QR code per la pagina originale

Crunchies: le startup vincitrici

Evernote, Instagram, Snapchat, ma anche startup meno conosciute tra le vincitrici dei Crunchies. Il CEO dell'anno è Mark Zuckerberg.

,

Molte conferme e qualche novità nelle premiazioni dei Crunchies, gli Oscar della Silicon valley. Tra le startup vincitrici – settore ed argomento che ha raccolto molti premi quest’anno – si notano grandi nomi di successo mondiale, come Pinterest, SoundCloud, di rapida ascesa come Snapchat, ma anche due nomi che hanno strappato i premi più importanti: Coursera (miglior nuova startup del 2012), e GitHub, vincitrice assoluta.

La premiazione è avvenuta in grande stile, come si conviene a una manifestazione che raccoglie quanto di meglio offre la tecnologia e il Web nel mondo e guarda alla Silicon Valley, alle sue storie di successo, ai suoi investor e metodi, come al luogo dove tutti vorrebbero essere.

La prima segnalazione va proprio a Snapchat: I co-fondatori Evan Spiegel e Bobby Murphy la idearono come progetto di classe alla Stanford University nel 2011, oggi è una realtà eccezionale da 50 milioni di foto al giorno, anche se con una cattiva reputazione (dovuta al sexting) ma anche molti tentativi di imitazione, a partire dalla app Poke di Facebook.

Cousera rappresenta una soluzione molto sentita negli Stati Uniti, dove lo spaventoso aumento della disoccupazione ha messo in primo piano la formazione continua e l’importanza di una istruzione superiore. Oggi due milioni di persone utilizzano questa startup che facilita la frequentazione e la certificazione dei corsi online, anche delle migliori università, permettendo l’accesso a informazioni che molti studenti altrimenti non si potrebbero permettere, allargando la classe dei docenti a platee virtuali con costi bassissimi.

Infine, la startup del 2012 secondo la giuria, GitHub, forse la startup più complessa, quella da “nerd”, ma anche con concreti sviluppi di mercato. L’azienda – che ha raccolto la cifra astronomica di 100 milioni di dollari da un singolo investitore – lavora sul controllo della repository di codice per più di 3 milioni di sviluppatori in tutto il mondo, sulla base del sistema ideato da Linus Torvald. Uno dei principali vantaggi rispetto agli attuali sistemi è che la condivisione avviene online, intorno a basi di codice unificate, piuttosto che tramite patch che vengono inviate via email sparse tra i membri della comunità e gli amministratori di codice.

Mark Zuckerberg Crunchies

Mark Zuckerberg riceve il Crunchies come miglior CEO del 2012.

Forse, però, il premio più inaspettato è stato quello come CEO dell’anno a Mark Zuckerberg. Facebook è troppo famoso, troppo sotto i riflettori per piacere al mondo dei Crunchies, e la concorrenza di personaggi come Larry Page o Marissa Mayer sembrava spietata. Invece, l’ex ragazzo di Harvard ha vinto per la prima volta dopo essere stato candidato anche nei cinque anni precedenti, con le seguenti motivazioni:

Facebook, come concepito e guidato da lui, ha trasformato il modo in cui condividiamo le informazioni su noi stessi e sul mondo. Il grafo sociale concatena molti dei servizi che ci piace utilizzare online e su dispositivi mobili. La crescita della società è avvenuta con un fermo impegno a smanettare e provare cose nuove per tutto il tempo, mantenendo le cose interessanti.

Ecco l’elenco dei premi specifici verso startup e applicazioni che hanno caratterizzato il web nel 2012 secondo la giuria:

Notizie su: