QR code per la pagina originale

Microsoft taglia i costi per gli sviluppatori

Microsoft corteggia gli sviluppatori e per incentivare lo sviluppo delle App elimina i costi annuali di tutti gli iscritti al Windows Dev Center

,

Microsoft ha introdotto un’importante novità per tutti gli sviluppatori in possesso di un account al Dev Center. In breve, Microsoft agli sviluppatori non richiederà più il pagamento annuale per poter continuare ad accedere al Dev Center e per pubblicare applicazioni all’interno del Windows Store o del Windows Phone Store. Con effetto immediato l’accesso al Windows Dev Center richiede solo un pagamento una tantum al momento dell’iscrizione ma poi i rinnovi annuali saranno totalmente gratuiti.

Sino ad oggi, infatti, Microsoft richiedeva agli sviluppatori interessati a pubblicare le loro applicazioni un canone annuale di 19 dollari per gli account individuali e di 99 dollari per gli account aziendali. Tali modifiche saranno valide per tutti, non solo per i nuovi account ma anche per gli oltre 600 mila sviluppatori già registrati. Trattasi di una scelta che si spiega semplicemente con il tentativo di Microsoft di invogliare gli sviluppatori ad accelerare la realizzazione di applicazioni per Windows 8.1 e per Windows Phone 8.1. Uno dei maggiori problemi delle nuove piattaforme di Microsoft è infatti proprio la mancanza di applicazioni con una certa tendenza degli sviluppatori a realizzare App per iOS ed Android.

Sempre con l’intenzione di corteggiare gli sviluppatori, Microsoft ha introdotto anche ulteriori novità per tutti gli iscritti al Windows Dev Center.

Per aiutare gli sviluppatori ad accelerare lo sviluppo delle loro applicazioni e per permettere loro di monetizzare il successo dei loro prodotti, Microsoft ha introdotto il programma “Dev Center Benefit“. Il programma offre tre tipologie di pacchetti tarati sul livello di abilità degli sviluppatori. Il pacchetto “Explorer” è pensato per aiutare gli sviluppatori a realizzare il design e la struttura di un’applicazione potendo contare anche sull’aiuto degli esperti Microsoft. Il pacchetto “Expert” invece aiuta a raggiungere più utenti con le offerte pubblicitarie. Infine, il pacchetto “Master” sblocca l’accesso VIP al supporto e al marketing per gli sviluppatori e tanto altro.

Microsoft ricorda, infine, di utilizzare l’SDK Ad e la guida su come fare per monetizzare con le proprie App. In sintesi, Redmond vuole far spendere meno agli sviluppatori e contestualmente permettere loro di guadagnare di più. Sarà da verificare nel tempo se queste mosse invoglieranno davvero gli sviluppatori ad investire maggiori risorse per sviluppare applicazioni per Windows e Windows Phone.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft building, via Shutterstock • Notizie su: ,