QR code per la pagina originale

Windows 10 Anniversary Update, rimandare l’upgrade

Windows 10 Anniversary Update arriverà il 2 agosto; per chi non disponesse di una rete a banda larga è possibile rimandare sino a 4 mesi l'installazione.

,

Il 2 agosto Microsoft inizierà il rilascio di Windows 10 Anniversary Update. Come ben noto, trattasi del primo importante aggiornamento della neonata piattaforma Windows 10 che introdurrà tantissimi funzionalità nuove ed ottimizzerà ulteriormente l’esperienza d’uso. Un aggiornamento che va scaricato ed installato quanto prima anche se è bene ricordare che il suo rollout avverrà a scaglioni per non saturare la banda dei server della casa di Redmond. Tuttavia, in alcune specifiche situazioni potrebbe essere necessario dover rimandare l’aggiornamento.

Windows 10 Anniversary update, infatti, non è un aggiornamento leggero in termini di GB e si ricorda che Windows 10 è configurato per scaricarlo automaticamente non appena risulti disponibile. Trattasi di un bel problema, per esempio, per tutti coloro che non si trovano sotto una rete WiFi ma stanno utilizzando il loro PC collegato ad una connessione mobile. Un aggiornamento dal peso di alcuni GB, infatti, può andare ad erodere istantaneamente tutti il traffico dati senza che gli utenti se ne accorgano. Fortunatamente, almeno per i possessori di un PC con Windows 10 Pro o Windows 10 Enterprise, Microsoft ha dato la possibilità di posticipare l’installazione degli aggiornamenti e dunque anche di Windows 10 Anniversary Update.

Entrando nel menu Impostazioni->Aggiornamento e Sicurezza->Opzioni avanzate, gli utenti potranno trovare l’opzione che permette di rinviare gli aggiornamenti, non quelli di sicurezza, sino a 4 mesi.

Chi dunque non si trovasse nelle condizioni di poter scaricare Windows 10 Anniversary Update e disponesse di Windows 10 Pro o Enterprise, potrà ricorrere a questo piccolo trucco per rinviare l’aggiornamento che Microsoft rilascerà a partire dal 2 agosto.

Una volta che il PC tornerà sotto una più performante rete WiFi o rete LAN, quest’opzione potrà essere disabilitata e gli utenti potranno procedere all’aggiornamento.

Fonte: ZDNET • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni