QR code per la pagina originale

Porte chiuse, streaming e startup: Zuck alla LUISS

Il fondatore di Facebook lunedì interverrà all'Università LUISS a Roma, e prima incontrerà tre startup di Enlabs: probabile la diretta streaming.

,

Si avvicina la data dell’arrivo di Mark Zuckerberg in Italia e trapela qualcosa sul suo programma nella giornata di lunedì a Roma. Il suo incontro si terrà all’Università LUISS nella Capitale, il 29 agosto dalle 16 alle 17, e verrà quasi certamente trasmesso in streaming dai server dell’istituto, ma più che probabilmente ci sarà anche un Facebook Live. Sarà l’unica vera occasione di poter assistere all’evento, dato che il Townhall è a porte chiuse.

Mark Zuckerberg a Roma
La diretta streaming è QUI

Una tradizione americana che viene dai governi locali mutuata anche nelle società della Silicon Valley, secondo la quale periodicamente il CEO della compagnia incontra gli utenti per rispondere alle loro domande esattamente come un sindaco o un governatore coi cittadini: il Townhall Q&A, che si potrebbe tradurre come “incontro pubblico a domande e risposte”, annunciato mercoledì sera da Zuckerberg è il primo di questo genere in Italia, paese che il fondatore di Facebook ama da sempre soprattutto per la sua nota passione per la storia romana (Zuck mette Cesare Augusto tra i suoi idoli). Il suo post tuttavia non diceva molto altro. Le prime indiscrezioni chiariscono invece il forte controllo dell’evento, dove nulla è lasciato al caso.

Porte chiuse e incontro con gli startupper

Da quel che si sa, il Townhall italiano è stato programmato già da molto tempo e considerando l’agenda del capo di Big F è intuibile. È quindi solo una fatalità che avvenga negli stessi giorni del post-terremoto in Centro Italia, alle vittime del quale Zuck ha rivolto subito un pensiero nel suo post sul social. Tra i primi commenti e domande rivoltegli, molti hanno suggerito di realizzare un banner interno sul social network per la raccolta fondi ai terremotati, sulla falsariga di quanto già fatto in altre occasioni (ad esempio il tremendo sisma di Haiti). Una buona idea, che come tante altre insieme a molte curiosità saranno prese in considerazione da Zuckerberg e alle quali risponderà lunedì in occasione dell’incontro con la community Facebook italiana.

Ad assistere dal vivo, invece, ci saranno gli studenti della LUISS, che avranno l’occasione di conoscere il prototipo, l’emblema del “trentenne che ce l’ha fatta”, del geniale inventore di un prodotto web capace di conquistare il mondo. Sogno di molti studenti e soprattutto degli startupper della vicina LuissEnlabs, l’acceleratore di nuove imprese digitali nata proprio nel 2012 in partnerhip con la “Guido Carli”. Nel suo portfolio di startup ospitate ed accelerate ci sono nomi molto noti e di grande successo, come Qurami, Soundreef, Moovenda, Le cicogne, Atooma, Codemotion e tante altre.

Un po’ come accaduto con la visita di Tim Cook qualche mese fa, anche in questo caso è previsto un incontro in separata sede tra il CEO e tre startup di Enlabs. Pare che gli startupper siano stati convocati per quel giorno stesso alle 14.45, dunque, dopo un briefing, incontreranno Mark Zuckerberg approfittandone per parlare della loro azienda. Si presume che le startup selezionate siano quelle che vantano una integrazione col social di Menlo Park o comunque siano interessanti per il punto di vista dell’ospite americano.

Nient’altro si sa della visita italiana di Zuck in Italia, paese che a suo tempo scelse anche per la luna di miele, ma è certo che una parte consistente sarà dedicata a una visita turistica e ad altri spostamenti di natura privata.

 

Fonte: Webnews • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni