myhrvold, ha citato infatti in giudizio Hynix Semiconductor Inc. e Elpida Memory Inc e, di conseguenza, i relativi clienti: HP, Dell, Acer, Logitech, Kingston Technology, Best Buy e Wal-Mart.

Sin dal 2000, anno in cui è stata fondata, l’azienda ha registrato numerosi brevetti, tanto da aver già sfidato in tribunale gruppi del calibro di Check Point Software, McAfee, Symantec e Trend Micro a dicembre dello scorso anno. Le nuove cause confermerebbero quanto l’azienda sia diventata più aggressiva nei confronti della proprietà intellettuale.

Tutte le denunce riguardano tecnologie informatiche relative a chip, memorie e circuiti. Tuttavia non è ancora nota la quantità di risarcimenti richiesti presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti a Washington.

Quello che è certo è che l’azienda sostiene di aver acquisito più di 30.000 asset fino ad oggi, riuscendo a guadagnare quasi 2 miliardi di dollari dalle licenze dei brevetti e redistribuendo centinaia di milioni di dollari agli inventori originali. Negli ultimi mesi la Intellectual Ventures ha siglato accordi di licenza con aziende quali SAP, Research in Motion, Micron e BlueCat Networks e con le nuove denunce conta di aumentare, con le buone o con le cattive, il numero dei partner nel proprio portfolio.

Fonte: Techcrunch • Via: Washington Post • Immagine: steakpinball • Notizie su: