QR code per la pagina originale

SkyDrive per Windows 8: cloud storage su tutti i dispositivi

SkyDrive in Windows 8 sarà disponibile in versione Metro e desktop con l'integrazione in Windows Explorer.

,

Microsoft ha pubblicato un articolo dettagliato in cui descrive l’integrazione di SkyDrive in Windows 8. Come anticipato pochi giorni fa, oltre all’applicazione Metro, verrà rilasciato un client per desktop che permetterà di sincronizzare i file mediante Windows Explorer. Prevista inoltre la fusione in un unico servizio di SkyDrive e Windows Live Mesh.

Microsoft ha immaginato uno spazio di storage cloud disponibile in ogni dispositivo che offra un accesso sicuro, privato e veloce ai file, oltre alla possibilità di condividere i file senza nessuna copia o conversione. Innanzitutto, SkyDrive verrà utilizzato per memorizzare le impostazioni di Windows 8, ma la sua principale funzionalità sarà l’upload dei file personali attraverso le applicazioni. Con la Consumer Preview gli utenti avranno a disposizione l’app Metro per sfogliare i file conservati sulla nuvola e salvare/aprire i file dalle altre applicazioni Metro, anche in modo automatico.

Tutte le operazioni verranno eseguite come se SkyDrive fosse un disco locale. L’applicazione Mail su Windows 8 permetterà di inviare documenti e foto, invece di utilizzare gli allegati. SkyDrive sarà disponibile anche mediante Windows Explorer e le applicazioni desktop come Office. Il client desktop di SkyDrive effettuerà la sincronizzazioni delle cartelle al termine dell’installazione e aggiornerà tutti i file in tempo reale. Se, ad esempio, si modifica un documento sul tablet, verrà aggiornato anche il file nello spazio di storage online e quello sul PC, quando l’utente effettua il login con lo stesso account.

L’applicazione desktop di SkyDrive ha una dimensione inferiore a 5 MB, è compatibile con Windows 8, Windows 7 e Windows Vista, e permette l’upload di file fino a 2 GB. In base alle ultime indiscrezioni, Microsoft potrebbe anche sviluppare una versione per OS X e Android.

Microsoft ha lavorato anche per migliorare il servizio web SkyDrive.com. L’utente potrà accedere ai file, effettuare lo streaming video e visualizzare le immagini presenti sul PC remoto attraverso Internet. Se lo desidera può copiare i file direttamente sul cloud storage per utilizzarli su altri dispositivi. Oltre all’account Windows Live, ci sarà un secondo livello di autenticazione per accedere al PC remoto. Sarà inviato un codice ad un indirizzo email alternativo o allo smartphone per evitare accessi non autorizzati.

Notizie su: