QR code per la pagina originale

Google Doodle per Robert Noyce, padre dei microchip

Google omaggia Robert Noyce con un Doodle che raffigura un microchip.

,

Google omaggia Robert Noyce con un Doodle realizzato appositamente per festeggiare gli 84 anni dalla nascita di uno dei padri dei microchip. Per l’occasione, il logo del motore di ricerca si trasforma infatti graficamente in un microchip.

Il lavoro svolto da Robert Noyce a cavallo tra gli anni ’50 e ’60 è stato essenziale per la produzione dei primi circuiti integrati che successivamente hanno potuto permettere la realizzazione del primo microprocessore prodotto da Federico Faggin. Secondo Wikipedia, ovvero la destinazione del link sulla homepage di Google, Noyce ricevette una medaglia d’onore dalla IEEE «per il suo contributo ai circuiti integrati di silicio, una pietra miliare per la moderna elettronica». Continuano dunque i riconoscimenti per il genio, stavolta con un semplice Doodle ma di sicuro impatto e certamente significativo sul Web.

Soprannominato “Sindaco di Silicon Valley”, Robert Noyce ebbe dunque un ruolo nella produzione del primo circuito integrato commerciale avendo la fortuna, insieme a Gordon Moore, di imbattersi in Federico Faggin, il giovane ingegnere italiano che progettò il primo microprocessore su singolo chip. Un’evoluzione che andava verso la miniaturizzazione invece del gigantismo che si era sempre associato, a quei tempi, al mondo dei computer. Google intende dunque rendere onore a Noyce con un Doodle che campeggia sulla pagina principale del motore di ricerca più popolare al mondo: quale omaggio migliore nell’era di Internet?