QR code per la pagina originale

IE10 consuma meno di Firefox e Chrome

Internet Explorer consuma il 18% in meno dei browser concorrenti, durante la navigazione Web e la riproduzione di video in Flash e HTML5.

,

Numerosi studi hanno permesso di valutare i consumi energetici dei computer, analizzando l’incidenza dei singoli componenti sulla bolletta elettrica. Il Fraunhofer Center for Sustainable Energy Systems degli Stati Uniti ha effettuato invece un test per calcolare l’efficienza dei moderni browser. Il risultato finale mostra che Internet Explorer 10 consuma meno di Firefox 21 e Chrome 26, durante la navigazione e la riproduzione video su Windows 8.

L’istituto di ricerca ha esaminato il consumo energetico dei tre browser su dieci dispositivi, quattro desktop e sei notebook, per ognuno dei 10 siti più visitati negli Stati Uniti. È stato inoltre calcolato il consumo durante l’esecuzione di due video online, uno in Flash e uno in HTML5, e del benchmark Fishbowl HTML5. Rispetto alla condizione di idle, l’uso dei browser ha incrementato il consumo medio di una percentuale compresa tra il 7 e il 13% sui notebook, e tra il 3 e 5% sui desktop. Il motivo di questa disparità è dovuto sopratutto alle schede video integrate che effettuano il rendering hardware dei contenuti Web.

I dati ottenuti dal Fraunhofer Center evidenziano chiaramente che Internet Explorer 10 è più efficiente dal punto di vista energetico dei concorrenti Firefox e Chrome. Ad esempio, durante la riproduzione del video in Flash su notebook, il browser Microsoft consuma il 18% di energia in meno rispetto a Chrome. IE10 è invece il 17% meno “energivoro” di Firefox durante la riproduzione del video in HTML5. Il 18% è una percentuale piuttosto importante. Se tutti gli utenti degli Stati Uniti utilizzassero Internet Explorer 10 si potrebbero risparmiare oltre 120 milioni di KWh all’anno, una quantità di energia sufficiente per portare elettricità a 10.722 famiglie. Ciò equivale anche a oltre 85.000 tonnellate di CO2 in meno e alla riduzione dei gas serra ottenuto consumando 10 milioni di galloni di benzina in meno.

Internet Explorer 10 è stato progettato per eseguire le operazioni nel minor tempo possibile. Sfruttando al meglio l’accelerazione hardware delle GPU, il browser Microsoft permette di ottenere una riduzione dei consumi di energia.