QR code per la pagina originale

Twitter cambia il look delle conversazioni

Twitter potrebbe permettere la visualizzazione delle conversazioni in stream. Una scelta che strizza l'occhiolino all'ambiente mobile e ad altri social.

,

Twitter sta lavorando all’apertura delle conversazioni. Così almeno sembra stando a guardare alcuni screenshot che girano per il microblogging. Nulla di rivoluzionario, ma l’idea sembra guardare all’esperienza utente di Facebook e Google Plus, che hanno recentemente migliorato questo tipo di funzione.

La segnalazione viene da Mashable, che ha scovato il primo tweet che ha parlato di quella che poteva anche essere scambiata per una bufala. Invece la conversazione di David Higgins, un esperto di linguaggi informatici, è diventata, solo per un tratto di tempo, differente:

Twitter ha sempre preferito un thread opzionale: il filo delle risposte ad un tweet deve essere aperto, ad un certo punto, dall’utente. Per vedere l’intera sequenza bisogna trovare il tweet originario e aprire la conversazione da quella fonte.

L’immagine postata da alcuni twitterer mostra una possibile alternativa: un thread aperto nella timeline generale. Cioè una conversazione espansa, come la fila di commenti in un post su Facebook. E forse Facebook, che ha appena implementato le conversazioni delle pagine lavorando proprio sui thread, è uno degli obiettivi.

C’è però una grossa differenza: l’assenza di un algoritmo può pregiudicare la capacità di seguire le conversazioni multi-tweet. In altri termini, quando si risponde a un tweet che è a sua volta dentro un thread, aprendone un altro, la sequenza può risultare più complicata da comprendere.

In ogni caso, un thread aperto su Twitter con una logica differente – magari privilegiando visivamente i tweet a seconda di qualche criterio quantitativo – potrebbe essere una buona notizia. Basta controllare una giornata qualunque su questo social (oggi, ad esempio): la tendenza è sempre più netta verso il re-tweet, ma ci sono poche conversazioni.

Fonte: Mashable • Notizie su: