QR code per la pagina originale

iPhone 4 e MacBook Air 2010 diventano obsoleti

Apple aggiorna la lista d'obsolescenza per i propri prodotti: dal 31 ottobre, termina il supporto hardware per iPhone 4 e per i MacBook Air di fine 2010.

,

Nuova tornata di pensionamenti in quel di Cupertino. La società californiana, infatti, ha reso nota l’inclusione di alcuni suoi famosi device nella lista d’obsolescenza, in via d’aggiornamento il prossimo 31 ottobre. Fra i tanti prodotti, figurano gli iPhone 4, i MacBook Air prodotti a fine 2010, la terza generazione di AirPort Extreme e le configurazioni Time Capsule di metà 2009. L’informazione giunge da Mac Otakara, testata nipponica sempre molto affidabile sul conto della Mela Morsicata, sulla base delle informazioni apparse sulla versione giapponese del sito Apple.

Così come consuetudine, Apple definisce obsoleti i suoi device quando non può più fornire assistenza hardware. Di norma, questo avviene quando diventa difficile, sul mercato dei fornitori, trovare componenti di ricambio, un fatto che ne rende ovviamente impossibile la riparazione. Dal punto di vista software, invece, questi device possono godere anche di aggiornamenti in itinere, qualora le loro caratteristiche hardware fossero compatibili con gli ultimi sistemi operativi targati mela morsicata.

Così come sottolinea MacRumors, normalmente passano diversi anni prima che i device targati mela morsicata finiscano in lista d’obsolescenza, poiché Apple è solita garantire il supporto più esteso possibile per i propri prodotti. Questa tornata, tuttavia, sembra fare eccezione: con l’inclusione di device di fine 2010, infatti, il ciclo di vita sembra restringersi a poco più di cinque anni.

Di certo, non stupisce l’inclusione di iPhone 4, uno smartphone che ormai da tempo ha esaurito il suo corso, poiché non più aggiornato dai tempi di iOS 7. Decisamente più insolito, invece, è il destino per i MacBook Air di fine 2010, sebbene questi device siano tutt’oggi compatibili con il neonato macOS Sierra: qualora fosse necessaria una riparazione hardware, di conseguenza, bisognerà affidarsi a riparatori di terze parti.

Sempre secondo Mac Otakara, il pensionamento del laptop ultraleggero potrebbe essere anche indice dell’imminente rilascio di un nuovo modello della linea, considerato come gli Air non ricevano upgrade consistenti da più di 548 giorni.

Commenta e partecipa alle discussioni