QR code per la pagina originale

Windows 8 e iOS, confronto tra tablet

Windows 8 e iOS a confronto, con un'analisi dell'interfaccia, della navigazione Web e del multitasking offerto in ambito tablet.

,

Windows 8 e iOS, due sistemi operativi dedicati all’ambito mobile (ma non solo) a confronto. Se della piattaforma Apple, su cui si basa il funzionamento di iPhone e iPad, si conosce già pressoché tutto, la new entry del catalogo Microsoft ha appena iniziato a mostrarsi, con una prima versione Consumer Preview disponibile dalla scorsa settimana. Quali sono i punti di forza e quali invece i margini di miglioramento dei due sistemi operativi? Per capirlo ci viene in aiuto un interessante filmato comparativo realizzato dalla redazione di The Verge.

L’attenzione viene innanzitutto focalizzata sull’interfaccia e sulle modalità di interazione offerte dai due sistemi operativi in ambito tablet. Windows 8 riprende il concept già visto su Windows Phone 7 e 7.5 Mango, con le tessere dinamiche a comporre le schermate principali, mostrando i collegamenti alle varie sezioni e aggiornamenti con notifiche in tempo reale. Al posto della classica dock di iOS troviamo una sorta di barra delle applicazioni ereditata dalle precedenti iterazioni di Windows, da attivare scorrendo un dito dal bordo inferiore del display verso l’alto. Per chiudere un’app bisogna invece eseguire l’operazione inversa, ovvero trascinare dall’estremo superiore verso il basso.

Ripresa in parte anche l’idea introdotta in Vista con Aero, in modo da passare tra i software aperti in multitasking. Per farlo sarà sufficiente, dall’interno di un’applicazione, scorrere un dito in orizzontale partendo dal bordo destro o sinistro. Prevista inoltre la possibilità di affiancare due finestre e utilizzare entrambe le applicazioni contemporaneamente. Dal punto di vista del multitasking, dunque, Windows 8 sembra poter avere qualche asso in più nella manica rispetto a quanto visto finora su iOS.

La gestione delle email, almeno per quanto concerne le applicazioni preinstallate sulle due piattaforme, risulta piuttosto simile, sia per funzionalità che per il layout dell’interfaccia. Discorso analogo per la navigazione web, ovviamente con la versione mobile Internet Explorer sul tablet Windows 8, che però sembra non poter caricare correttamente alcuni elementi grafici del sito The Verge. L’iPad esce a testa alta analizzando la gestione delle immagini, mostrando alcune opzioni di base (come “Salva” o “Copia”) direttamente all’interno del browser, assenti sul tablet equipaggiato con la piattaforma di Redmond. Meno intuitiva, inoltre, la ricerca di contenuti in Rete mediante il dispositivo Windows 8.

In definitiva, chi arriva da una lunga esperienza in ambito PC troverà sicuramente meno traumatico l’approccio con Windows 8, sia esso nella versione destinata ai dispositivi mobile che quella per sistemi desktop. La possibilità di passare in tempo reale dalla nuova interfaccia Metro a quella tradizionale, inoltre, faciliterà ulteriormente la migrazione. iOS resta invece un sistema operativo nato e cresciuto in ambito mobile, con funzionalità studiate appositamente per l’utenza smartphone e tablet.

I due contendenti, se così li si può definire, dovranno fare comunque i conti anche con Android, che dalla prossima versione 5.0 Jelly Bean sembra intenzionato ad abbracciare anche l’ambito desktop, dopo aver conquistato una buona fetta di market share nel mondo mobile.

Notizie su: